[ParlamiditER #186] Cosa vi attende al Rasponi Open Space?

 | 

[ParlamiditER #186] Cosa vi attende al Rasponi Open Space?


Tempo stimato di lettura: 2 minuti

Parlami di tER è una serie di racconti dall’Emilia-Romagna. Sono sguardi d’autore gettati sulla regione da persone che son natie, vivono o semplicemente si sono innamorate di questa singolare, bellissima, terra con l’anima.
Se anche tu vuoi raccontare l’Emilia-Romagna che si vede dalla tua finestra sei benvenuto. Basta una mail a inemiliaromagna@aptservizi.com o un commento qui sotto!


Riuscire a raccontare, sintetizzare ed evidenziare tutto quanto succederà a Palazzo Rasponi dall’11 al 13 dicembre 2015, è un’impresa ardua anche per chi è abituato a fare delle grandi sintesi come la sottoscritta, ma riconosco che la varietà è una grande dote di questo mega-evento.

Rasponi Open Show è il nome dell’appuntamento: 3 giorni di eventi serrati, spettacoli, proiezioni e mostre e arti performative e a entrata libera. Ravenna festeggia e apre uno dei suoi palazzi storici (evviva) permettendo a tutti di godere della storia e della cultura di questa città.

Parliamo di fatti?

1. Durata
Si parla di 3 giorni che partono con programmi dalla mattina fino alla sera. 11,12,13 dicembre 2015, non prendete impegni che ne avete già parecchi al Rasponi Open Space.

2. Tematiche
Mostre, incontri, conferenze e spettacoli. Ma anche proiezioni o animazioni per bambini. Si pensa a tutti i cittadini e si cerca di accontentare gli interessi di tutti partendo da una tematica di base: la cultura.

3. Mostre
Se avete questa passione, qui trovate pane per i vostri denti. Dalle 9.30 alle 24.00 potrete visitare tutte le mostre. Alcuni esempi? “Palazzo Rasponi e Piazza Kennedy – Tra memoria e futuro” a cura dell’Agenzia di comunicazione Image. E ancora: “Ravenna. Fotografia di Gerry Johansson” a cura di Osservatorio Fotografico oppure “Siediti. Andiamo all’Expo. Percorso fotografico per le vie del pianeta. Milano Expo 2015” a cura di Giuseppe Nicoloro… Ok, la smetto, ma avete capito: di mostre, ce ne sono!

4. Laboratori per bambini
La cultura viene giocando!

Rasponi Open Space

5. Danze
Vere e proprie invasioni di danza urbana, appunti coreografici e performance: rappresentazioni capaci di farvi restare a bocca aperta per tutta la durata dello spettacolo grazie alla bravura dei protagonisti. La cultura espressa attraverso il movimento, una vera e propria meraviglia.

6. Musiche
Se in Darsena c’era l’intero cielo a fare da sfondo, qui lo scenario è altrettanto suggestivo dal momento che i musicisti dell’orchestra Giovanile Luigi Cherubini si esibiranno al piano terra, nell’atrio di Palazzo Rasponi. Oppure il quartetto di fiati nel salone delle feste… Riuscite a immaginarvi l’atmosfera?

7. Proiezioni
Rasponi Open Space dà spazio a tutte le arti, o meglio, a tutte le forme di intrattenimento artistico possibili? Beh, forse non tutte, ma sicuramente tante. Tra queste non potevano mancare i corti d’autore, un documentario di Alessandro Penta e, naturalmente, “Dante Greenway, l’inferno e Beatrice”, e non fingiamo che l’unione dei termini Dante – Inferno – Beatrice, non crei sempre una certa curiosità.

8. Conferenze
Infine, anche se non ultime, conferenze e incontri di diverso tipo saranno presenti nel corso del Rasponi Open Space visto che comunicare è alla base della cultura di ogni Paese. Un esempio: sabato 12 dicembre alle ore 17, per gli appassionati di Dante, Petrarca e Machiavelli, ma anche solo per coloro che amano la Letteratura (con la L maiuscola), il professore e filosofo italiano Remo Bodei (Normale di Pisa e Ucla di Los Angeles sono “solo” due delle università in cui ha insegnato e insegna) terrà una conferenza dal titolo “Tempo ed eternità in Dante, Petrarca e Machiavelli”. Qui, non potete sbagliarvi.

E dopo 3 giorni simili, la vostra brama di cultura, credo, potrebbe essere sedata per un po’? Ma in caso contrario tenete presente che ci sono eventi del Rasponi Open Show che proseguiranno fino al 14 dicembre. Controllate il programma e buon Rasponi Open Show.

Simona Scacheri è giornalista e content strategist di professione ed è blogger per passione. In sintesi, quando non parla, scrive. Ama i vaggi, le mete lontane e poco turistiche. E ancora la montagna, l’alpinismo e gli scenari impervi. Nel mentre vive tra Milano e Ravenna, corre sul lungo mare, prende la metropolitana appena posso e scrive di viaggi sì, ma anche lusso e benessere…La contraddizione fa parte di me!

Lascia un commento anche tu!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *