[Parlami di tER #87] Primavera in città, tempo di pic nic. Guida ai giardini e ai parchi più belli di Riccione

 | 

[Parlami di tER #87] Primavera in città, tempo di pic nic. Guida ai giardini e ai parchi più belli di Riccione


Tempo stimato di lettura: 2 minuti

Parlami di tER è una serie di racconti dell’Emilia-Romagna. Sono sguardi d’autore gettati sulla regione da donne e uomini che son nati, vivono o semplicemente si sono innamorati di questa singolare, bellissima, terra con l’anima. PS: Se vuoi raccontare l’Emilia- Romagna che si vede dalla tua finestra sei benvenuta/o. Basta una mail a  <turismoemiliaromagna[at]gmail.com> o un commento qui sotto!

Il pic nic “old style”, con il cestino di paglia e la tovaglia a quadrettoni bianchi e rossi è indiscutibilmente uno dei piccoli piaceri della Primavera. Trascorrere una giornata sull’erba, con il pranzo al sacco, ti farà ritornare bambino, a quando aspettavi la domenica per trascorrere una giornata con mamma e papà, a mangiare panini al salame, e a giocare a palla o frisbee.
Ovviamente la scelta del posto è fondamentale per rendere il pic nic indimenticabile, ma non è detto che sia necessario raggiungere chissà quali mete lontane. Spesso anche in città si nascondono splendidi angoli di paradiso. Riccione, in questo, non fa eccezione. Infatti, dietro la facciata del divertimento notturno, dei locali e dello shopping, la celebre cittadina romagnola nasconde un cuore verde pulsante.

Parchi Riccione by guest.net

Il più piccolo è il giardino Montanari, vicino viale Milano e piazzale Curiel, a pochi metri dalla pista di pattinaggio artistico. Qui sono presenti due punti di ritrovo all’entrata principale, decorati con mosaici che raffigurano i 12 segni zodiacali.

Si continua poi con Parco Papa Giovanni Paolo II. Durante i primi anni del Novecento, Riccione divenne uno dei centri balneari più importanti d’Italia. Molti nobili e borghesi furono attratti dal clima e dalla bellezza del luogo e decisero di costruire qui graziosi villini dove trascorrere le vacanze. In questi anni Riccione si guadagnò il soprannome di “città giardino”, proprio per via del verde di ville e villini, e dei grandi viali alberati che l’attraversavano in ogni direzione. Parco Papa Giovanni Paolo II venne ricavato proprio dai giardini di alcuni edifici storici dei primi anni del Novecento: Villa Pullè, Villino Lodi Fè e altri. I giardini furono progettati da Ludovico Cicchetti, capostipite di una famiglia di giardinieri e vivaisti, e originariamente erano separati tra loro solo da piccoli cancelli. Solo nel 1982 divennero parco pubblico, ora interamente percorso da sentieri e ricoperto da alberi. Questo parco si trova di fronte alla stazione, adiacente viale Ceccarini e viale Diaz.

Infine, c’è il polmone verde della città: il Parco della Resistenza. Qui in passato sorgeva una casa colonica e un podere coltivato a vigna, senza alberi. Attualmente all’interno del parco ci sono querce, olmi, pini marittimi, tigli, aceri, pioppi, allori, cedri, e anche una sequoia e un nocciolo. Questa rigogliosa vegetazione circonda il laghetto, nel quale sguazzano cigni, paperelle, tartarughe e pesci. Il ponticello e la diga furono realizzati recuperando le tavelle del tetto della vecchia casa colonica, che venne demolita al momento della costruzione del parco. Esiste invece un’altra casa colonica, ancora presente, e una voliera con un pavone. Prova a convicerlo a fare la ruota!
Inoltre, sempre qui, potrai osservare da vicino alcuni esemplari di cavia. Parco della Resistenza è il luogo ideale per stendere la tua coperta e chiudere gli occhi, facendoti trasportare dai suoni della natura. E se al relax i tuoi bambini preferiscono qualcosa di più movimentato, potranno scatenarsi all’interno degli spazi con i giochi, differenziati in base al livello di difficoltà ed età. Infine, se viaggi con il tuo amico a quattro zampe, esistono ben due aree a lui dedicate, separate per cani di piccola taglia o più grandi.

Parchi Riccione by guest.net

Se non sei tipo da “piedi nudi nel parco”, a Riccione esiste anche un meraviglioso vivaio che in primavera, ogni domenica, organizza un simpatico brunch a base di prodotti bio ed equosolidali. Chiedi dell’Arboreto Cicchetti.

Ma non finisce qui. Se hai la fortuna di essere a Riccione in occasione della Pasqua potrai partecipare alla ricorrente scampagnata En Jardin. L’originale pic nic che si svolge ogni anno a Villa Mussolini, tra morbidi cuscini, buon cibo, musica e letture, dalle 11 al tramonto. En Jardin è un evento unico, durante il quale i partecipanti avranno occasione di degustare i deliziosi piatti preparati dagli chef, sorseggiando un buon bicchiere di vino a kilometro zero.

Non ti resta che chiamare gli amici o radunare la famiglia, preparare qualcosa di buono da mangiare e…buon pic nic!

Il testo è a cura della redazione di guest.net [Facebook, Twitter, Google+].

Tags:

-

Autore:

Lascia un commento anche tu!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *