Un DARSENAle di Divertimento per Ravenna2019

 | 

Un DARSENAle di Divertimento per Ravenna2019


Tempo stimato di lettura: 2 minuti

Le Capitali Europee della Cultura

Le città che ogni anno vengono scelte come Capitali Europee della Cultura sono quelle che rappresentano al meglio la ricchezza e la diversità della cultura europea. L’ iniziativa risale al 1985 come un mezzo per ridurre i confini tra i vari cittadini europei e da allora è diventata una degli eventi di maggior livello e pregio dell’Europa. Una quarantina di città sono state designate come Capitali Europee della Cultura fino ad oggi, da Stoccolma a Glasgow, da Atene a Porto. Le vincitrici colgono l’occasione della candidatura per trasformare completamente la loro base culturale, e facendo ciò, la loro visibilità internazionale.
Per quanto riguarda l’Italia, la seconda e ultima candidata vincente è stata Genova, nell’ormai lontano 2004. E’ ora di riposizionarci sul podio della cultura europea! E quando Ravenna, una delle nostre perle emiliano-romagnole si è candidata, beh, dobbiamo tifare ancora più forte!

Questo venerdì 20 settembre scade ufficialmente il termine per presentare al Ministero il Dossier di Candidatura a Capitale Europea della Cultura. Entro la fine dell’anno, solo una rosa di città passerà al secondo turno e le preselezionate avranno a disposizione ancora nove mesi di lavoro. Come potremmo mostrare tutto il nostro appoggio alla città e al tempo stesso fare vedere al mondo che abbiamo tutte le carte in regola per diventare Capitale della Cultura? Con una festa!
Cittadini dell’Emilia Romagna, turisti di tutto il mondo, l’appuntamento è in Darsena di Città a Ravenna per la festa DARSENAle: mostriamo a tutti che cosa significa per noi cultura!

Instagram taggati #ra2019Cultura è..danza!
La nostra festa non solo è organizzata in collaborazione con Associazione Cantieri, già al lavoro con il festival internazionale di danza Ammutinamenti, ma si aprirà alle 16,30 con la “Vetrina della giovane danza d’autore”, del network nazionale “Anticorpi XL” al Museo d’arte della città-MAR.
Alle 21 la serata entra nel vivo con il gruppo francese di danza aerea Retouramont, che ci stupirà con uno spettacolo senza precedenti. Con Vide Accordé, vedremo un immenso volume d’aria delimitato da una piramide di corda: su questa struttura monumentale, tre danzatrici che abiteranno la scultura nell’immensità del cielo in un dialogo visivo tra le loro sagome nere e la piramide di corda.
 Dalle 21,30 nelle Artificerie Almagià, si esibiranno Mara Cassiani, Camilla Monga e Guido Sarli.

 

 

Instagram taggati #ra2019Cultura è..immagini!
Ora che siamo davanti alle Artificerie, andiamo a goderci la mostra fotografica Il Candiano: dalla terra al mare, di Alessandro Garavini.
Ma non è finita qui, perchè sempre negli spazi dell’Almagià verrà allestito uno speciale container che ospiterà le immagini di questi tre anni di preparazione alla candidatura: saranno esposte le grafiche di manifesti e volantini, si proietteranno le immagini taggate #ra2019 su Instagram. Ma vedremo anche 15 storie fimate dedicate a Ravenna e racchiuse in un racconto web-video fatto a mosaico per il progetto Ravenna2019 VisualHub.

 

 

Instagram taggati #ra2019

Cultura è..musica!
Che festa sarebbe senza? Alle 23 ci scateneremo al concerto degli SPLASHH, un band formata dall’australiano Toto Vivian, dall’inglese Thomas Bealee e dai neozelandesi Sasha Carlson e Jacob Moore. Eterogenei loro quanto la loro musica, che miscela allegramente grunge surf e psichedelia.

 

 

 

Instagram taggati #ra2019

Cultura è..Ravenna!
Sembra che i presupposti per una grande serata ci siano tutti..spettacoli di danza, mostre fotografiche, proiezioni e concerti. La cultura -da noi- è proprio ovunque, e pensare che sarà solo un assaggio di come potrebbe essere la città nel 2019! Non ci resta che accorrere numerosi e sostenere la candidatura di Ravenna nel modo più facile del mondo: divertendoci!

Tags:

-

Autore:

Lascia un commento anche tu!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *