Un weekend [natalizio] fra ricette e tradizione

 | 

Un weekend [natalizio] fra ricette e tradizione


Tempo stimato di lettura: 1 minuto

Poiché siamo in tema di Natale e i preparativi si fanno ormai sempre più prossimi, non possiamo non dedicare il nostro spazio di oggi a quello che di più tipico ci offre la nostra tradizione emiliano-romagnola: la cucina.

A Natale, si sa, la tradizione la fa da padrona: ed ecco allora che si va alla ricerca della ricetta perfetta, del piatto più tipico e del pranzo in grande stile.
E un grande Natale a tavola con tutta la famiglia si può fare anche senza necessariamente spendere un patrimonio, soprattutto sfruttando quelli che sono gli alimenti più semplici ed economici della nostra terra, come le patate, le carote, la carne di maiale, la farina,…

Basta pescare dalla nostra tradizione, aggiungere un po’ di fantasia ed il gioco è fatto!
Vi proponiamo quindi una breve carrellata di quelli che sono gli alimenti (e le rispettive ricette) che sulla nostra tavola addobbata a festa non possono proprio proprio mancare:

il più classico menù del pranzo di Natale vede da sempre in prima posizione i tortellini alla bolognese cappelletti romagnoli (ma attenzione: esclusivamente in brodo!), il bollito assieme alle varie salse, e infine il modenese Pane di Natale.

Ma fra le varie leccornie c’è chi non disdegna anche un bel piatto di lasagne o di cannelloni, della polenta o dei passatelli ; per le carni si varia dall’arrosto al noto cotechino fino ad arrivare alla faraona alla cacciatora; per contorni non possono mancare le zucchine ripiene e le patate al forno, mentre per i dolci, ricordiamo anche i gustosi pampepato e la spongata.
Per digerire il tutto, infine, non facciamoci mancare un bicchierino di vov o di crema di castagne.

E qual è invece il vostro pranzo tipico di Natale? Segnalatecelo qui sotto oppure ditecelo con una foto sulla nostra board Pinterest “Emilia Romagna Christmas recipes” oppure taggando la vostra foto su Twitter o Instagram con l’hashtag #turismoer

Basta chiacchiere, vi lasciamo ai fornelli 😉

Lascia un commento anche tu!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *