Il “Mare di Sapori” dell’Emilia Romagna

 | 

Il “Mare di Sapori” dell’Emilia Romagna


Tempo stimato di lettura: 2 minuti

Prima di decidere il tema di questa settimana, ce lo siamo chiesto tante volte… Cosa significa Passione Italiana? 

Crediamo che la Passione per l’Italia significhi innanzitutto passione per la propria terra, per  quello che ha rappresentato nella storia e che ancora rappresenta, passione per lo stile di vita che questa terra ci consente e per i prodotti che stagionalmente ci regala.  Un a passione che si esprime nel riutilizzare gli insegnamenti millenari che la storia ci ha consegnato, nel farne degli stili di vita, dei canoni estetici ed infine dei prodotti gastronomici unici al mondo.

Passione Italiana per noi significa tutto questo, ed è per questo motivo che oggi vorremmo parlarvi di “Un Mare di Sapori”, festival gastronomico che da luglio a settembre si svolgerà lungo le 117 miglia romane che collegano Rimini a Piacenza, in un ideale compleanno della Via Emilia per i 2200 anni della sua nascita.  Forse è per questa ragione che l’Emilia Romagna annovera il più alto numero di prodotti tutelati per la loro unicità con 39 Dop e Igp, 29 vini Doc, Igt e Docg, oltre 300 piatti della tradizione. E la pasta ripiena, che qui presenta una varietà senza uguali, è la metafora di questa contaminazione: un’unica ispirazione ma tante declinazioni diverse.

10462999_913665408659406_4968975864818769058_n

Come vi anticipavamo sopra “Un Mare di Sapori” toccherà da luglio a settembre le principali località dell’Emilia e della Romagna, con un ricco programma di eventi, spettacoli e degustazioni, per raccontare l’identità agricola, agroalimentare ed enogastronomica del territorio.

Tra le novità di questa edizione ci saranno “Aemilia-RoMagna – per quella via che sfoglia racconti d’impasti e di ripieni” spettacolo teatrale dedicato all’arte della pasta e dei ripieni, vera e propria celebrazione della pasta e delle mille sfaccettature che riesce ad avere qui in Emilia Romagna.

La composizione degli “assaggi” viene infatti raccontata da un trittico di monologhi teatrali dedicato a tre delle paste ripiene più rappresentative di tutta la gastronomia emiliano-romagnola: i cappelletti, i tortellini e i tortelli, seguendo un asse geografico che dall’ “oriente” romagnolo procede verso l’“occidente” ormai prossimo alla Lombardia. Ogni spettacolo in programma sarà preceduto da una degustazione di vini e prodotti regionali a qualità regolamentata con sorprese gustose a base di paste ripiene. Protagonista è Matteo Belli, autore, attore e regista teatrale bolognese, considerato tra i più importanti esperti italiani di ricerca vocale.

10511325_910611758964771_6865621249892891857_n

Tra gli appuntamenti ormai divenuti tradizionali segnaliamo invece “Fuoco al mito”, ovvero la cottura sul fuoco del Parmigiano Reggiano e “Tramonto DiVino”, che con i suoi sette appuntamenti ci porterà alla scoperta dei migliori vini dell’Emilia Romagna.  Inoltre quest’anno, al fianco delle consolidate tappe in due città dell’Emilia (Bologna e Ferrara) e lungo la Riviera (Cesenatico, Milano Marittima, Lido degli Estensi, Rimini), ci sarà la novità di Ravenna. In ogni appuntamento un piccolo esercito di sommelier in divisa farà degustare circa 300 etichette regionali in abbinamento ai prodotti tipici del territorio serviti dagli chef dell’Associazione Professionale Cuochi Italiani. Ed a Bologna e Ferrara Tramonto di Vino incontrerà anche il meglio della musica soul e rhythm&blues con le due anteprime del Porretta Soul Festival, in compagnia dello zuccherino montanaro e del Pignoletto.

b_p-5294-abstr_img-shutterstock_117363073

Tra gli altri appuntamenti da non perdere consigliamo inoltre le manifestazioni “SaporiDaMare” nei lidi ferraresi e “Sapori di Sale” a Cervia, tutti dedicati alla gastronomia locale, un modo per scoprire le produzioni e le manifatture tipiche di territori che, seppur vicini, hanno sviluppato culture  gastronomiche differenti.  E poi la Sagra della Vongola di Goro, che non ha bisogno di presentazioni, e “Sere d’estate fresche di vino”  il ciclo di appuntamenti estivi di Enoteca Regionale Emilia Romagna nell’incantevole cornice della corte interna della Rocca di Dozza per conoscere e degustare i vini tipici dell’Emilia Romagna. Sotto un cielo stellato, al riparo dall’afa della città, ogni martedì sera dalle 20.30 si potrà conoscere e degustare una diversa tipologia di vino emiliano romagnolo in compagnia di esperti sommelier e dei produttori soci di Enoteca Regionale Emilia Romagna.

Un Mare di Sapori sarà quindi l’occasione per dire a tutti che la passione per le cose buone, per i prodotti tipici e per la nostra terra può essere un’esperienza da trasmettere tutti insieme,in modo nuovo e, sopratutto, saporito!

Autore:

Esploratore e Avventuriero: ama navigare gli oceani, scalare le montagne più alte e surfare sulle onde del web

Lascia un commento anche tu!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *