Aeroporti in Emilia Romagna: come arrivare in aereo

 | 

Aeroporti in Emilia Romagna: come arrivare in aereo


Tempo stimato di lettura: 5 minuti

Aumenta il turismo in Emilia Romagna, aumentano i voli aerei che ogni giorno arrivano e partono dalla nostra regione. I numeri lo confermano, la vita reale anche. Io, nel mio piccolo, me ne accorgo banalmente camminando per il centro storico di Bologna e di Ravenna, imbattendomi in tantissimi viaggiatori incuriositi e stupefatti da tanto patrimonio artistico e culturale. È sicuramente un giudizio empirico il mio – lo so – ma poi, in effetti, ci sono i dati che lo confermano e tanto empirico non lo è più.

Piace l’arte della nostra regione, le città a misura d’uomo lontane dal caos delle grandi capitali internazionali, il buon cibo che si mescola alla natura e ai divertimenti della Riviera, poi la passione per i motori e i grandi marchi della velocità, il wellness, i borghi e il turismo slow dei cammini. L’offerta è tanta e la domanda cresce.

Molti turisti arrivano in treno, altri in macchina ma la maggior parte si sposta in aereo. Del resto la crescita del fenomeno delle compagnie Low Cost negli ultimi anni ha ormai completamente trasformato il concetto di viaggio che quelli della mia generazione – e a maggior ragione quelli della precedente – avevano.

Con quello che si spende per una cena e un aperitivo, oggi è possibile raggiungere destinazioni che un tempo era impensabile visitare se non pianificando con attenzione e scrupolo le proprie vacanze se non mesi, almeno settimane prima. Tutto è più semplice: qualche click, una carta di credito e via si parte per un weekend alla scoperta di un nuovo Paese… lunedì poi si ritornerà a lavoro ma quella è un’altra storia.

Bologna, Rimini e Parma sono gli aeroporti attivi in Emilia Romagna che ogni anno accolgono centinaia di migliaia di turisti in arrivo in Italia. Un tempo definiti come non-luoghi, oggi gli aeroporti vengono vissuti appieno da chi parte e arriva, trasformandoli in “luoghi pieni di vite e sentimenti” (Alain de Botton).

Tra un gate, un check-in, un’attesa e una pausa caffè ci si prepara a un viaggio che sta per iniziare o si ripensa con un po’ di nostalgia a quello appena concluso.

Da Bologna, Rimini e Parma sono moltissimi i turisti che partono alla scoperta del territorio dell’Emilia Romagna, delle sue città d’arte e poi di tutta Italia. Ma come raggiungerli, spostarsi e dove trovare le informazioni giuste per viaggiare comodi e informati?

AEROPORTO “GUGLIELMO MARCONI” DI BOLOGNA

Aeroporto G. Marconi Bologna BLQ

Aeroporto G. Marconi Bologna BLQ | Foto © zooform.com

Posto al centro dell’Emilia Romagna e di tutta la rete di comunicazione del Nord Italia, l’Aeroporto di Bologna è il principale scalo della regione. Da qui partono e arrivano voli nazionali e internazionali grazie alle principali compagnie del mondo come Ryanair, Lufthansa, Air France KLM, Alitalia e British Airways.
Un ottimo sito, un’App aggiornata (AppStore | Google Play) e una costante presenza sui principali social network (FB | Twitter | YouTubeInfo Voli SMS) permette di avere tutte le informazioni che si cercano con estrema facilità e immediatezza.

Come raggiungere l’Aeroporto di Bologna

Localizzato a soli 6 km dal centro di Bologna, l’aeroporto al momento può essere facilmente raggiunto via autostrada /tangenziale o tramite servizi bus.

In bus dalla stazione ferroviaria

Fuori dall’aeroporto e dalla stazione centrale di Bologna trovate le fermate di partenza e arrivo dell’Aerobus. Con corse ogni 11 minuti è al momento il modo più veloce per raggiungere il cuore della città. I biglietti possono essere acquistati direttamente online oppure dalle emettitrici automatiche presso le fermate.
Da marzo 2019 entrerà in funzione un nuovo servizio, il Marconi Express: un innovativo sistema di trasporto elettrico sopraelevato che collegherà la stazione all’aeroporto in circa 7 minuti e mezzo.

Con il Servizio Navetta dalle altre città dell’Emilia Romagna

Da Cervia – Ravenna | Si chiama Shuttle Crab ed è solitamente attivo dalla primavera all’autunno. Con otto corse giornaliere che collegano la Romagna all’Aeroporto di Bologna, presenta lungo il tragitto alcune fermate intermedie come Milano Marittima e Bagnacavallo. Il tempo impiegato è di circa 2 ore da Cervia mentre 90 minuti se si arriva o si parte da Ravenna.

Da Ferrara | Si chiama Ferrara Bus&Fly il servizio di navetta che connette la città estense all’aeroporto di Bologna con ben nove corse giornaliere. Attivo tutto l’anno, ad eccezione del Natale, vi porta a destinazione in circa 1h.

Da Rimini | Shuttle Rimini Bologna è il servizio di collegamento tra la costa adriatica dell’Emilia Romagna e il centro della regione. In funzione tutto l’anno con orari diversificati a seconda delle stagioni, vi porta all’aeroporto e direttamente in Riviera in soli 90 minuti.

Da Modena | Raggiungere Modena non è mai stato così semplice. Con ben nove corse al giorno il servizio shuttle offre la possibilità di acquistare il biglietto online o direttamente a bordo.

Da Reggio Emilia | Non avete voglia di prendere il treno, arrivare a Bologna e poi salire anche sul bus in direzione dell’aeroporto. La soluzione giusta per voi c’è: potete optare per la navetta che ogni giorno collega la città del tricolore direttamente con l’hub di Bologna. .

Da Firenze | Appennino Shuttle: 10 corso giornaliere e 90 minuti circa per raggiungere l’aeroporto di Bologna. Il biglietto? Anche qui si può comprare direttamente online o a bordo.

Il resto d’Italia | Se amate spostarvi in bus, potete optare per questa soluzione: raggiungete la stazione dei pullman di Bologna. Si trova a pochi centinaia di metri da quella ferroviaria. Da qui, ogni giorno, partono decine di trasporti turistici su ruote che collegano il capoluogo regionale con il resto d’Italia e d’Europa.

Se, invece, amate spostarvi in treno, consultate il sito di Trenitalia e ItaloTreno.

In taxi 

C’è sempre un taxi pronto a accompagnargli nel cuore della città e dovunque desideriate essere portati. Uscite dalla stazione e guardatevi attorno per trovare il primo mezzo disponibile.


AEROPORTO “FEDERICO FELLINI” DI RIMINI

Ariminum - Aeroporto Internazionale 'Federico Fellini' di Rimini - San Marino

Ariminum – Aeroporto Internazionale ‘Federico Fellini’ di Rimini – San Marino | Foto © Apt Servizi

Intitolato al grande regista Federico Fellini, l’Aeroporto di Rimini si trova a circa 8km dal centro della città, procedendo in direzione Sud, in località Miramare. Dopo quello di Bologna, è il secondo aeroporto in regione con un traffico passeggeri principalmente internazionale, con una forte componente extra-UE (Mosca, San Pietroburgo, Minsk, Tallin, Varsavia, etc.).

Come raggiungere l’aeroporto di Rimini

Raggiungerlo è molto semplice e anche qui è il trasporto su strada quello ad avere la meglio. La SS16 Adriatica e la breve distanza (soli 5 km!) che lo separa dall’autostrada A14 lo integrano perfettamente nella rete di trasporto e comunicazioni del Nord Italia, avvantaggiando soprattutto chi desidera spostarsi lungo la Riviera Adriatica.
Rimini e la sua stazione ferroviaria, poi, non sono così distanti: può essere facilmente raggiunta optando per un taxi o semplicemente per il bus (Linea 9) che in circa 20 minuti, traffico permettendo – vi porta a destinazione.

 


AEROPORTO “GIUSEPPE VERDI” DI PARMA

Aeroporto G. Verdi Parma

Aeroporto G. Verdi Parma | Foto © ariostea.it

Da Rimini ci spostiamo a Parma, città Creativa Unesco per la Gastronomia ed epicentro della Food Valley italiana. Dedicato al maestro Giuseppe Verdi, originario del piccolo paese di Busseto posto a soli 35 km di distanza, l’Aeroporto si trova subito fuori dalla città a circa 5km.
Tra voli annuali e stagionali sono diversi i collegamenti attivi durante l’anno con destinazioni nazionali, come Cagliari e Trapani o internazionali, come Kiew e Chisinau.

Come raggiungere l’aeroporto di Parma


Raggiungerlo è molto semplice: si può procedere percorrendo la tangenziale collegata direttamente alla grande Autostrada A1 (Milano-Napoli), prendere un taxi oppure affidarsi ai mezzi di trasporto pubblico collegati con la stazione ferroviaria (Linea 6) e attivi per tutto il giorno.

Autore:

Davide Marino nasce come archeologo ma finisce per fare altro. Razionale ma non metodico, lento e appassionato. Un giovane entusiasta dai capelli grigi

Lascia un commento anche tu!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *