Un weekend a Modena

 | 

Un weekend a Modena


Tempo stimato di lettura: Meno di un minuto

Cartoline di un weekend a Modena, una delle più famose città d’arte dell’Emilia-Romagna.
Rinomata infatti per la lunga tradizione nella costruzione di favolose macchine da corsa è anche uno dei centri nevralgici della produzione di Aceto Balsamico, Parmigiano Reggiano e Prosciutto; tra i prodotti più apprezzati dell’Emilia-Romagna nel mondo.  Il suo centro storico ospita una delle cosi dette Cattedrali Bianche della Regione e non tutti sanno che qui si trova anche uno degli Undici Partimoni UNESCO dell’Emilia-Romagna e la qualità della sua vita e del suo tessuto culturale sono quasi proverbio.

Città dalla qualità della vita proverbiale, da qualche tempo ospita anche un rinomato Ateneo Universitario, che spartisce con la vicina Reggio Emilia.  Fu uno dei ricchi possedimenti della Famiglia d’Este di Ferrara, divenendo anche capitale del neo nato Ducato di Modena e Reggio. Un passato da Regina che ancora viene conservato nei magnifici Palazzi che adornano il suo centro storico e la sua provincia.

Benvenuti per un weekend a Modena: Città d’Arte, del Buon Cibo e delle Automobili da Sogno dell’Emilia-Romagna.

  • Modena, Duomo – Ph. Mongolo1984 CC-BY-SA

  • Modena, Museo Casa Enzo Ferrari – Ph. Giorgio Salvatori CC-BY-SA

  • Modena, Museo Casa Enzo Ferrari – Ph. Luca Nacchio CC-BY-SA

  • Modena, Museo Casa Enzo Ferrari – Ph. Angelo Nastri Nacchio CC-BY-SA

  • Modena, Chiesa di San Barnaba – Ph. Giorgio Ingrami CC-BY-SA

  • Modena, Torre Ghirlandina – Ph. Lara Zanarini CC-BY-SA

  • Modena, Palazzo Ducale e Piazzale Roma – Ph. Francesco Morelli CC-BY-SA

  • Modena, Palazzo Ducale – Ph. Mfran22 CC-BY-SA

  • Modena, Palazzo Comunale – Ph. Mongolo1984 CC-BY-SA

  • Modena, Duomo – Ph. Mongolo1984 CC-BY-SA

  • Modena Fontana la portatrice di frutta – Ph. Fabrizio Zucchi CC-BY-SA

  • Museo Enzo Ferrari – Modena – Ph. Musei Ferrari CC-BY-SA

 

Autore:

Esploratore e Avventuriero: ama navigare gli oceani, scalare le montagne più alte e surfare sulle onde del web

Lascia un commento anche tu!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *