Cineturismo in Emilia Romagna

 | 

Cineturismo in Emilia Romagna


Tempo stimato di lettura: 1 minuto

Chi non ha mai sognato di vivere in prima persona la scena di uno dei suoi film preferiti o di visitare uno dei tanti luoghi visti al cinema?

Non è difficile da pensare. Può capitare a tutti, infatti, di trovarsi davanti a un film o a una delle proprie serie tv preferite, e desiderare di raggiungere una delle loro scenografie.

Dal celebre Vacanze romane fino al più recente Harry Potter, sono tanti i film che – grazie al loro successo al botteghino – hanno influito in modo determinante sulla notorietà di un paesaggio o di una città.

Tutti noi del resto siamo spettatori e al contempo siamo turisti. Lasciarsi pertanto ispirare dalla propria passione per il cinema può essere una delle strade da seguire quando ci si trova nella condizione di dover scegliere la destinazione del nostro prossimo viaggio.

In Emilia Romagna sono stati girati molti film nel corso nel secolo scorso fino agli anni più recenti ma soprattutto è qui che si sono formati gran parte dei miglior cineasti italiani come Federico Fellini, Michelangelo Antonioni, Pier Paolo Pasolini, Valerio Zurlini, Florestano Vancini, Bernardo e Giuseppe Bertolucci, Marco Bellocchio, Liliana Cavani, Pupi Avati e Giorgio Diritti.

Tutti questi nomi – alcuni notissimi al grande pubblico, altri invece solo ai grandi appassionati – hanno scelto nel corso della loro carriera di raccontare i loro sogni e le loro visioni tramite la settima arte.

Grazie al progetto CineTurismo Emilia Romagna, realizzato dalla Cineteca di Bologna, oggi è possibile ripercorre queste immagini e vivere – virtualmente e realmente – il nostro territorio attraverso le suggestioni che nei decenni ci ha regalato il cinema dei grandi maestri emiliano-romagnoli.

Un’utile guida aperta e consultabile a tutti che permette di sfidare le nostre curiosità e spingerci a conoscere i luoghi e i film girati in Emilia Romagna tramite semplici ricerche per titolo, regia o location.
Si scopre così, ad esempio, la Ravenna di Deserto Rosso, la Ferrara de Il Giardino dei Finzi Contini, la Bologna dei tanti film di Pupi Avati, la Rimini immaginata da Fellini o ancora la Parma di Segreti segreti di Bernardo Bertolucci.

Tantissimi possibili percorsi da costruire di volta in volta o itinerari tematici per gettarsi a capofitto nelle singole province e conoscere la vita e le opere di un autore; o anche semplicemente una scintilla per riaccendere il nostro amore per il cinema e partire per un lungo viaggio tra realtà e finzione.


Se volete conoscere anche le location cinematografiche di tutta Italia, date un’occhiata al sito: www.italyformovies.it

Autore:

Davide Marino nasce come archeologo ma finisce per fare altro. Razionale ma non metodico, lento e appassionato. Un giovane entusiasta dai capelli grigi

Lascia un commento anche tu!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *