Caccia ai paradisi nascosti… a 20 minuti dalla Via Emilia

 | 

Caccia ai paradisi nascosti… a 20 minuti dalla Via Emilia


Tempo stimato di lettura: 2 minuti

Nei suoi più di 200 chilometri di tragitto a cavallo tra la pianura e le colline, la Via Emilia attraversa territori e centri cittadini delle maggiori città dell’Emilia Romagna. Il grande asse stradale creato dai Romani più di 2000 anni è infatti ancora l’ossatura viaria della Regione ed anche uno dei collegamenti più utilizzati ancora oggi.

Quando percorriamo la Via Emilia alle velocità contemporanee ci troviamo di fronte ad una bellissima successione di città d’arte e paesaggi tutti in ordine come fossero una “serie” creata dalla mano di un artista: Rimini, Bologna, Parma e tutte le altre sono mete rinomate e conosciute, ma basta allontanarsi un momento dal tragitto segnato, per trovarsi davanti a paesaggi paradisiaci, borghi e luoghi lontani dalla frenesia quotidiana.

Oggi quindi vorremmo portarvi un qualcuno di questi borghi e farvi perdere tra le colline ed i borghi storici dell’Emilia Romagna: 5 mete dedicate agli amanti del relax, della buona cucina e del paesaggio italiano, a non più di 25 minuti di viaggio dalla Via Emilia.

Paradisi della Via Emilia – Saludecio

Via Emilia - Saludecio

Questo grazioso borgo dolcemente poggiato sulle colline della Val Conca è un dei luoghi più caratteristici della provincia riminese: arte, ritmi lenti e quello stile di vita tutto italiano tanto invidiato all’estero.
Oltretutto Saludecio è uno dei paesi dipinti dell’Emilia Romagna e camminare per le sue strade può diventare davvero una esperienza artistica, così come visitare il suo territorio o i borghi vicini.
Nella settimana del 25 aprile Saludecio ospita SalusErbe, evento dedicato all’erboristeria ed alla alimentazione biologica.

Paradisi della Via Emilia – Torre di Oriolo

Via Emilia - Oriolo

Oriolo dei Fichi è un piccolo e grazioso abitato immerso nelle vigne che si trova a circa 9 km a sud di Faenza, sulle prime alture dell’Appennino romagnolo dove si possono praticare sport all’aria aperta, lunghe passeggiate e godere del buon cibo di questa zone della Romagna. Lo consigliamo a tutti coloro che amano i paesaggi al tramonto, la buona cucina ed ovviamente il buon vino di queste parti.

Paradisi della Via Emilia – Dozza

Via Emilia - Dozza

Non c’è bisogno di grandi presentazioni per il paese dipinto dell’Emilia Romagna e sede, ogni due anni, della Biennale d’Arte del muro dipinto. Dozza è un autentico capolavoro a cielo aperto ed è anche la sede principale dell’Enoteca Regionale dell’Emilia Romagna.
Non c’è bisogno di aggiungere altro per questo stupendo borgo oramai conosciuto in tutto il mondo.

Paradisi della Via Emilia – Busseto

Via Emilia - Bisseto

Siamo in Provincia di Parma, esattamente nel comune di nascita del Maestro Giuseppe Verdi. Busseto è una piccola perla incastonata nel paesaggio pianeggiante della  Pianura Padana ed i suoi dintorni sono disseminati di Castelli e aree verdi. E’ una meta ideale per chi ama la cucina, la musica e quelle atmosfere dense che si hanno nei giorni di primavera sulle rive del fiume Po.

Paradisi della Via Emilia – Travo

Via Emilia - Travo

Questo affascinante borgo della Provincia Piacentina che sorge sulla riva sinistra del fiume Trebbia è adatto a tutti coloro che vogliono esplorare la bellissima provincia piacentina.
Il paesaggio del territorio di Travo è ordinatamente coltivato fino alle altitudini in cui i boschi ricoprono fittamente le pendici dei monti. Il fiume Trebbia, dalle acque cristalline è qui uno dei pochissimi fiumi italiani ancora balneabili si snoda con meandri spettacolari in una delle valli più suggestive di tutto l’Appennino.
Un luogo adatto a tutti gli amanti della natura e delle lunghe passeggiate nel verde incontaminato.

Autore:

Esploratore e Avventuriero: ama navigare gli oceani, scalare le montagne più alte e surfare sulle onde del web