[ParlamiditER #245] Argillà Italia – tutta la ceramica del mondo a Faenza

 | 

[ParlamiditER #245] Argillà Italia – tutta la ceramica del mondo a Faenza


Tempo stimato di lettura: 2 minuti

Parlami di tER è una serie di racconti dall’Emilia-Romagna. Sono sguardi d’autore gettati sulla regione da persone che son natie, vivono o semplicemente si sono innamorate di questa singolare, bellissima, terra con l’anima.
Se anche tu vuoi raccontare l’Emilia-Romagna che si vede dalla tua finestra sei benvenuto. Basta una mail a inemiliaromagna@aptservizi.com o un commento qui sotto!


A Faenza, città d’arte dalla tradizione ceramica millenaria, ogni due anni nel primo fine settimana di settembre, si tiene Argillà Italia, Festival Internazionale della Ceramica e Mostra Mercato, l’appuntamento di riferimento dell’artigianato ceramico contemporaneo internazionale in Italia. Paese Ospite dell’edizione 2018, la Germania.
L’iniziativa, che nel 2018 compie dieci anni, prevede una molteplicità di eventi e occasioni per far conoscere a tutti il magico ed eclettico mondo della ceramica, che trae origine proprio dall’argilla.
E se vi state domandando perché si svolge a Faenza, sappiate che il toponimo della capitale mondiale della ceramica, è diventato sinonimo di ceramica (maiolica) in molte lingue, tra cui il francese (faïance) e l’inglese (faience).

In occasione di Argillà Italia la città si trasforma in un laboratorio a cielo aperto e sarà piacevole per te fare una passeggiata nel centro storico, scoprendo le decorazioni ceramiche che decorano ogni portone, balcone o facciata e curiosando tra gli stand degli espositori internazionali che presentano la loro migliore produzione di ceramiche artistiche e artigianali, spaziando tra arte, scultura, design, complementi d’arredo, oggetti per la casa e accessori moda.
Se poi sei un tipo curioso di mettere le mani “nella creta” ti potrai cimentare in uno dei tanti laboratori e workshop dedicati alla maiolica, da quella più tradizionale alla più contemporanea, con la possibilità di plasmare, cuocere e decorare l’argilla creando la tua opera d’arte unica.

  • Argillà Italia 2016, ph. Antonio Veca

  • Argillà Italia 2016, ph. Antonio Veca

  • Argillà Italia 2016, ph. Antonio Veca

  • Argillà Italia 2016, ph. Antonio Veca

  • Argillà Italia 2016, ph. Antonio Veca

  • Argillà Italia 2016, ph. Antonio Veca

  • Argillà Italia 2016, ph. Antonio Veca

Tanti gli eventi culturali collaterali alla mostra mercato, in una sorta di circuito off: il “Mondial Tornianti” (storica e avvincente competizione internazionale di tornio), EUraku (competizione-evento internazionale dedicato alla tecnica raku), spettacolari cotture notturne nei forni all’aperto, concerti e attività ceramiche per bambini.
Numerose anche le mostre organizzate nei diversi contenitori cittadini: Ridotto e Foyer del Teatro Masini, MIC – Museo Internazionale della Ceramica, Galleria Comunale d’Arte, Sala delle Bandiere, Palazzo Muky, Pinacoteca Comunale, Museo Carlo Zauli, ISIA Faenza e ex Istituto d’Arte per la Ceramica Gaetano Ballardini, oggi sede del Liceo Artistico e del Corso ITS ceramico “Tonito Emiliani”.

Non mancheranno infine Thomas Benirshke con il suo Tornio Magico, Davide Brini con Argi-bike ed Emidio Galassi, con una performance di cottura ceramica.

 

Argillà Italia è anche su anche su Facebook, Twitter, YouTube e Flickr.

 

Prepara la tua visita leggendo anche:

 

Vi aspettiamo a Faenza dal 31 agosto al 2 settembre!

 


Argillà Italia è organizzato dalla Fondazione Museo Internazionale delle Ceramiche in Faenza insieme al Comune di Faenza e in collaborazione con AiCC – Associazione Italiana Città della Ceramica.

Lascia un commento anche tu!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *