Sposarsi in Emilia-Romagna: location incantevoli per il vostro matrimonio
A spasso per l’Emilia-Romagna

Sposarsi in Emilia-Romagna: location incantevoli per il vostro matrimonio

di /// Marzo 16, 2022 /// Tempo stimato di lettura: 5 minuti

Per molte persone sposarsi rappresenta uno dei momenti più importanti della vita, un tassello fondamentale da collocare lungo il cammino della propria esistenza, da condividere con la persona amata e i propri cari.

Ma se un tempo bastava un “Si, lo voglio!”, e il dado era tratto; oggi la strada da percorrere diventa più “tortuosa”, soprattutto quando si comincia a considerare gli aspetti organizzativi e logistici della cerimonia, come menù, abiti e non da ultimo le location.

Negli ultimi anni, infatti, soprattutto con l’aumentare del numero di matrimoni civili, i luoghi in cui sposarsi si sono moltiplicati e diversificati.

Castelli, teatri, musei, sedi storiche comunali, spiagge sono alcuni degli spazi in cui è possibile dire il fatidico “Sì”, dando sfogo ai propri desideri e alla propria creatività.

Per queste ragioni se siete follemente innamorati e da qui a breve avete in programma di convolare a nozze, ecco qualche luogo originale ed esclusivo in Emilia-Romagna in cui giurare “amore eterno” alla propria metà.

P.S. = si tratta di location tutte riconosciute dall’Autorità Civile, in cui è possibile svolgere un vero e proprio matrimonio, non solo quindi un rito riprodotto.

Sposarsi in teatro

Matrimonio Teatro Regio Parma
Matrimonio Teatro Regio Parma | Foto © parmapress24.it

Se state cercando un luogo insolito in cui sposarvi, il TEATRO potrebbe essere la soluzione giusta per voi. Se ci pensate, il matrimonio è un po’ come mettere in scena una prima teatrale davanti a un grande pubblico. E allora perché non osare?

In Emilia-Romagna esistono diversi teatri che permettono di svolgere il rito civile nei loro spazi: dal Ridotto del Teatro Comunale di Ferrara a quello di Carpi, dal Teatro Regio di Parma al foyer del rinnovato Teatro Galli di Rimini. Pronti a salire sul palco?

Tra le mura di un castello

Matrimonio in Castello
Matrimonio in Castello | Foto © matrimonio-in-castello.it

Dame e cavalieri, i tempi ormai son cambiati e con loro anche le mode. I sogni, però, quelli veri, sono rimasti.

Forse è tutta colpa dei libri di favole che abbiamo letto da piccoli, ma chi non vorrebbe celebrare il proprio matrimonio tra le mura di un vero e proprio CASTELLO?

Da Piacenza a Rimini, in Emilia-Romagna avete l’imbarazzo della scelta. Potete, ad esempio, optare per uno dei tanti Castelli del Ducato in provincia di Parma e Piacenza come quello di Torrechiara o Castell’Arquato, affidarvi alla maestosità di Rocchetta Mattei a Grizzana Morandi (Bologna), alla Rocca Malatestiana di Verucchio (Rimini) o a quello di Castel Sismondo, sempre a Rimini.

Senza dimenticare, poi, le fortezze di Montefiore Conca e San Leo (Rimini) o la Rocca Manfrediana di Brisighella (Ravenna).

Tra le sale di una biblioteca o tra le opere di un museo

Amanti della letteratura, se avete sempre sognato un matrimonio tra i libri, la Biblioteca Classense di Ravenna e la Malatestiana di Cesena – due delle più importanti istituzioni bibliotecarie nazionali – fanno proprio al caso vostro.

Nella prima potrete coronare il vostro sogno d’amore all’interno di Sala Muratori e nella prestigiosa Sala Dantesca, antico refettorio del monastero camaldolese del ‘500 (vedi info QUI); nella seconda, invece, potrete farlo nella cosiddetta Sala Lignea (vedi info QUI).

Biblioteca Classense (Sala Dantesca)
Biblioteca Classense (Sala Dantesca) | Foto © Archivio Comune di Ravenna

Se, invece, come me siete appassionati di scultura e pittura e desiderate un matrimonio – per così dire – a regola d’arte, potete decidere di optare per uno dei tanti musei della nostra regione.

A Ravenna, ad esempio, è possibile sposarsi con rito civile nella splendida cornice della Loggetta Lombardesca del Museo MAR (vedi info QUI) oppure tra i suggestivi mosaici del Museo Tamo (vedi info QUI).

A Rimini si può “incidere a caratteri cubitali” il proprio amore su pietra, scegliendo il lapidario romano del Museo della Città (vedi QUI) mentre a Zona Pedrosa, a pochi chilometri di Bologna, ci si può perdere tra le opere d’arte moderna dell’area museale della Ca’ la Ghironda.

Tra l’incanto di una residenza d’epoca

Belle e impossibili verrebbe da dire, in realtà l’Emilia-Romagna è costellata di moltissime residenze e ville esclusive dove celebrare il proprio matrimonio.

Ne esistono di tutti i tipi e ovviamente di tutte le fasce di prezzo. Dipende dai vostri gusti personali e da quanto siete disposti (o avete la possibilità) a spendere per rendere il giorno del vostro matrimonio qualcosa di magico e irripetibile.

Diciamo che se cercate qualcosa di veramente esclusivo, prestigioso e ad alto costo, una possibilità potrebbe essere quella di consultare il sito delle Dimore storiche in Italia per individuare la soluzione giusta.

Castello di Paderna (Pontenure, PC)
Castello di Paderna (Pontenure, PC) | Foto © castelliemiliaromagna.it

In alternativa, esistono moltissime altre location sparse in regione dove poter celebrare il giorno più importante della propria vita.

Giusto qualche esempio: a Piacenza potete giurarvi amore eterno a Villa La Clausura, a Parma nella Casa della Musica, a Carpi nel Cortile d’Onore di Palazzo Pio, a Porto Maggiore nella Delizia Del Verginese, a Ravenna nel centrale Palazzo Rasponi dalle Teste, a Rimini tra gli spazi del Grand Hotel (quello di Fellini per intenderci), a Riccione a Villa Lodi Fè o a Villa Mussolini, a Zola Pedrosa a Palazzo Albergati, etc.

A contatto con la natura

Gli amanti della natura e della vita a cielo aperto apprezzeranno sicuramente questa opportunità. E in effetti, immersi nel verde delle Valli di Comacchio, da qualche tempo è possibile sposarsi nel grande Casone di Valle noto come “Bettolino di Foce”.

Un ritorno alle antiche tradizioni per chi ama le cose semplici, senza fronzoli, sincere come la cultura popolare di una volta.

A piedi nudi in riva al mare

Sposarsi in spiaggia
Sposarsi in spiaggia | Foto © Villino Ottantaquattro Riccione

“Vedi il mare e poi ti sposi!” come in uno di quei film americani con i quali siamo cresciuti da piccoli. Se avete un amore sfrenato per il mare e desiderate coronare il vostro sogno sposandovi dinanzi alla sua immensità, in regione esistono due possibilità: Rimini e Riccione.

Accompagnati dallo sciabordio delle onde che si rifrangono sulla battigia, potrete dire il vostro “Sì”.

Sposarsi in Emilia-Romagna, sì… ma in un altro Stato

In Emilia-Romagna ma in un altro Stato. Stiamo parlando ovviamente della Repubblica di San Marino, dove da qualche tempo anche gli stranieri possono celebrare il proprio matrimonio. Diverse le proposte, tutte dal sapore medievale e cavalleresco.

Autore

Davide Marino

Nasce come archeologo ma finisce per fare altro. Razionale ma non metodico, lento e appassionato. Un giovane entusiasta dai capelli grigi

Questo articolo ha 2 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *