[Parlami di TER #193] MuseoMix a Ferrara

 | 
By

[Parlami di TER #193] MuseoMix a Ferrara


Tempo stimato di lettura: 1 minuto

Parlami di tER è una serie di racconti dall’Emilia-Romagna. Sono sguardi d’autore gettati sulla regione da persone che son natie, vivono o semplicemente si sono innamorate di questa singolare, bellissima, terra con l’anima.
Se anche tu vuoi raccontare l’Emilia-Romagna che si vede dalla tua finestra sei benvenuto. Basta una mail a inemiliaromagna@aptservizi.com o un commento qui sotto!


È spontaneo l’orgoglio di essere la prima città a organizzare un’occasione di incontro e confronto per approvare un format europeo importante come Museomix. E Ferrara inaugura la sua adesione domani, alle 17, con un Aperomix nel Museo del Risorgimento e della Resistenza, lo spazio scelto per essere “remixato”.

Ma cosa significa? Trasformarlo in una sorta di officina dove si realizzano strumenti innovativi, utili a migliorare la fruizione e a coinvolgere nuovi pubblici. Al di là degli approcci consueti ai luoghi del sapere, in veste di turisti o di studenti, la città ha deciso di partecipare al progetto per dimostrare che sono tante le attività da mettere in cantiere all’interno dei musei, tante ancora da esplorare.

MuseoMix

Museomix non è stato pensato per risolvere i problemi dei musei, per mezzo di soluzioni tecnologiche, ma per immaginare nuove strategie culturali e generare scambi tra diverse community e figure professionali.  Aprendo le porte del museo a nuovi interlocutori, infatti, saranno facilitate le interazioni tra chi ne uscirà arricchito e più openminded – per usare un termine ripetuto spesso a Nizza, dove il format francese ha preso vita.

Nel mese di Novembre Ferrara sarà un meeting point internazionale, che accoglierà équipe per sviluppare proposte e creare prototipi da far testare al pubblico. Saranno tre giorni di fermento intellettuale e lavoro manuale nei quali comunicatori, makers, programmatori informatici ed esperti mescolano esperienze e attitudini, in sessioni intensive con l’obiettivo di “remixare” il museo. In un momento in cui idee e competenze fuggono dall’Italia, il concetto di cultura in quanto bene collettivo resta il perno di Museomix, che grazie all’accoglienza porta sul territorio nuove professionalità da tutto il mondo senza allontanare le giovani potenzialità di cui dispone, o senza stravolgere la tradizione culturale del luogo stesso.

MuseoMix

Nel preparare Museomix, ogni community realizza degli aperomix durante i quali gli organizzatori, il personale del museo e la comunità locale si confrontano per individuare delle linee guida, i cosiddetti “terreni di gioco”, entro cui le équipe dovranno operare per la realizzazione dei prototipi: filoni tematici più o meno concreti, spunti di riflessione per ideare strumenti che allarghino gli orizzonti della fruizione, uscendo dai soliti schemi degli spazi museali.
Per tutti i dettagli e per proporsi: museoferrara@comune.fe.it

__

Matteo Bianchi

Tags:

- -

Autore:

Lascia un commento anche tu!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *