I Borghi “Bandiera Arancione” in Emilia-Romagna
Borghi

I Borghi “Bandiera Arancione” in Emilia-Romagna

di /// Agosto 31, 2021 /// Tempo stimato di lettura: 2 minuti

Borghi

Interesse
Borghi

SHARE

Borghi

Interesse
Borghi

SHARE

In Emilia Romagna ci sono 21 borghi che, nonostante si trovino in appennino, collina o pianura e abbiano origini romane, medievali o rinascimentali hanno qualcosa in comune: sono i borghi Bandiere Arancione dell’Emilia Romagna.
In questi mesi, nell’ambito della nostra Rubrica Borghi ve li abbiamo presentati  uno a settimana e qui li trovate riepilogati, da Piacenza a Rimini, con il link al relativo blogpost dedicato.

  1. Bobbio, tra cinema e leggenda
  2. Castell’Arquato, Medioevo tra i vigneti
  3. Vigoleno, il borgo fortificato
  4. Busseto, non solo Verdi
  5. Fontanellato, arte e gastronomia nella Bassa Parmense
  6. Castelvetro di Modena, tra torri e vigneti
  7. Fanano, tradizioni e sport tra i panorami dell’Appennino
  8. Fiumalbo, un gioiello in pietra ai piedi del Monte Cimone
  9. Sestola, il castello sotto la montagna
  10. Pieve di Cento, detta anche “La Piccola Bologna” per i suoi lunghi portici
  11. Brisighella, la culla dell’ospitalità
  12. Bagno di Romagna, terme e natura della Romagna Toscana
  13. Castrocaro Terme e Terra del Sole, terme e cultura della Romagna Fiorentina
  14. Longiano, tutto il carattere della Romagna
  15. Monteleone, il ruggito del Medioevo
  16. Portico di Romagna e San Benedetto in Alpe, sulle tracce di Dante
  17. Premilcuore, natura e storia di Romagna
  18. Montefiore Conca, una finestra sulla Val Conca
  19. Pennabilli, il borgo più a sud in Emilia Romagna
  20. San Leo, terra di confine dal fascino misterioso
  21. Verucchio, dagli Etruschi ai Malatesta


  • Bobbio (PC) | Ph. @monika_fotografie
  • Castell’Arquato (PC) WLM2014 | Ph. carlo_grifone
  • Vigoleno (PC) WLM2014 | Ph. cristiano_dallacasagrande
  • Busseto (PR) WLM2012 | Ph. il_moruz
  • Fontanellato (PR) WLM2013 | Ph. nicola_bisi
  • Castelvetro di Modena (MO) WLM2016 | Ph. angelo_nacchio
  • Fanano (MO) | Ph. Roberto Leoni
  • Fiumalbo (MO) | Ph. matteo_maggini7
  • Sestola (MO) | Ph. Massimiliano Marsiglietti
  • Rocca di Pieve di Cento – Ph. Bolognawelcome.it
  • Brisighella (RA) WLM 2016 | Ph. paolo_forconi
  • Bagno di Romagna (FC) | Ph. martinarusticali
  • Castrocaro Terme e Terra del Sole (FC) WLM2016 | Ph. flash2803
  • Longiano (FC) WLM 2014 | Ph. luca_fabiani
  • Monteleone (FC) | Ph. @nata_per
  • Portico di Romagna (FC)
  • Premilcuore (FC) WLM2016 | Ph. chiara_dobro
  • Montefiore Conca WLM2014 | Ph. laralally19
  • Pennabilli (RN) |Ph. @p.an.toufle
  • San Leo (RN) WLM 2016 | Ph. Antonini Cristiano
  • Verucchio (RN) | Ph. davidepioggia


L’Associazione Bandiere Arancioni dal 1998 certifica, a cura del TCI – Touring Club Italiano, i piccoli (entro i 15.000 abitanti) borghi eccellenti dell’entroterra, con l’intento di promuovere lo sviluppo turistico sostenibile di una gran parte del territorio nazionale.
Per entrare nell’associazione, ai Comuni viene applicato un Modello di Analisi Territoriale del TCI – MAST, che valuta tra gli oltre 250 criteri di analisi, la volontà di intraprendere un percorso di miglioramento della destinazione, essere in grado di offrire un sistema di offerta turistica e di accoglienza organizzato, distinguersi per tipicità e valorizzazione della propria identità e cultura, presentare risorse artistiche, architettoniche, naturalistiche accessibili e fruibili, dimostrare una sensibilità verso tematiche di sostenibilità del territorio, offrire un centro storico ben conservato e non compromesso da interventi e/o alterazioni, non presentare elementi che minacciano l’attrattività complessiva della destinazione.
Entrare a far parte del network permette ai singoli territori di valorizzare le proprie risorse, dare impulso all’imprenditorialità, stimolare le produzioni tipiche enogastronomiche e artigianali e rafforzare  l’identità locale, creando sinergie territoriali con gli altri membri con caratteristiche e standard affini.
L’assegnazione del marchio è temporanea e subordinata al mantenimento dei requisiti, che vengono verificati ogni tre anni.

In quanto marchio di qualità turistico-ambientale, sappiate che visitare un borgo Bandiera Arancione, sarà un’esperienza di viaggio unica e autentica a 360°.

Autore

Celestina Paglia

Sangue siculo – abruzzese, nata e cresciuta a Firenze, emiliano romagnola di adozione. Montanara inside da sempre, da poco ha scoperto la sua passione anche per il mare…

Potrebbe interessarti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *