La Piccola Cassia: a piedi tra Emilia-Romagna e Toscana
Cammini

La Piccola Cassia: a piedi tra Emilia-Romagna e Toscana

di /// Giugno 23, 2022 /// Tempo stimato di lettura: 4 minuti

Cammini

Interesse
Cammini

Amici/Solo

Caratteristica
Amici/Solo

Coppia

Caratteristica
Coppia

Famiglia

Caratteristica
Famiglia

SHARE

Cammini

Interesse
Cammini

Amici/Solo

Caratteristica
Amici/Solo

Coppia

Caratteristica
Coppia

Famiglia

Caratteristica
Famiglia

SHARE

La Piccola Cassia è una strada di origine romana che continuava l’itinerario della più famosa Via Cassia e che attraversava il territorio tra Modena e Bologna

Piccola Cassia
Piccola Cassia – Ph. Territorio Turistico Bologna e Modena

Per capire la storia e la funzione della Piccola Cassia dobbiamo tornare indietro al tempo della fondazione della Regio VIII Aemilia da parte dei romani. A partire dal III secolo a.c. i Romani iniziarono infatti la loro espansione in quella che al tempo veniva chiamata Gallia Cisalpina (che oggi coincide in gran parte con il territorio dell’Emilia Romagna) con la conseguente fondazione di nuove colonie e la riorganizzazione del sistema viario della nuova regione.

Ariminum, Forum Livii, Bononia, Mutina, Regium Lepidi erano alcune delle città di nuova fondazione poste lungo l’asse est-ovest della nuova Via Emilia. Da ognuna di queste città poi partivano le vie di comunicazione nord-sud che le collegavano ai territori e alle regioni vicine.

È il caso della cosiddetta Piccola Cassia che nasceva dalla porta Sud della città di Modena, nei pressi dei monasteri di San Pietro, e proseguiva poi per Vignola e Savignano sul Panaro. Da questo punto la strada saliva per le colline e gli l’Appennino bolognesi per ridiscendere infine in Toscana e giungere finalmente a Pistoia.
Originariamente quindi la Piccola Cassia, che fu un tracciato attivo fino alla tarda età imperiale, era principalmente un tracciato di collegamento tra la città di Modena e la Toscana attraverso l’attraversamento di tre valli, quella del Panaro, quella del Samoggia e quella del Reno.

Piccola Cassia, Serravalle - Foto di https://www.valsaway.com
Piccola Cassia, Serravalle – Foto di https://www.valsaway.com

Si deve invece a Cicerone l’accostamento del tragitto per e da Modena all’antica Via Cassia (che generalmente veniva fatta finire a Lucca), per il quale la Via era la prosecuzione transappenninica della Via Cassia.

Il cammino della Piccola Cassia, collegandosi alla Romea Strata e Romea Nonantolana, coinvolge due regioni, l’Emilia Romagna e la Toscana per un totale di circa 170 km.

Percorrere la Piccola Cassia in direzione sud, ha i tratti di un cammino suggestivo e disseminato lungo il suo tragitto di testimonianze storico-religiose. ll suo percorso è caratterizzato principalmente da un paesaggio rurale e naturale che va dalla fertile pianura centuriata alle colline dei calanchi e vigneti, dai fitti boschi montani e alle grandi praterie del crinale appenninico.

Nel marzo del 2022, l’itinerario è stato inoltre allungato da due nuovi percorsi, da Bologna a Monteveglio e da Gaggio Montano a Porretta Terme, due “bretelle” al tracciato principale della Piccola Cassia per rendere accessibile questo percorso da Bologna e ai collegamenti di trasporto connessi alla città.
Partendo da Piazza Maggiore a Bologna, è infatti possibile collegarsi al percorso principale nei pressi dell’Abbazia di Monteveglio. Una seconda deviazione  è possibile poi a Gaggio Montano per raggiungere Porretta Terme e la stazione dei treni per tornare Bologna.


Piccola Cassia | Specifiche tecniche e servizi

Piccola Cassia Sant' Apollinare - Foto di https://www.valsaway.com
Piccola Cassia Sant’ Apollinare – Foto di https://www.valsaway.com

Sul sito ufficiale del Cammino della Piccola Cassia è possibile trovare informazioni in merito alle tappe dell’itinerario principale cosi come tutte le altre informazioni sulle possibilità di escursione nel territorio.
Per quanto riguarda i due nuovi percorsi inaugurati nel 2022, sul sito internet dell’Ufficio Turistico della Città Metropolitana di Bologna è possibile trovare tutte le informazioni cosi come scaricare la carta escursionistica delle 6 tappe che costituiscono gli altri due itinerari aggiuntivi. I due nuovi percorsi ricalcano la rete di sentieri testata dal CAI, sono accessibili in tutte le stagioni e percorribili a piedi o in mountain bike.

È possibile inoltre scaricare i file con le tracce GPS delle singole tappe oppure ordinare la cartoguida dedicata.
Vi sono poi le sezioni dedicate ai paesaggi ed alle eccellenze gastronomiche del territorio da non perdere insieme con un calendario aggiornato degli eventi e delle fiere e sagre che si svolgono nei borghi lungo il tragitto.

La Piccola Cassia in Emilia Romagna nel suo itinerari principale è un tragitto di circa 120 km ed è solitamente suddiviso in 8 differenti tappe:

Regioni attraversate: Emilia Romagna, Toscana.

Tappe

  • Prima Tappa  | Nonantola – Bazzano 26 km
  • Seconda Tappa | Bazzano – Tolè 29,5 km
  • Terza Tappa | Tolè – Abetaia 24,3 km
  • Quarta Tappa | Abetaia – Rocca Corneta 15,8 km
  • Quinta Tappa | Rocca Corneta – Capanna Tassoni 17,98 km
  • Sesta Tappa | Capanna Tassoni – Cutigliano 13,80 km
  • Settima Tappa | Cutigliano – Ponte Petri 23,70 km
  • Ottava Tappa | Ponte Petri – Pistoia 18,30 km

Lunghezza: 177,40 km, il tratto emiliano al massimo è di 124,20 km.
Livello di difficoltà: medio e legato perlopiù alla lunghezza di alcuni tratti; il percorso non presenta particolari difficoltà tecniche.


Piccola Cassia | Informazioni

Telefono: +39 051 6723011
E-mail: info@piccolacassia.it


Scopri tutte le Vie dei Pellegrini
in Emilia Romagna

 

Autore

Walter Manni

Esploratore e Avventuriero: ama navigare gli oceani, scalare le montagne più alte e surfare sulle onde del web

Potrebbe interessarti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *