[ParlamiditER #197] Piadina e crescione, cibo e tradizione

 | 

[ParlamiditER #197] Piadina e crescione, cibo e tradizione


Tempo stimato di lettura: Meno di un minuto

Parlami di tER è una serie di racconti dall’Emilia-Romagna. Sono sguardi d’autore gettati sulla regione da persone che son natie, vivono o semplicemente si sono innamorate di questa singolare, bellissima, terra con l’anima.
Se anche tu vuoi raccontare l’Emilia-Romagna che si vede dalla tua finestra sei benvenuto. Basta una mail a inemiliaromagna@aptservizi.com o un commento qui sotto!


La piadina e i crescioni sono due piatti tipici della Romagna.
Antichissima è la presenza della piadina (o piada) sulle tavole romagnole. Conosciuta fin dai tempi dei Romani, inizialmente era consumata dalle famiglie contadine al posto del pane.
Oggi campeggia fra i prodotti gastronomici tipici della cucina romagnola, si gusta calda oppure fredda ed è buonissima sia da sola sia farcita con salumi, formaggi, salsiccia, verdure gratinate, erbette..in ogni caso sempre accompagnata da un buon Sangiovese.

A testimoniare la vitalità della piada, vi è anche il fatto che esistono numerose varianti e modi di prepararla, quindi cosa aspettate? Andate in uno dei tanti chioschi che trovate in giro per le città romagnole e gustate una buonissima piadina..o piada..come volete chiamarla voi, sempre buona rimane.

Ho voluto realizzare questo reportage perché la piadina è un simbolo della Romagna, non solo come cibo, ma come tradizione che vive da anni, amore per il sacrificio. Ringrazio la signora Marisa che si è prestata nel realizzare queste foto, perché senza le sue mani tutto questo non sarebbe nato.

  • @freddydefilippi

  • @freddydefilippi

  • @freddydefilippi

  • @freddydefilippi

  • @freddydefilippi

  • @freddydefilippi

  • @freddydefilippi

  • @freddydefilippi

  • @freddydefilippi

  • @freddydefilippi

  • @freddydefilippi

Lascia un commento anche tu!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *