Un weekend fra 8 monumenti UNESCO di una sola città

 | 

Un weekend fra 8 monumenti UNESCO di una sola città


Tempo stimato di lettura: 1 minuto

Oggi non abbiamo voglia di muoverci tanto e abbiamo scoperto che c’è una città che fa proprio al caso nostro.
L’antica città bizantina è quella che in Emilia-Romagna offre infatti il più ampio numero di monumenti entrati a far parte della Lista del Patrimonio Mondiale Unesco.

Muovendoci entro un raggio modesto qui abbiamo infatti la possibilità di addentrarci fra antichi reperti artistici, respirare l’odore dell’antica cultura che trasuda dalle mura storiche e toccare con mano le varie contaminazioni stilistiche e culturali che hanno operato nel corso dei secoli.

D’altra parte questa non è una città qualsiasi; nei suoi quasi duemila anni di storia è stata per ben tre volte la Capitale: dell’Impero romano d’Occidente, dei Goti di Teodorico e dell’impero bizantino.

Siete pronti per venire con noi ad ammirare questi otto antichi gioielli?

Mausoleo di Galla Placidia, a forma di croce latina, é interamente rivestito all’interno dai simboli cristiani dell’immortalità e della vita eterna;
Battistero degli Ariani, a pianta ottagonale dove si possono ammirare gli splendidi mosaici della transizione dal V al VI secolo;
Battistero Neoniano, il piu perfetto battistero dell’antichità cristiana per perfezione musiva e conservazione monumentale;
La Cappella Arcivescovile, unico edificio di culto di un episcopio antico ancora conservato di sommo valore artistico della fine V secolo;
Mausoleo di Teodorico, fatto costruire dal re goto Teodorico nel 520 d.C. nei pressi della necropoli per farne il proprio sepolcro;
Basilica di San Vitale, a pianta ottagonale, rappresenta uno straordinario esempio di architettura bizantina;
Basilica di S.Apollinare in Classe, l’edificio di culto più illustre della Chiesa ravennate seconda solo a Roma nella storia della chiesa antica;
Basilica di Sant’Apollinare Nuovo, la Basilica di Ravenna più carica di storia, sintesi del regno ostrogoto di Teodorico e dell’impero di Giustiniano.

“Unici al mondo per ricchezza e qualità artistica delle decorazioni a mosaico di elevato valore universale”, valgono senz’altro una visita.

Eccovi Ravenna, una piccola città, ma una grande signora.

[Nell’album: ordine dei monumenti come sopra citato, con due foto per monumento, una dell’interno seguita da una dell’esterno. Qui il link al set flickr]

Lascia un commento anche tu!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *