Vulcano Eyjafjallajökull: istruzioni per l’uso

 | 

Vulcano Eyjafjallajökull: istruzioni per l’uso


Tempo stimato di lettura: 1 minuto

Oggi abbiamo deciso di fare i seri, e anziché il solito post semironico semiserio proviamo a inquadrare- e dare un paio di risorse utili- rispetto a quello che è ormai diventato l’incubo di tutti i viaggiatori europei: il vulcano Eyjafjallajökull (NdR: a dirla tutta a noi fa paura anche il nome 😉
E allora procediamo.

La situazione attuale
Stando a quanto riportato da Reuters, mentre scriviamo la circolazione aerea sarebbe regolare in tutta Europa, con scali aperti e rotte invariate. Tuttavia, continua l’agenzia di stampa, in alcune aree della penisola iberica (Spagna continentale e Baleari in particolare) permangono resti di polveri vulcaniche, per cui a breve non è possibile escludere chiusure degli scali locali né disagi per i voli transatlantici.
Sull’Italia non è segnalato al momento alcun disagio o ritardo.

Le previsioni
Per quanto riguarda le previsioni, praticamente nessuno si azzarda a fornire forecast a medio lungo termine- anche perché, per capirci, la precedente eruzione dell’Eyjafjallajökull era durata due anni circa. “”Per il momento la situazione è tranquilla, ma la fase esplosiva dell’eruzione continua, anche se leggermente ridotta” spiegava soltanto due giorni fa Gelsomina Pappalardo dell’Istituto di Metodologie per l’Analisi Ambientale (IMAA) del CNR In altre parole, il cratere islandese non ha ancora esaurito la sua attività eruttiva e le polveri da esso sprigionate continuano a muoversi sul Vecchio Continente seguendo i venti.

Dove informarsi
La situazione del vulcano, e le sue conseguenze sul traffico aereo, vengono seguite in tempo reale sul sito di Eurocontrol, l’Autorità europea per la sicurezza del trasporto aereo, che ha attrezzato per l’occasione anche i suoi canali Twitter e Facebook.
Per quel che riguarda la situazione nei cieli italiani, il consiglio è quello di monitorare i siti web degli aeroporti (qui una directory dei principali) e quelli degli organi di stampa- in particolare quello di Sky, che al vulcano dedica uno speciale con aggiornamenti multimediali continui

Tags:


Autore:

Lascia un commento anche tu!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *