Musei del cibo: 6 tappe golose nel parmense

 | 

Musei del cibo: 6 tappe golose nel parmense


Tempo stimato di lettura: 4 minuti

Le sfumature del cibo sono infinite, si sa, ma c’è una città che da sola può raccoglierle molte, se non tutte.
Ovviamente parliamo di Parma, basta pensare alla scelta dell’ UNESCO, che l’ha nominata Città creativa della gastronomia o ai 6 musei del cibo che ne animano il territorio.
I musei sono facilmente tappe ideali di un itinerario eno-gastronomico in quel lembo di Emilia che da sempre è sinonimo di eccellenza e qualità a livello culinario.

Esperti, curiosi, turisti seguiteci “acquolina in bocca”,  vi porteremo alla scoperta di 6 tappe golose nel parmense:

Museo del Parmigiano-Reggiano
Museo del Prosciutto e dei salumi di Parma
Museo del Salame di Felino
Museo del Pomodoro
Museo della Pasta
Museo del Vino

musei del cibo parma - mappa

Museo del Parmigiano-Reggiano
1° tappa: Soragna

Il Museo dedicato al Re dei Formaggi, con sede nell’antico caseificio Meli-Lupi, raccoglie materiale di tutte e cinque le provincie in cui il Parmigiano-Reggiano viene prodotto. Molti degli oggetti in mostra si collocano tra la seconda metà dell’Ottocento e la prima metà del Novecento.
Nel corpo più antico del fabbricato sono esposti oggetti per la trasformazione, mentre la parte più recente ospita le sezioni dedicate a stagionatura, commercializzazione e all’impiego gastronomico e alla sua storia.

Audioguida del Museo
Ricette

Museo del Parmigiano-Reggiano
C/o Corte Castellazzi
Via Volta, 5
Soragna (PR) – Ingresso attraverso il percorso pedonale di Viale dei Mille
prenotazioni.parmigiano@museidelcibo.it

Possibilità di visite guidate anche degustazione e laboratori didattici
Presente Museum Shop


Museo del Prosciutto e dei salumi di Parma
2° tappa: Langhirano

Il Museo del Prosciutto e dei salumi di Parma è ubicato nella patria d’elezione del Prosciutto di Parma, nell’ex Foro Boario. In zona facilmente accessibile, è il punto di partenza ideale per la visita dei principali prosciuttifici storici presenti in zona.
Il percorso museale consente di conoscere il territorio, le razze destinate al divino salume, ricostruire il processo di produzione dal suino ai salumi, l’arte sublime della norcineria, la produzione agroalimentare e le relative DOP, le tecniche di lavorazione per terminare con la scoperta dei pregevoli prodotti dell’arte salumaria parmense e il loro impiego gastronomico.

Audioguida del Museo
Ricette

Museo del Prosciutto e dei salumi di Parma
C/o Ex Foro Boario
Via Bocchialini, 7
Langhirano (PR)
prenotazioni.prosciutto@museidelcibo.it

Possibilità di visite guidate e laboratori didattici
Presente Museum Shop


Museo del Salame di Felino
3° tappa: Felino

Sede nobile e prestigiosa per il Museo del Salame di Felino ospitato nel Castello di Felino, a testimonianza del forte legame che il prodotto, “figlio” prediletto, ha con il territorio di origine. Nei meandri dei locali settecenteschi delle cantine si può conoscere ed apprezzare non solo il principe dei salami, che vanta addirittura ascendenze etrusche, ma anche il territorio e la comunità di cui è espressione.
Si inizia con le testimonianze del rapporto tra Felino ed il suo prodotto-simbolo per poi passare alla gastronomia sapientemente ambientata nelle cucine; spazio poi alla norcineria e produzione casalinga dell’insaccato comprensiva di oggetti appartenuti ai norcini e alle famiglie contadine. Prima di concludere con la sala delle curiosità, si possono conoscere  inoltre le tecnologie di produzione e la relativa commercializzazione  a partire dal Settecento.

Audioguida del Museo 

Museo del Salame di Felino
c/o Castello di Felino
Strada al Castello, 1
43035 Felino (PR)
prenotazioni.salame@museidelcibo.it

Possibilità di visite guidate e laboratori didattici
Presente Museum Shop


Museo del Pomodoro
4° tappa: Collecchio

Il Museo dedicato al Pomodoro è ospitato nella Corte di Giarola, già centro di trasformazione agroalimentare d’epoca medioevale diventato poi sede di un’industria di trasformazione dal 1900 al 1960. Il pomodoro infatti, prodotto di origine americana, trovò in provincia di Parma terreno fertile già a partire dalle seconda metà dell’ottocento.
L’allestimento dedica spazio alla storia e diffusione del prodotto in Europa, allo sviluppo dell’industria di trasformazione nella realtà economica di Parma e delle tecnologie produttive e dell’industria meccanica. Spazio infine al prodotto finito e al suo imballaggio. Curiose e interessanti anche le sezioni dedicate al Mondo del Pomodoro con pubblicità, citazioni, dipinti e sculture.

Audioguida del Museo
Ricette

Museo del Pomodoro
C/o Corte di Giarola – Parco del Taro
Ingresso in Strada Giarola, 11 – 43044 Collecchio (PR)
prenotazioni.pomodoro@museidelcibo.it

Possibilità di visite guidate e laboratori didattici


Museo della Pasta
5° tappa: Collecchio

A fianco del precedente Museo, la Corte di Giarola, ospita anche il Museo della Pasta .
Il museo ripercorre la storia dell’alimento protagonista assoluta della dieta mediterranea, che a seconda degli ingredienti può essere di semola di grano dura, all’uovo o ripiena e confezionata secca o fresca.
La pasta è servita! Dal chicco di grano alle prime macchine industriali , dalla preparazione casalinga -così consueta in regione- ad un vero e proprio pastificio industriale della prima metà dell’Ottocento, dagli oggetti della storia alla cultura della pasta terminando con indicazioni su una corretta alimentazione.

Museo della Pasta
C/o Corte di Giarola – Parco del Taro
Ingresso in Strada Giarola, 11 – 43044 Collecchio (PR)
prenotazioni.pasta@museidelcibo.it

Possibilità di visite guidate e laboratori didattici


Museo del Vino – La cantina dei Musei del Cibo
6° tappa: Sala Baganza

Sono le suggestive cantine dell’antica Rocca di Sala Baganza ad ospitare l’ultimo nato della rete dei Musei del cibo: Il Museo del Vino – La Cantina dei Musei del Cibo. Un percorso espositivo e sensoriale interamente dedicato al vino di Parma, alla sua storia e alla sua cultura, situato al centro di una zona da sempre a vocazione vitivinicola.
Il percorso, che si snoda nei sotterranei e nelle ghiacciaie farnesiane, accompagna in un viaggio tra archeologia, cultura contadina, botanica, testimonianze storiche e letterarie alla scoperta del territorio. Infine dopo aver percorso un pergolato di vite, si approda alla sala delle botti. Doverosa e consigliata la degustazione nell’enoteca nei sotterranei della Rocca.

Il Museo del Vino – La Cantina dei Musei del Cibo
Rocca di Sala Baganza
Piazza Gramsci – 1 – Sala Baganza(PR)
iatsala@comune.sala-baganza.pr.it

Possibilità di visite guidate e laboratori didattici


Gli spunti per un itinerario eno-gastronomico di eccellenza e goloso ve li abbiamo dati, da sperimentare, perché no, già questo weekend. Occhio alla linea però, e non dite che non vi abbiamo avvertito!
Maggiori informazioni

Autore:

Sangue siculo – abruzzese, nata e cresciuta a Firenze, emiliano romagnola di adozione. Montanara inside da sempre, da poco ha scoperto la sua passione anche per il mare…

2 commenti

Lascia un commento anche tu!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *