Cosa fare in primavera in Romagna

 | 

Cosa fare in primavera in Romagna


Tempo stimato di lettura: 2 minuti

Con l’arrivo della bella stagione anche la Riviera si risveglia e si moltiplicano le iniziative interessanti da segnarsi in agenda.
Già, perché la primavera in Romagna è un’esplosione di attività da fare ed eventi a cui partecipare in coppia, con gli amici o la famiglia.

Agli amanti della natura

consigliamo di cercare nel calendario di Primavera Slow la data migliore per scoprire, a piedi, in bicicletta, in barca o a cavallo tutti i segreti dello straordinario esempio di biodiversità del Parco del Delta del Po, Patrimonio Mondiale dell’Umanità dal 1999. Se invece siete alla ricerca di qualcosa di davvero fuori dall’ordinario non potete perdere la visita alla Grotta di Onferno – Riserva Naturale Orientata nel comune di Gemmano nel riminese: i padroni di casa (pipistrelli) dei complessi carsici (cunicoli, stanze e anfratti) scavati da un fiumiciattolo sotterraneo vi aspettano. Se poi volete scoprire il Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi, ecco le nostre 6 idee.

A chi è rimasto bambino nell’animo o prevede uscite in famiglia

la nostra proposta è una visita ad uno dei tanti Parchi divertimento della Romagna: luoghi perfetti per divertirsi o scoprire sempre tante cose nuove, con la possibilità di fare anche abbonamenti stagionali.
Spensieratezza, ma anche cultura, all’insegna dell’intrattenimento intelligente, a due passi dalle spiagge della Riviera Romagnola.

Per scoprire che l’Emilia Romagna è il posto perfetto per stupire i bambini di ogni età.

Alle coppie in cerca di relax

invece proponiamo un break di benessere in uno dei centri termali della Riviera Romagnola, che da oltre 2000 anni lungo la Via Emilia, offrono benefici rigeneranti da provare almeno una volta nella vita.

Una pausa dallo stress quotidiano. Non vi resta che scegliere le terme che fanno al caso vostro: immersi nella natura, a due passi dalle città d’arte, circondati da straordinari borghi o in riva al mare

Agli amanti dell’arte sempre in cerca di nuove mete culturali

che abbiano già visitato tutte le nostre città d’arte, raccomandiamo un tour tra i borghi e i castelli della Valconca e i borghi e i castelli della Dolce Vita. Se siete appassionati di cinema e arte rinascimentale consigliata anche la Rimini felliniana in 8 tappe e 1/2 e quella di Piero della Francesca. Oltre a tanta archeologia, per ripercorrere la storia dall’età preistorica fino a quella contemporanea con un ampio focus su Ravenna, capitale per tre volte (dell’impero tardo romano prima, goto e bizantino dopo).

Consigliato anche l’acquisto della Romagna Visit Card che consente, fino al 6 gennaio  l’accesso gratuito a 55 siti culturali, mostra del momento ai Musei del San Domenico compresa, e sconti su oltre 70 spettacoli, festival, strutture, etc… La chiave di accesso per scoprire tutti i tesori della Romagna.

A chi è appassionato di motori

non possiamo che consigliare la visita al Museo Marco Simoncelli sulle colline di Coriano, al Museo del Motociclo di Rimini, al Museo Baracca di Lugo (di cui nel 2018 si celebrano i 100 anni dalla morte) o il Museo della Vespa a Ravenna.
Per sperimentare di persona l’adrenalina ecco alcuni percorsi in sella alle due ruote: sul Passo del Muraglione, da Rimini a Urbino o alla scoperta del Parco del Delta del Po.
E se il truck è la vostra passione non perdete il Grand Prix Truck previsto nel weekend del Camionista a fine maggio nel Misano World Circuit.

Infine se invece siete alternativi,

quello che fa per voi è un bel weekend sulle tracce dei luoghi dell’archeologia industriale sparsi nel territorio, alla scoperta di Santarcangelo Sotterranea ‎o della Street art.
Se poi oltre ad essere alternativi siete anche curiosi che ne dite di visitare i musei più curiosi della Romagna?

A voi la scelta, ci vediamo tutti in Romagna!

Autore:

Sangue siculo – abruzzese, nata e cresciuta a Firenze, emiliano romagnola di adozione. Montanara inside da sempre, da poco ha scoperto la sua passione anche per il mare…

Lascia un commento anche tu!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *