5 Regali di Natale Made-in-EmiliaRomagna

 | 

5 Regali di Natale Made-in-EmiliaRomagna


Tempo stimato di lettura: 3 minuti

Natale è dietro l’angolo e siete ancora in cerca degli ultimi doni?
Perché non regalare un pezzetto di Emilia-Romagna ai vostri amici e familiari?!

Ecco di seguito 5 idee regalo originali e Made-in-EmiliaRomagna che vi faranno fare una splendida figura con tutta la famiglia, dalla nonna al giovane cugino di secondo grado.

  1. TORTELLINI FATTI A MANO: simbolo per eccellenza del Natale in Emilia-Romagna, il tortellino racchiude in sé la convivialità tipica dei pranzi in famiglia e mette d’accordo tutti i palati. Una scatola di tortellini fatti a mano da donare alla padrona di casa è di sicuro un regalo più che apprezzato, da condividere con tutta la tavolata anche a km di distanza dal capoluogo emiliano (come ci ricorda l’aeroporto BLQ in un tweet).
    I tortellini si possono trovare in tutti i negozi di pasta fresca di Bologna, ma se la padrona di casa è vostra suocera, ancor meglio se a farli a mano siete proprio voi! Ecco qui allora la ricetta originale (quella depositata alla Camera di Commercio di Bologna dalla “Dotta Confraternita del Tortellino”) da gustare rigorosamente in brodo di cappone, o una sua variante di famiglia consigliata da una bolognese DOC. L’importante è che la sfoglia sia sottile e i riquadri di sfoglia siano di circa 4cm, in modo da ottenere un tortellino piccolo e saporito. tortellini @giuliambobus
  2. TELE STAMPATE ROMAGNOLE: tra i prodotti di artigianato più apprezzati dell’Emilia-Romagna ci sono senza dubbio le tele stampate a mano tipiche della Romagna meridionale. Per la loro realizzazione, tutelata dall’Associazione Stampatori Tele Romagnole, si utilizzano ancora oggi antichi stampi artigianali in legno, insieme a soluzioni chimiche perfezionate attraverso i secoli. Con leggere varianti tra le province di Forlì-Cesena, Ravenna e Rimini, i disegni più diffusi richiamano il mondo agreste (galletti, tralci di vite e grappoli d’uva, boccali, pigne e spighe), ma in realtà ogni singola stamperia ha il suo patrimonio di matrici, alcune del tutto originali. Recentemente si sono diffuse stampe in vari colori, come il blu e il verde, ma il più caratteristico e tradizionale rimane senza dubbio il ruggine. Tovaglie, tovaglioli, strofinacci, presine e chi più ne ha, più ne metta: siamo sicuri che una tela stampata originale di Romagna farà felice ogni generazione di arzdora.tele stampate Romagna @lolaakinmade
  3. INGRESSO A UNA SPA: il periodo delle Feste Natalizie è ideale per ricaricare le energie dopo un anno di lavoro, prendendosi del tempo per se stessi e con i propri cari. Quale migliore occasione per regalare alla propria metà o ai propri familiari un ingresso in uno dei 26 centri termali dell’Emilia-Romagna, da Salsomaggiore a Riccione? Tra l’altro proprio in questi giorni sono numerose le iniziative organizzate per festeggiare Natale e Capodanno tra acque calde, massaggi, gastronomia e benessere. Tutte le informazioni su emiliaromagnaterme.it.
  4. PRODOTTI DOP, DOC & IGP: ok, la cesta natalizia non sarà forse un’idea originale ma rimane senza dubbio molto gradita, sopratutto se sarete voi a comporla in base ai gusti del suo destinatario, con i prodotti DOP e IGP dell’Emilia-Romagna. Se è un amante dei sapori decisi, un Formaggio di Fossa di Sogliano DOP è una scelta genuina e insolita. Se è un buongustaio, uno Zampone o un Cotechino di Modena IGP sarà più che gradito. Se è un palato fine, un Culatello di Zibello DOP o un Aceto Balsamico Tradizionale di Modena DOP ExtraVecchio sono l’ideale. Se è un buon bevitore, potete optare per un paio di bottiglie di vini DOC e DOCG della Regione. Se infine è un amante dei dolci, la scelta non può che ricadere sul Pampepato artigianale di Ferrara, fresco di riconoscimento IGP. Un modo per farvi ricordare oltre i giorni di Festa, ogni volta che il fortunato gusterà un pezzo di Parmigiano-Reggiano DOP regalato da voi.mappa DOP IGP
  5. INGRESSO A UNA MOSTRA: oltre il solito libro/disco/film, l’ingresso a una mostra è un regalo di Natale originale e ideale per gli appassionati di cultura. In questo periodo in Regione c’è l’imbarazzo della scelta, con esposizioni dedicate a ogni tipo di arte e civilità. Qualche esempio?
    A Palazzo dei Diamanti di Ferrara un’importante e completa retrospettiva dedicata al periodo ferrarese di Giorgio De Chirico, il brillante artista inventore della pittura metafisica. Ancora a Ferrara, all’interno del Castello Estense, la mostra “L’arte per l’arte: Boldini e De Pisis a Ferrara“, un’ottima occasione per visitare il castello e scoprire la pittura di due grandi maestri ferraresi, magari durante una delle visite guidate teatrali di teatrOrtaet.
    Tra le numerose mostre presenti in questi giorni a Bologna segnaliamo l’esposizione dedicata alla Famiglia Brueghel e ai Capolavori dell’Arte Fiamminga presso Palazzo Albergati, ma anche l’esposizione “Egitto Splendore Millenario” presso il Museo Civico Archeologico, che presenta la collezione egiziana del Museo Nazionale di Antichità di Leiden in Olanda.
    Imperdibile a Forlì è inoltre la personale dedicata al grande reporter Steve McCurry: 180 scatti dal mondo, con le sue immagini più famose e alcuni lavori recenti.
    A Modena, presso gli spazi riqualificati dell’ex Manifattura Tabacchi, la mostra “Il manichino della storia” un percorso espositivo dedicato all’arte contemporanea internazionale, con 90 opere di 48 artisti protagonisti della scena artistica internazionale degli ultimi decenni.
    Infine due idee originali a Parma: all’interno dell’Abbazia medievale di Valserena (famosa per essere la Certosa di Parma narrata da Stendhal), il Museo dello CSAC inaugurato lo scorso maggio conserva il più esteso patrimonio culturale visivo e progettuale sul Novecento in Italia, mentre il Labirinto della Masone realizzato da Franco Maria Ricci ospita la mostra “Arte e Follia” dedicata a Antonio Ligabue e Pietro Ghizzardi.

Autore:

Social Media Manager per @inEmiliaRomagna e mamma a tempo pieno.
Amo viaggiare, sia fisicamente che con la fantasia, grazie a film e libri, e celebro ogni giorno con un sorriso.

Lascia un commento anche tu!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *