Menu
Menu

Supercars italiane: itinerario tra le auto da sogno #inEmiliaRomagna

 | 

Supercars italiane: itinerario tra le auto da sogno #inEmiliaRomagna


Tempo stimato di lettura: 8 minuti

Ferrari, Lamborghini, Pagani, De Tomaso, Bugatti sono alcuni dei più famosi nomi che hanno reso celebre il nome di Modena nel mondo.
E’ proprio qui infatti che si concentrano i più desiderati marchi automobilistici del pianeta, in questo territorio unico che ha saputo unire e miscelare sapere tecnico, creatività e condizioni ambientali, dando vita a quel sogno automobilistico che ancora oggi è simbolo riconoscibile di stile, lusso e velocità.

Un fazzoletto di terra da girare in un paio giorni e che custodisce il meglio dell’automobilismo sportivo e delle Supercars Italiane. Un viaggio all’interno di un territorio, in prevalenza modenese, in cui assaporare il gusto della velocità, senza dimenticare la famosa gastronomia che in queste zone raggiunge livelli eccelsi.

Ma non attendiamo oltre e partiamo alla ricerca delle SuperCars Italiane, in un itinerario tra le auto da sogno della MotorValley dell’Emilia-Romagna.

Supercars Italiane

MotorValley Emilia-Romagna Mappa


Maranello: il quartier generale della Ferrari

Per la prima tappa del nostro itinerario non potevamo che partire da Maranello, storico quartier generale della Ferrari e sede sia dello Stabilimento Ferrari, sia della Squadra Corse che del Museo del marchio. Un luogo assolutamente da visitare per ogni appassionato che si rispetti.

Il Museo Ferrari raccoglie e custodisce tutta la storia del marchio del cavallino rampante e comprende una sezione permanente ed una sezione dedicata alle mostre temporanee. Il Museo è stato pensato come una esperienza sensoriale, in cui, oltre ad ammirare le straordinarie vetture che fanno parte della storia del marchio, è possibile ascoltare i suoni dei vari motori Ferrari, effettuare un vero e proprio cambio gomme di Formula 1 e guidare una Ferrari da corsa tramite un simulatore di guida, molto simile a quelli usati dai piloti.
Se avete intenzione di effettuare il tour completo, vi consigliamo di acquistare il biglietto combinato Museo Ferrari + Museo Casa Enzo Ferrari che a prezzo scontato vi darà la possibilità di visitare anche il nuovissimo e avveniristico Museo Casa Enzo Ferrari di Modena.
L’esperienza si conclude con la possibile di effettuare un Tour in navetta nello stabilimento Ferrari e sul circuito di Fiorano, un vero e proprio tempio segreto delle corse sportive.

A tutti gli appassionati consigliamo anche di chiedere ai tanti autonoleggi che si trovano intorno al museo e che a prezzi non troppo alti offrono la possibilità di guidare una Ferrari tra le tortuose strade intorno a Maranello, lue stesse in cui vengono provate le vetture ed i prototipi.

Informazioni

Il Museo Ferrari di Maranello è aperto tutti i giorni tranne il 25 dicembre e l’1 gennaio con i seguenti orari di apertura:
Novembre/marzo: 9.30 – 18.00
Aprile/ottobre: 9.30-19.00
È inoltre possibile contattare il Museo telefonando al numero 0536 949713 oppure scrivendo a museo@ferrari.com

Museo Ferrari

Sala delle Vittoria – Ph. Museo Ferrari


 

La Collezione Panini: la storia della Maserati

Sulla strada che da Maranello porta a Modena vi è un luogo che unisce il meglio delle produzioni gastronomiche del territorio insieme con la storia dell’automobilismo italiano. In località Colretto si trova infatti la Fattoria Hombre che unisce insieme un caseificio di produzione del rinomato Parmigiano Reggiano insieme con una delle collezioni automobilistiche più interessanti di tutta la provincia modenese: la collezione Maserati di Umberto Panini.

Anche se siamo all’interno di una Fattoria familiare non vi lasciate ingannare, qui siamo di fronte alla Raccolta Ufficiale di vetture Maserati, acquistate dalla Famiglia Panini prima che lo storico marchio del tridente fosse riportato in auge dalla collaborazione con il marchio FCA. Una tappa fondamentale per tutti gli appassionati delle Supercars Italiane, la cui visita consiste nella scoperta del percorso di produzione del Parmigiano Reggiano D.O.P Bio Hombre e della Collezione Umberto Panini.

Informazioni

La collezione Panini è visitabile esclusivamente previa prenotazione e nei mesi di Marzo, Aprile, Giugno, Luglio, Settembre e ottobre con i seguenti orari di apertura:
dal Lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 12.30 e dalle ore 14.30 alle ore 18.00
Sabato dalle ore 9.00 alle ore 12.30.
Chiusura: Domenica
Tel: +39 059 220022


 

Modena - UNESCO e gastronomia

E’ impossibile programmare un itinerario all’interno della Motorvalley dell’Emilia Romagna senza pensare ad una sosta per ammirare e gustare le bellezze e la gastronomia modenese. Tra le più rinomate dell’Emilia Romagna, la cucina modenese racchiude in sé molti dei prodotti più famosi dell’Emilia Romagna: Aceto Balsamico, Lambrusco, Parmigiano Reggiano.

Vi consigliamo quindi una sosta nel bellissimo e silenzioso centro storico della città di Modena, in particolare nella centrale Piazza Grande dalla quale potrete ammirare la Cattedrale di Modena e la Torre Ghirlandina che, con i suoi 89.32 metri, è il simbolo della città.
Da qui si può partire per un piccolo tour del centro, caratterizzato da vie strette e dagli immancabili portici. Per i buon gustai consigliamo anche una visita allo storico Mercato Albinelli, poco lontano dalla piazza centrale, che al suo interno ospita i banchi in cui si può trovare il meglio dei prodotti del territorio.
Il Mercato Albinelli, oltre alla bellezza dei suoi spazi interni, rappresenta anche un punto fermo delle abitudini gastronomiche modenesi: la possibilità di fare la spesa, di acquistare e scegliere i prodotti del territorio direttamente al banco del mercato.

Informazioni

Da lunedì a sabato dalle 6.30 alle 14.30; Sabato e prefestivi, ora solare dalle 16.30 alle 19.00; Sabato e prefestivi, ora legale dalle 16.30 alle 19.30. Tutti i venerdì e sabato sera a partire dal 22 settembre il mercato Albinelli aprirà alla sera dalle 18 alle 24, con proposte gastronomiche del territorio.


 

Museo Enzo Ferrari: la casa del mito

Accessibile a prezzo ridotto con il biglietto combinato del Museo Ferrari di Maranello, il Museo Enzo Ferrari è stato inaugurato nel marzo 2012 per volere della Fondazione Enzo Ferrari.
In questo luogo nel centro di Modena, vi sono ospitate due realtà distinte e complementari: l’Officina Meccanica Alfredo Ferrari, baricentro architettonico dell’intera area museale che ospita la collezione dei Motori Ferrari, e la nuova galleria espositiva, l’ormai famoso “cofano” di alluminio giallo che avvolge l’Officina, e che ospita le mostre temporanee allestite dalla casa del Cavallino. Si tratta un edificio futuristico, di circa 5.000 mila mq nel cui interno vengono richiamate le forme di un motore da corsa e progettato dall’architetto Jan Kaplicky.
Per tutti coloro che, dopo aver visto i musei del Cavallino Rampante, abbiano la voglia di cimentarsi su una pista vera e propria, segnaliamo la speciale convenzione che permette di accedere con il proprio automezzo alla pista dell’Autodromo di Modena e girare per 15 minuti con una tariffa agevolata pari a 35 Euro.

Informazioni

Il Museo Casa Enzo Ferrari di Maranello è aperto tutti i giorni tranne il 25 dicembre e l’1 gennaio con i seguenti orari di apertura:
novembre/marzo: 9.30 – 18.00
Aprile/ottobre: 9.30-19.00
È inoltre possibile contattare il Museo telefonando al numero +39 0536 949713 oppure scrivendo a biglietteriamef@ferrari.com

Museo Enzo Ferrari

Museo Enzo Ferrari, Modena – Ph. Museo Enzo Ferrari


 

Maserati: la casa del Tridente

A poche centinaia di metri dal Museo Enzo Ferrari di Modena si trova lo stabilimento di un’altro dei grandi marchi automobilistici della Motor Valley dell’Emilia Romagna: la Maserati. Di origine bolognese, il marchio che ha fatto del Tridente del Nettuno il suo simbolo, si è trasferito in questa nella sede di viale Ciro Menotti nel lontano 1930, in seguito all’acquisizione dell’azienda da parte dell’imprenditore modenese Adolfo Orsi.

All’interno dello stabilimento di produzione, è ospitato anche lo showroom Maserati, spazio che ospita le vetture attualmente in produzione, un moderno car configurator, un diorama storico e il “loop”, l’anello semisospeso progettato dal famoso architetto Ron Arad.  In abbinamento alla visita dello ShowRoom è possibile prenotare un tour della fabbrica della durata di circa 1 ora e 30 minuti che prevede anche la visita alla linea di assemblaggio delle Maserati GranCabrio e GranTurismo e delle aree test e finizione. I tour hanno un costo di 30 euro a persona e vengono attivati al raggiungimento di minimo 4 partecipanti, mentre sono gratuiti per i clienti già in possesso di una Maserati.

Informazioni

I tour nello stabilimento si tengono dal lunedì a venerdì, dalle 9 alle 15:30 previa prenotazione obbligatoria all’indirizzo factorytour@maserati.com


 

Pagani: un vento argentino soffia in Emilia-Romagna

Ci allontaniamo da Modena giusto il tempo di arrivare nella cittadina di Castelfranco Emilia, patria dei tortellini e della Fabbrica di automobili Pagani. E’ qui infatti che negli anni ’90 Horacio Pagani ha deciso di impiantare la sua produzione di Automobili sportive, un mix che unisce la cultura ed il design delle supercars emiliano romagnole con il fiero carattere argentino del suo fondatore.

Pagani Automobili è ovviamente lieta di ricevere visitatori presso il suo atelier a San Cesario sul Panaro ed offre visite guidate sia dello showroom che all’interno dell’area produttiva per una durata di circa 45 minuti. Un’esperienza unica, coinvolgente, che oltre ad illustrare le vetture prodotte da uno dei marchi più famosi al mondo, offre la possibilità di visitare gli ambienti dove le vetture vengon costruite artigianalmente.

Informazioni

Le visite alla Pagani automobili possono essere effettuate dal lunedì al venerdì esclusi i festivi dalle ore 9:30 alle 17:00; mentre il sabato lo stabilimento è aperto ai visitatori dalle ore 9:30 alle 12:30. Le visite sono disponibili esclusivamente su prenotazione scrivendo all’indirizzo paganitour@modenatur.it ,ed è richiesto un anticipo di 3 giorni lavorativi.
Per ulteriori informazioni si può contattare il servizio di visite guidate ai recapiti:
Email: paganitour@modenatur.it
Telefono: +39 059220022

Factory Tour Pagani_Ph. Temperidis

Factory Tour Pagani – Ph. Temperidis


 

Lamborghini Sant’Agata - La Casa del Toro

Ci muoviamo appena una decina di chilometri più a nord di Castelfranco dell’Emilia e incontriamo località di Sant’Agata Bolognese, centro nevralgico della Lamborghini Automobili. E’ qui infatti che si trova lo stabilimento della Casa del Toro, al cui interno è ospitato il Museo di marca che è stato rinnovato 2016 con un ampliamento della collezione e l’aggiunta di nuove mostre. Il Museo offre al visitatore una raccolta delle vetture che hanno fatto la storia del marchio: dai modelli storici come Miura e Countach, a quelli più recenti come la Huracán l’Aventador ed il nuovissimo SUV Urus.

Per gli appassionati più incalliti il lo staff del Museo offre inoltre , su prenotazione, l’opportunità di visitare le linee di assemblaggio delle vetture attualmente in produzione, un modo per respirare in prima persona la passione con cui sono costruite le supersportive più desiderate di sempre. La visita alle linee di produzione della Lamborghini include: la visita all’entrata storica del 1963, il corridoio centrale della fabbrica con panoramica della linea Huracán, la visita alla linea motore V12, il reparto selleria, la linea di assemblaggio Aventador e la visita della collezione storica.

Informazioni

Il Museo Lamborghini è aperto dal 1 Aprile al 31 Ottobre dalle ore 9.30  alle ore 19.00, e dal 1 di Novembre fino al 31 Marzo dalle ore 9.30 alle alle ore 18.00. Per tutte le informazioni e per prenotare la propria visita si può contattare il numero telefonico +39 051 681 7611, oppure contattare lo staff tramite l’apposito modulo disponibile sul sito web del Museo.


 

Museo Ferruccio Lamborghini - Il Museo di Famiglia

Non più di una ventina di minuti di strada e siamo a Fino di Argelato, in provincia di Bologna, luogo in cui nel 2014 è stato inaugurato il Museo Ferruccio Lamborghini, il secondo dei musei Lamborghini dell’Emilia Romagna. Se infatti l Museo del marchio del Toro di Sant’Agata Bolognese rappresenta lo spazio espositivo della casa automobilistica, il museo di Funo è lo spazio in cui la famiglia Lamborghini ha raccolto la vetture storiche appartenute al Patron del Brand.
Interamente ri-progettato da Tonino Lamborghini, figlio di Ferruccio, il Museo è oggi un grande monumento alla memoria del Cav. Lamborghini e raccoglie le più importanti creazioni meccaniche del Toro insieme con le  più significative foto dell’archivio di famiglia con l’intento di esaltare e dare profondità alla figura di Ferruccio. Si perché dalle fabbriche Lamborghini non sono uscite solamente fantastiche Supercars Italiane, ma anche trattori, motori nautici, formula1 e persino un prototipo di elicottero…

Informazioni

È possibile prenotare visite guidate con personale qualificato, che, soffermandosi sui modelli più importanti che hanno creato il mito del Toro, vi racconteranno particolarità tecniche e di design ed aneddoti personali tramandati dalla famiglia o narrati negli scritti dell’epoca.
Il museo è aperto al pubblico dal lunedì al venerdì dalle ora 10.00 alle ore 13.00 e dalle ore 14.00 alle ore 18.00. 
Il Sabato e la Domenica il Museo è aperto solo su prenotazione per i gruppi ed è raggiungibile al numero telefonico +39 051 863366
Il Museo osserva una chiusura invernale dal 22 Dicembre al 5 Gennaio compreso.

Bugatti - La fabbrica Blu

Torniamo indietro verso Modena e prendiamo l’autostrada del Brennero. Ancora pochi chilometri e, all’altezza del paese di Campogalliano, intravediamo il marchio della mitica casa Bugatti.
Nonostante La Bugatti sia stato infatti un marchio di origine francese, nel 1987 l’imprenditore e finanziere Romano Artioli acquisì i diritti per la produzione di automobili e, dopo aver valutato l’idea di ricreare l’azienda in Francia, fondò una nuova azienda italiana denominata Bugatti Automobili SpA con stabilimento a Campogalliano, progettato dall’architetto Giampaolo Benedini e con lo scopo di attrarre a sé le maestranze altamente specializzate dell’area modenese.
Purtroppo nel 1995 la Bugatti Automobili ha dichiarato fallimento, le difficoltà finanziarie costrinsero infatti Artioli a vendere l’industria ed ad abbandonare i sogni di gloria, non prima però di aver dato alla luce una serie di modelli come la versione accessoriata della EB 110 e la mitica Lotus Elise (all’epoca infatti il marchio Bugatti era proprietario anche del marchio Lotus).
Oggi la fabbrica Blu, come viene chiamate in gergo, è uno straordinario spazio di archeologia industriale metà di pellegrinaggio degli amanti del marchio. E’ interamente visitabile grazie alla disponibilità del vecchio custode che accompagna i visitatori illustrando sia la storia che gli spazi del complesso.

Informazioni

La visita alla Fabbrica Bugatti di Campogalliano è possibile previa prenotazione, telefonando direttamente al custode dell’area al numero 3389313173.
Si consiglia di telefonare qualche giorno prima della visita.

Modena, Stabilimento Bugatti Campogalliano - Ph. Bugatti Campogalliano

Bugatti con Michael Schumacher – Ph. Bugatti Campogalliano


 

Autore:

Esploratore e Avventuriero: ama navigare gli oceani, scalare le montagne più alte e surfare sulle onde del web

Lascia un commento anche tu!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *