Food ValleyFood Valley

Le 11 Città del tartufo in Emilia-Romagna

di /// Novembre 25, 2022
Tempo stimato di lettura: 5 minuti

SHARE

SHARE

A spasso tra le 11 Città del Tartufo, la Rete nazionale che vuole testimoniare la presenza e preservare l’insieme di valori, il mondo tradizionale e la cultura che uniscono i territori e le comunità legate al Tartufo, elemento identitario da salvaguardare e trasmettere.

L’Associazione Nazionale Città del Tartufo (ANCT), nata ad Alba nel 1990, è riuscita a sintetizzare tre vocazioni, inizialmente differenziate: produzione del tartufo, commercializzazione e promozione turistica a esso collegata, rendendo sinergico lo sviluppo del territorio e consolidando un rapporto di qualità con il consumatore.

Tra i 10 soci fondatori dell’Associazione Nazionale Città del Tartufo, anche due città emiliano romagnole: Castel di Casio e Sant’Agata Feltria.

Sasso Marconi (BO), Tartufesta, ph. cittametropolitana.bo.it, CC_BY_NC_SA 3.0
Sasso Marconi (BO), Tartufesta, ph. cittametropolitana.bo.it

Attraverso il Tartufo, l’Associazione promuove le altre risorse ambientali, culturali, storiche, tradizionali ed enogastronomiche che il pregiato tartufo, bene prezioso che viene dal cuore della terra, è capace di esaltare e trainare.

Anche grazie all’Associazione, la cerca e la cavatura del Tartufo in Italia sono diventate nel 2021 Patrimonio Immateriale Unesco. Così che non vengano dispersi i saperi materiali e immateriali connessi alla raccolta del tartufo spesso composti da un complesso patrimonio orale, di gesti e parole, che appartengono soprattutto alle generazioni più anziane.

Un patrimonio dove uomo e cane, insieme, si confrontano con la natura, cercano di svelarne i misteri e coglierne l’essenza più nascosta e selvaggia.

Bondeno (FE), Alla cerca del Tartufo, ph. Tartufai Bondeno via Facebook, CC_BY_NC_SA 3.0
Bondeno (FE), Alla cerca del Tartufo, ph. Tartufai Bondeno via Facebook

LE CITTÁ DEL TARTUFO

Seguiteci allora in questo viaggio regionale (in rigoroso ordine alfabetico) che, dall’entroterra di Parma alle colline di Rimini, ci porta alla scoperta del prezioso e profumato tubero:

BONDENO

Bondeno è un piccolo paese nel cuore della Pianura Padana, posto all’estremità della provincia di Ferrara, al confine tra le province di Mantova, Modena e Rovigo, e lungo le rive del fiume Panaro. Il tartufo, che si ritrova qui – sia in modo spontaneo sia in modo controllato e coltivato – è il Bianco pregiato.

Da vedere: la possente Rocca di Stellata
Info: Pro Loco Bondeno

CALESTANO

Calestano si trova in Val Baganza, a poco più di 30 km da Parma. Il suo tartufo  è il Nero di Fragno (piccola frazione di Calestano).

Da fare: camminare lungo i numerosi sentieri segnalati (anche CAI) oppure pedalare lungo la ciclopista mountain bike.
Info: Pro Loco Calestano

CAMUGNANO

Soprannominato la “terrazza dell’Appennino” per via della sua splendida posizione panoramica, Camugnano è immerso nell’Appennino Bolognese.

In queste zone il tartufo cresce in maniera spontanea, ma non manca anche di essere coltivato come nel caso di quello nero.

Da visitare nei dintorni: si consiglia il Parco Regionale dei Laghi di Suviana e Brasimone per scoprire il meraviglioso territorio circostante, e il Parco Avventura Saltapicchio per una giornata adrenalinica nella bella stagione.
Info: Pro Loco Camugnano

CASTEL DI CASIO

Un’altra suggestiva località dell’Appennino bolognese è Castel di Casio, le cui antiche origini medievali emergono dall’architettura delle sue abitazioni.

Si tratta di uno dei comuni in cui viene prodotto il “Tartufo bianco Pregiato dei Colli Bolognesi”.

Da visitare nei dintorni: il borgo termale di Porretta Terme che in estate ospita il celebre Porretta Soul Festival dedicato interamente alla musica Soul e Rhythm and blues.
Info: Pro Loco Castel di Casio

MESOLA

Il comune di Mesola sorge all’interno dell’area del Parco del Delta del Po, non lontano dal confine con il Veneto.

Valorizzato dagli Estensi con le loro azioni di bonifica, e in seguito con la successiva edificazione del suo castello, nella sua area si ritrova il tartufo bianco di pineta.

Da non perdere: si consiglia una visita al Gran Bosco della Mesola in cui vive protetto il Cervo delle dune.
Info: Pro Loco Mesola

MONTEFIORINO

Comune della montagna modenese, posto lungo il sentiero Matilde, dominato dalla mole possente della rocca medioevale. Il comune di Montefiorino è uno dei 4 comuni dove si produce il Tartufo Valli Dolo e Dragone (bianco e nero).

Da non perdere: tipica emergenza naturalistica di Montefiorino, gli ofioliti, antichissime rocce vulcaniche.
Info: Pro Loco Montefiorino

SASSO MARCONI

Comune della  prima collina bolognese, conosciuto anche per essere un’importante tappa de La Via degli Dei che collega fra loro le città di Bologna e Firenze.

A Sasso Marconi potrete assaggiare il Tartufo Bianco Pregiato dei Colli Bolognesi .

Da visitare nei dintorni: Villa Griffone (casa paterna di Guglielmo Marconi) dove ha  sede il Museo Marconi e la fondazione Guglielmo Marconi, oltre che il mausoleo che conserva le spoglie dello scienziato.
Info: Pro Loco Sasso Marconi

SANT’AGATA FELTRIA

Sant’Agata Feltria è un grazioso borgo del Montefeltro, al confine con le Marche, fra le valli dei fiumi Savio e Marecchia.

Questo borgo custodisce e tramanda il legame del suo territorio agro-silvo-pastorale con il Tartufo Bianco Pregiato molto bene inserito in questo contesto di grande pregio naturalistico-ambientale.

Da visitare nei dintorni: il piccolo borgo medievale di Petrella Guidi, sede di uno dei Balconi di Piero della Francesca.
Info: Pro Loco Sant’Agata Feltria

SAVIGNO

Savigno è una località della Valsamoggia, alle prime appendici dell’Appennino bolognese.

Si tratta di uno dei comuni di produzione del “Tartufo bianco Pregiato dei Colli Bolognesi”.

Da visitare nei dintorni: il borgo fortificato e l’Abbazia di Monteveglio.
Info: Pro Loco Savigno 

TERRE DEL RENO

Recente comune ferrarese nato dalla fusione dei comuni di Sant’Agostino e Mirabello. In questa parte del ferrarese  è possibile gustare il pregiatissimo tartufo bianco.

Da visitare nei dintorni: il Bosco della Panfilia, una rara foresta planiziale situata in Emilia-Romagna in un’ampia ansa golenale lungo la sponda sinistra del fiume Reno.
Info: Pro Loco Terre del Reno

VIANO

Piccolo comune dell’Appennino reggiano non lontano dal capoluogo Reggio Emilia. Qui è possibile gustare il pregiatissimo tartufo bianco.

Da vedere: il Castello di Viano risalente al XIV secolo, luogo dell’insediamento più antico del paese.
Info: Comune di Viano

  • Tartufo nero di Fragno, Ph. A.Samaritani Meridiana Immagini
  • Bondeno (FE), Tartufo, ph. Tartufai Bondeno via Facebook
  • Terre del Reno (FE), Città del Tartufo, ph. sagratartufo.it
  • Valsamoggia (BO), Tartufo in Piazza a Savigno, ph. invalsamoggia.it
  • Toano (RE), Tartufo di Cavola, ph. cavola.it
  • Tartufo bianco pregiato dei Colli bolognesi, ph. parks.it
  • Calestano (PR), Fiera del Tartufo nero di Fragno, ph. tartufonerofragno.it
  • Sasso Marconi (BO), Tartufi e funghi, ph. Tartufesta via Facebook
  • Tartufo modenese delle Valli Dolo e Dragone, ph. italiaatavola.ne
  • Mesola (FE), tartufi, ph. ferraraterraeacqua.it
  • Terre del Reno (FE), Sagra del tartufo di Sant’Agostinoo, ph. sagratartufo.it
  • Bondeno (FE), Città del Tartufo, ph. Tartufai Bondeno via Facebook

FESTE E SAGRE

CALESTANO (PR)

VIANO (RE)

MONTEFIORINO (MO)

  • Mostra mercato del Tartufo Modenese: tra fine ottobre e inizio novembre

CAMIGNANO (BO)

  • Tartufesta: tra fine ottobre e inizio novembre

SASSO MARCONI (BO)

SAVIGNO – VALSAMOGGIA (BO)

BONDENO (FE)

  • “Sagra del Tartufo di Bondeno”: due fine settimana centrali di ottobre
  • “Festa Provinciale del Tartufo, del Pane e delle Perle Ferraresi”: due fine settimana centrali di Ottobre
  • “Gara di Ricerca per Cani da Tartufo”: 1° Maggio

MESOLA (FE)

  • Sapori d’autunno: fine ottobre e inizio novembre

TERRE DEL RENO (FE)

  • Sagra del Tartufo Estiva: prime 2 settimane di settembre, loc. Sant’Agostino di Terre del Reno
  • Sagra del Tartufo Invernale: primi 3 fine settimana di novembre, loc. Sant’Agostino di Terre del Reno

SANT’AGATA FELTRIA (RN)

Fiera nazionale del tartufo bianco pregiato: ottobre

Fiera del Tartufo di Bedonia


A tutti gli interessati segnaliamo infine l’elenco delle Associazioni tartufai e tartuficoltori dell’Emilia-Romagna.

Autore

Celestina Paglia

Sangue siculo – abruzzese, nata e cresciuta a Firenze, emiliano romagnola di adozione. Montanara inside da sempre, da poco ha scoperto la sua passione anche per il mare…

Potrebbe interessarti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *