Un weekend al Ferrara Balloons Festival

 | 

Un weekend al Ferrara Balloons Festival


Tempo stimato di lettura: 1 minuto

Tutti con gli occhi alzati al cielo! Questo weekend andiamo al più importante spettacolo di mongolfiere d’Italia. Un festival che è stato riconosciuto come “Patrimonio d’Italia” dal Ministero del Turismo italiano, essendo anche una delle più prestigiose manifestazioni d’Europa nel suo genere.

Durante dieci giorni, il parco urbano Giorgio Bassani di Ferrara (antica zona di caccia della famiglia degli Estensi) sarà lo scenario del volo di questi giganti d’aria. Il festival è un evento ricco di emozioni, la sensazione di vedere questi enormi e colorate strutture che invadono il cielo, è ineguagliabile e se volete, e non vi fa paura, potete salire sulle mongolfiere attraverso due modalità: un tragitto in volo libero per i coraggiosi o l’ascensione ancorato a terra (preferibile per chi non si fida molto ;D  si sale solo fino a circa 30 mt ;)) Attenzione pero, se volete ammirare il panorama dall’alto, sappiate che si parte presto al mattino e nel tardo pomeriggio per ragioni meteorologiche.

Chi preferisce tenere i piedi sulla terra non sarà però obbligato a rimanere con gli occhi in su, ci sono tante iniziative, show e spettacoli che è quasi garantita una giornata gradevole per tutti i gusti. Per esempio, il padiglione dell’Aeronautica Militare offre un’interessante mostra fra foto e attrezzature curiose, mentre il Villaggio Rinascimentale contrasta con danze antiche e sbandieratori, fra altri. C’è anche un ampia zona di attrazioni per bambini e diversi spettacoli sportivi che animeranno le giornate fra gli stand gastronomici dei locali.

La sera merita vedere lo spettacolo musicale delle mongolfiere illuminate (Night Glow), specialmente con le “special shapes”, insolite mongolfiere di fisionomie originali che riproducono forme di qualunque tipo come dinosauri, tigri, arance e personaggi dei fumetti [per i curiosi, vi sveliamo che quest’anno potrete vedere un simpatico gatto di 3000 m³ di volume e un particolare gnomo rosa].

Adesso possiamo solo lasciarvi uno spuntino fotografico delle edizioni precedenti del festival e agurarvi buon divertimento!

 

Tags:

-

Un commento

Lascia un commento anche tu!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *