[ParlamiditER #266] Cervia: bellezza in bicicletta

 | 

[ParlamiditER #266] Cervia: bellezza in bicicletta


Tempo stimato di lettura: 1 minuto

Parlami di tER è una serie di racconti dall’Emilia-Romagna. Sono sguardi d’autore gettati sulla regione da persone che sono nate, vivono o semplicemente si sono innamorate di questa singolare, bellissima, terra con l’anima.
Se anche tu vuoi raccontare l’Emilia-Romagna che si vede dalla tua finestra sei benvenuto.
Basta una mail a inemiliaromagna@aptservizi.com o un commento qui sotto!


Pratica, ecologica, appassionante: la bici è il mezzo green e slow per eccellenza che, oltre a mantenerci in forma in modo divertente, consente come pochi altri di spostarsi o viaggiare godendo a pieno di paesaggi, natura e panorami.

Cervia, con i suoi viali alberati, il lungomare, le saline e le aree boschive che la circondano offre più di un’occasione per chi ama montare in sella e partire all’esplorazione del territorio. Il ritmo della vita nel centro storico della città è dolce e rilassato, e la bici consente di spostarsi in piena libertà tra un giro per i negozi e una sosta per l’aperitivo, passando per il porto canale circondati dal profumo del mare. O ancora la pineta: polmone verde della città, si estende per oltre 200 ettari ed è una tappa imperdibile per una pedalata con i bambini o un corroborante allenamento sulle due ruote la mattina presto.  Cervia è anche il punto ideale per partire alla scoperta delle dolci colline circostanti, ricche di storia, borghi, splendidi panorami, paesaggi e sapori: per gli appassionati della bicicletta Cervia Bike Tourism offre un programma di escursioni tematiche in partenza da Cervia e Milano Marittima alla scoperta di arte, natura, storia e sapori.

Da Cervia parte inoltre un percorso cicloturistico davvero imperdibile, la Rotta del Sale Bike Trail, che conduce fino a Venezia attraverso i territori meravigliosi del Parco del Delta del Po: il tragitto si snoda nell’entroterra, parallelo all’antica Rotta del Sale tracciata in mare lungo il percorso che sin dal 1200 seguivano le barche cariche di sale, il prezioso oro bianco, dal porto canale di Cervia fino ai magazzini della Serenissima: 278 km tra oasi e riserve naturali, aree lagunari, isole fluviali, canneti e pinete, toccando anche, tra gli altri, il Bosco della Mesola, la valli di Comacchio, le città di Ravenna e Chioggia, per concludersi con un tratto in barca tra Pellestrina e il Lido di Venezia. Un territorio dalla straordinaria biodiversità, adatto anche alle famiglie con bambini e percorribile anche a piedi, per riscoprire, nel periodo tra aprile e settembre, un piacevole ed autentico contatto con la natura incontaminata.

  • Cervia (RA) – Rotta del Sale, ph. Archivio Visit Cervia

  • Cervia (RA) – Rotta del Sale, ph. Archivio Visit Cervia

  • Cervia (RA) – Pineta, Ph. Archivio Visit Cervia

  • Bertinoro (FC), Panoramica vigneti, ph. Alberto Monti

Lascia un commento anche tu!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *