I luoghi più belli d’Italia con Wiki Loves Monuments

 | 

I luoghi più belli d’Italia con Wiki Loves Monuments


Tempo stimato di lettura: 1 minuto

Dopo aver vinto la scorsa edizione di Wiki Loves Monuments, L’Emilia Romagna torna di nuovo insieme a Wikimedia Italia per ospitare due tappe della mostra itinerante delle 30 fotografie finaliste che stanno girando l’Italia.
Dopo le tappe in Toscana, Torino ed Asti saranno la città di Comacchio e la Fondazione Fotografia di Modena ad ospitare per tutto il mese di Aprile le fotografie vincitrici della scorsa edizione del concorso insieme alle altre foto vincitrici dei concorsi locali, dando la possibilità a tutti di conoscere ed ammirare i più bei luoghi italiani immortalati su pellicola fotografica.

Wiki Loves Monuments

Dal 6 al 18 Aprile la mostra potrà essere ammirata nella splendida location di Palazzo Bellini a Comacchio, un vero e proprio ritorno a casa per la foto vincitrice del Concorso e che rappresenta una vecchio lavoriero per la pesca della anguille. Un aperitivo fotografico che farà da ideale apertura alla stagione di Primavera Slow, calendario di eventi dedicato alla scoperta della Parco del Delta del Po che vede proprio in Comacchio uno dei centri nevralgici. 

Dal 20 Aprile fino all’8 Maggio la mostra si sposterà invece nelle sale della Fondazione Fotografia di Modena presso il Foro Boario. Gli scatti saranno sistemati nel BookShop della Fondazione, punto di entrata ed  ideale apertura al percorso espositivo delle mostre all’interno.  Una prestigiosa location per le fotografie vincitrici quella di Modena che inserisce di diritto Wiki Loves Monuments, tra le iniziative fotografiche più importanti e degne di nota dell’anno appena trascorso.

Le mostre fotografiche di Wiki Loves Monuments saranno tutte gratuite e si inseriscono nella più grande opera di sensibilizzazione riguardo il libero riuso e distribuzione delle fotografie dei beni artistici italiani e rappresentano sia un momento per rilanciare la prossima edizione del concorso, sia un ulteriore pubblicità per il grande progetto fotografico di Open Data Monuments: l’archivio fotografico liberamente consultabile e scaricabile, delle fotografie dell’Emilia Romagna.

  • 1° classificato – Casone Serilla Comacchio
    Vanni Lazzari

  • 2° classificato Gran Paradiso al tramonto  
    Alexis Courthoud

  • 3° classificato La Sacra di San Michele ammantata dalla neve
    Elio Pallard

  • 4° classificato Biblioteca Gambalunga  Rimini
    Ivan Ciappelloni

  • 5° classificato Galleria Alberto Sordi  
    Bortu83

  • 6° classificato Montechiaro Asti
    Elio Pallard

  • 7° classificato Commenda San Giovanni Pré – Genova  Maurizio Beatrici

  • 8° classificato Museo delle culture del mondo Stanza Navigatore – Genova
    Maurizio Beatrici

  • 9° classificato Palazzo Ducale – Urbino
    Luslino

  • 10° classificato Piazza del Popolo -San Severino Marche
    Mirko Scoccia

  • 1° classificato Premio Wiki Loves Via Emilia Comacchio  
    Vanni Lazzari

  • 2° classificato premio Wiki Loves ViaEmilia Castello medioevale di Sarzano
    Lugarex

  • 3° classificato premio Wiki Loves Via Emilia  – Ponte di Tiberio
    Gianluca Moretti

  • Premio Speciale ICON – Panoramica del Parco della Reggia di Colorno
    Albertobru

  • Premio Memoria dei Luoghi – Terremoto Emilia San Felice sul Panaro
    Luca Monelli

  • Vincitore premio FIAF – Biblioteca Gambalunga (Rimini)  
    Ivan Ciappelloni

Autore:

Esploratore e Avventuriero: ama navigare gli oceani, scalare le montagne più alte e surfare sulle onde del web

Lascia un commento anche tu!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *