Menu
Menu

Le ciaspolate di febbraio in Emilia-Romagna

 | 

Le ciaspolate di febbraio in Emilia-Romagna


Tempo stimato di lettura: 3 minuti

Passeggiate invernali nel silenzio dell’Appennino: ecco i trekking del momento a due passi dalla città.

Natura intatta e quiete assoluta. Si cammina in silenzio in fila indiana, dietro alla guida che conduce piccoli gruppetti a scoprire angoli rari del nostro Appennino. Sono le Ciapsolate giudate di Febbraio in Emilia Romagna, mai così desiderate.
Da Parma alla Romagna ci sono diversi appuntamenti per passare una giornata o un weekend immersi nell’incanto dell’Appennino  innevato.

  • Ciaspole Modena La via dei monti | Ph. Davide Pagliai

  • Ciaspole Modena La via dei monti | Ph. Davide Pagliai

  • Ciaspole Modena La via dei monti | Ph. Davide Pagliai

  • Ciaspole Modena La via dei monti | Ph. Davide Pagliai

  • Scaffaiolo al tramonto Ph. Cooperativa Madreselva

  • Parco Foreste Casentinesi | Ph. Luca Argalia

  • Parco Foreste Casentinesi | Ph. Luca Argalia

Naturalmente tutti gli appuntamenti richiedono le misure di sicurezza: misurazione della temperatura, numero chiuso per piccolissimi gruppi, distanziamento anche in marcia, mascherina obbligatoria nei momenti d’incontro e di commiato, igienizzante sempre a portata di mano.
L’attrezzatura tecnica, come per esempio ciaspole e bastoncini, si può noleggiare.
I costi delle escursioni in genere vanno dai 5 ai 15 euro secondo la durata e si possono prenotare per telefono o online.


Parma

Per due sabati di seguito, 6 e 13 febbraio ore 9.30, c’è la ciaspolata che parte da Lagdei e va a esplorare il grande Lago Santo completamente ghiacciato nel Parco Nazionale dell’Appennino Tosco Emiliano.
Si attraversa la foresta di faggi innevati e, una volta al Lago, ci si può fermare in quota per una bevanda calda e una merenda. Rientro per pranzo, che si può anche prenotare più a valle al Rifugio Lagdei.

Sabato 6 febbraio ci sono due turni (ore 9.30 e 14.30) della ciaspolata che sale fino ai pascoli panoramici del Monte Tavola. Si parte da Lagdei, Bosco di Corniglio. Due turni, a richiesta, anche per la prenotazione del pasto (12 e 14.30).

Domenica 14 febbraio ci sono due appuntamenti dedicati alle famiglie con bambini fra meraviglie del bosco, forme di ghiaccio e tracce animali.
Il primo, organizzato dal Cai Parma, parte alle 8.30 con mezzi propri da Felino e prevede il pranzo al sacco.
Il secondo prende il via alle 14.30 da Lagdei, Bosco di Corniglio. Dopo giochi e piccole planate si rientra intorno alle 17, in tempo per una cioccolata calda.

INFO Parco Appennino

Reggio Emilia

Capita raramente di riuscire a vedere i “sastrugi”, cioè quelle formazioni fragili e temporanee, create dal vento e dalla neve in luoghi impervi.

La ciaspolata di sabato 6 febbraio ai piedi del Monte Cusna, con un po’ di fortuna andrà a scoprire questi pizzi e merletti di neve. Si parte alle ore 9.30 dal rifugio di Monteorsaro di Febbio di Villa Minozzo per un’escursione facile, della durata tre ore. Si può pranzare in rifugio.

Domenica 7 febbraio sempre alle ore 9.30 si va invece a vedere in quota come sono stratificate le valanghe già cadute e a imparare le nozioni base di sicurezza per capire dove e quando si formano. Partenza dal parcheggio Rescadore di Febbio Villa Minozzo.

INFO Altri Passi

Modena

Sabato 6 febbraio alle ore 9.30 parte la facile ciaspolata di circa 4 ore alle Acque Chiare nei boschi di faggi e abeti intorno a Sant’Annapelago.

Domenica 7 febbraio si vanno invece a scoprire i grandi panorami nella zona del Monte Cantiere e della Via Vandelli. Partenza da Barigazzo alle ore 9.15 per un’escursione della durata di 3 -4 ore, di difficoltà media.

Domenica mattina 7 febbraio c’è anche la ciaspolata di 8-12 km nel Parco del Frignano “Sui pendii dei Rombicetti” nella zona al confine fra Emilia e Toscana.

Sabato 13 febbraio ecco invece un’escursione notturna per andare a vedere le stelle sulle rive del Lago Cavo. La partenza è prevista alle ore 17.30 da Pievepelago e la durata complessiva, comprese le soste, è di 3-4 ore.

Domenica 14 febbraio parte infine da Sestola una facile ciaspolata per tutti fino al Lago della Ninfa per famiglie con bambini e innamorati.

INFO La via dei monti

Bologna

Due weekend fitti di ciaspolate nel Parco del Corno alle Scale: sono gli appuntamenti del cartellone Ciaspoliamo.

Il 7 febbraio e il 14 febbraio (ritrovo ore 9.30) parte da Corno alle Scale una ciaspolata di 3-4 ore nel silenzio del bosco, fra splendidi panorami appenninici, praterie d’alta quota e le tracce impercettibili degli animali.

Sempre il 7 febbraio parte da Madonna dell’Acero (ore 10-13) l’escursione per bambini per ascoltare le leggende del bosco.

Il 12 e il 13 febbraio c’è una ciaspolata sotto le stelle (15.30-19.30). Si cammina oltre il limite degli alberi per raggiungere il crinale innevato e il Lago Scaffaiolo.

Il 14 febbraio c’è un’altra ciaspolata guidata pomeridiana (14.30-18) nella foresta innevata del Parco regionale di Corno alle Scale.

INFO Corno alle Scale

Forlì-Cesena

Il 6 febbraio all’interno del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi, Monte Falterona e Campigna si può prendere parte al trekking sulla neve Il sentiero delle cave di pietra nella zona del Savio e Bidente, in particolare del borgo di Castel d’Alfero costruito su di un antico castello precedente l’anno mille.
Si parte alle 8.30 da Bagno di Romagna e si rientra dopo 4 ore e mezzo; il percorso è lungo complessivamente 11 km.

Il 14 febbraio si può invece percorrere con una guida un lungo e anello escursionistico che condurrà i partecipanti alla scoperta di due antiche parrocchie fantasma di Bagno di Romagna: Rio Salso e Rio Petroso.

INFO itrekkabbestia

Autore:

Giornalista e mamma.
Ho preso a scrivere a 6 anni, non mi sono più fermata. Ottimista. Traveller.

Lascia un commento anche tu!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *