[Parlami di tER] Le Rocche della Bassa Romagna

 | 

[Parlami di tER] Le Rocche della Bassa Romagna


Tempo stimato di lettura: 2 minuti

Parlami di tER è una serie di racconti dall’Emilia-Romagna. Sono sguardi d’autore gettati sulla regione da persone che son natie, vivono o semplicemente si sono innamorate di questa singolare, bellissima, terra con l’anima.
Se anche tu vuoi raccontare l’Emilia-Romagna che si vede dalla tua finestra sei benvenuto.
Basta una mail a inemiliaromagna@aptservizi.com o un commento qui sotto!


Grandiose e imponenti svettano nel cuore delle città della Bassa Romagna, fulcro attorno a cui si sono poi sviluppate nei secoli. Un solo sguardo basta per essere catapultati in un’altra epoca segnata da Signorie, Duchi, corti, intrighi… ma un profumo di fiori di capperi può distrarre i nostri pensieri!

La Rocca di Lugo sorge a pochi passi dal celebre Pavaglione ed è sicuramente uno degli edifici simbolo della città.
Si hanno testimonianze della sua esistenza sin dal X secolo, ma il periodo più significativo è sicuramente quello della dominazione degli Este, che nella seconda metà del Quattrocento commissionano opere di restauro e ampliamento della rocca.
Tra il 1568 e il 1570 il duca Alfonso II fa abbattere la cittadella, poiché ormai era superflua per la difesa, così la rocca assume l’aspetto classico della dimora fortificata tardo-cinquecentesca.
A fine Settecento la costruzione viene ulteriormente ingentilita dalla creazione del giardino pensile e, dal 1860, diventa la sede dell’amministrazione comunale.

Di grande interesse è il Rinascimentale Salone Estense, recentemente rimesso in luce, con il soffitto ligneo: tavolette di legno decorate, raffiguranti stemmi della Signoria dei Duchi D’Este e simboli delle loro imprese.
Nelle calde serate estive i giardini pensili sono un luogo perfetto per rinfrescarsi, passeggiando tra le diverse specie di piante, magari accompagnati da un po’ di musica.

Assai curioso è il fatto che sulle mura della rocca da diversi secoli radichi la pianta di cappero: verso fine maggio inizia la fioritura, breve ma dal profumo intenso, e le gemme dei fiori vengono raccolte e messe a conservare sotto aceto, secondo l’antica ricetta di Pellegrino Artusi.
In passato i capperi venivano venduti dall’Economo Comunale e, fin dal 1900, una voce relativa ai capperi si trovava addirittura fra le poste di entrata del bilancio comunale!

Lugo (RA), Capperi della Rocca, Archivio immagini BassaRomagnaMia, CC-BY-NC-SA3.0

Lugo (RA), Capperi della Rocca, Archivio immagini BassaRomagnaMia

Sempre in Bassa Romagna sorge anche il Castello Sforzesco di Bagnara di Romagna.
Sorto nel XV secolo sulle rovine del precedente castello medievale, grazie al volere dei Signori Girolamo Riario e Caterina Sforza, è un bell’esempio di fortificazione militare di “transizione”, con caratteristiche sia medievali che rinascimentali.

Importanti modifiche vengono apportate poi durante il dominio di Caterina Sforza, in particolare il fossato e le feritoie, lo splendido loggiato che percorre quasi l’intera cortina muraria, e il Mastio, poderoso torrione circolare che rappresentava la difesa principale dell’intero complesso.
La sua decadenza inizia quando nel 1500 viene ceduta all’avanzata di Cesare Borgia, detto il Valentino.

Oggi la Rocca ospita il Museo del Castello, in cui si possono seguire percorsi che raccontano, anche grazie a preziosi reperti archeologici, la storia del territorio e dei suoi stili di vita sin dall’Età del Bronzo, oltre a racconti delle personalità dei Signori della Rocca.

Bagnara di Romagna (RA), Castello Sforzesco, Archivio immagini BassaRomagnaMia, CC-BY-NC-SA3.0

Bagnara di Romagna (RA), Castello Sforzesco, Archivio immagini BassaRomagnaMia

Autore:

Siamo l’Ufficio di Informazione Turistica dell’Unione dei Comuni della Bassa Romagna, di cui fanno parte i comuni di Alfonsine, Bagnara di Romagna, Bagnacavallo, Conselice, Cotignola, Fusignano, Lugo, Massa Lombarda e S. Agata sul Santerno.

Lascia un commento anche tu!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *