Terre di Lambrusco: il concorso che celebra il “Rosso Frizzante”

 | 

Terre di Lambrusco: il concorso che celebra il “Rosso Frizzante”


Tempo stimato di lettura: 1 minuto

Il Lambrusco, uno dei vini più conosciuti al mondo, sicuramente uno dei primi vini italiani apprezzato all’estero.
Di coltivazione antichissima, addirittura secondo alcuni prima già conosciuta addirittura all’eta del Bronzo, è tipico della Regione Emiliana dove se ne producono i principali DOCG. E’ uno dei pochi vini il cui nome si riferisce ad un gruppo di vitigni di matrice comune, tra loro simili, ma non identici  (Salamino, Sorbara, Reggiano, Grasparossa), ricavando una varietà di vini e sapori davvero unica.
Bevuto, apprezzato e prodotto in particolare nella zona di Modena e Reggio Emilia, con estensioni fino al Mantovano, il Lambrusco riscuote, specialmente presso la popolazione locale, una sorta di vera e propria venerazione. Con il Lambrusco si brinda nei momenti da ricordare, il Lambrusco è il compagno quotidiano delle tavole e delle pietanze e sempre con il Lambrusco si possono preparare delle deliziose ricette regionali.

Lambrusco

Proprio per il suo essere espressione sincera di un territorio, è stato istituito dalla Camera di Commercio di Reggio Emilia ormai da sette anni il concorso “Matilde di Canossa – Terre di Lambrusco”, concorso nato per evidenziare la miglior produzione di vino Lambrusco ad appassionati e operatori in tutte le sue tipologie.

Concorso diviso in due parti, valutazione e premiazione, e che ha visto Giovedì 26 maggio scorso svolgersi a Reggio Emilia la prima parte con la raccolta di tutti i vini iscritti e la successiva valutazione da parte di esperti del settore e secondo disciplinari ben precisi. I commissari, divisi in cinque commissioni composte ognuna da sei enologi e da un sommelier, hanno valutato 219 campioni presentati  in 67 aziende ed  Il punteggio finale di ogni campione in Concorso, per ognuno delle 10 denominazioni in concorso, è stato determinato dalla media aritmetica dei singoli giudizi numerici, con l’eliminazione del punteggio più alto e di quello più basso.
La seconda parte del concorso, ovvero la proclamazione pubblica dei vincitori, andrà in scena invece mercoledì 29 giugno alle ore 18.00 presso il Teatro Municipale Romolo Valli di Reggio Emilia. Sarà quella l’occasione per premiare le più di 40 cantine migliori con i loro 92 Lambruschi selezionati, insieme al vino scelto come vincitore della 2a dizione del Master del Lambrusco AIS.

Lambrusco

Ora, se in tutto questo parlare di vini e bollicine e venuto anche voi il desiderio di assaggiare un bel bicchiere di vino Lambrusco, vi segnaliamo che sempre mercoledì 29 maggio al Teatro Valli di Reggio Emilia, sarà data la possibilità a tutti i presenti di degustare i vini premiati, in modo da portarvi almeno con il palato, in un viaggio nella zona classica di produzione del vino Lambrusco.

Informazioniiscrizioni 

Autore:

Esploratore e Avventuriero: ama navigare gli oceani, scalare le montagne più alte e surfare sulle onde del web

2 commenti

  1. Elena

    grazie delle info:)
    c’è un piccolo refuso nel testo dell’articolo ..”Teatro Municipale Romolo Valle”..;)

    1. Walter Manni

      Ciao Elena,
      grazie della segnalazione, correggiamo subito

      Walter Manni

Lascia un commento anche tu!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *