Tutte le ricette dell’Emilia Romagna in un click

 | 

Tutte le ricette dell’Emilia Romagna in un click


Tempo stimato di lettura: 1 minuto

Foto originale di mag3737, distribuita con licenza CC

Foto originale di mag3737, distribuita con licenza CC

Oggi ci giochiamo un segreto grosso [e lo condividiamo con voi solo a patto che non lo riveliate a nessuno, ovviamente]
Dovete sapere che una volta alla settimana, ogni settimana, lo chef di Turismo Emilia Romagna fa capolino nelle stanze dei nostri social network e propone ai lettori una ricetta della tradizione emiliano- romagnola. E’ un momento atteso dai lettori- il link della ricetta è sempre tra i più cliccati e commentati- ma è soprattutto un momento di emozione per il nostro mastro cuoco, il quale centellina i suoi consigli ricavandoli da un vecchio e sgualcito ricettario che, stando alle sue parole, avrebbe ereditato direttamente dalla nonna materna.

Noi non lo sappiamo se la storia raccontata dallo chef sia tutta vera. Quel che sappiamo però è che l’antico libercolo è effettivamente un tesoro di conoscenze culinarie, e contiene tra le altre alcune ricette ormai scomparse dall’uso comune di grandi e piccini. E sappiamo anche- ma da qui in poi ci dovete promettere di mantenere il segreto-che durante le feste pasquali uno dei nostri redattori è riuscito a trafugare il ricettario segreto e, senza che lo chef se ne desse per inteso, ne ha fotocopiato pagine righi e virgole con pazienza certosina per poi ricopiarli al terminale.
Gli sviluppi della vicenda sono ancora tutti da scrivere- forse il redattore in preda al rimorso confesserà la propria malefatta, forse il nostro chef leggerà questo post e ci farà causa, o magari qualcuno di voi farà la spia. Non si sa. Sicuramente, però, l’incredibile tesoro di ricchezze contenuto in quel libercolo è tornato alla luce e, grazie all’ottimo lavoro compiuto dagli amici di Emilia Romagna Turismo, è oggi integralmente accessibile e consultabile online a questo indirizzo (menu di spalla sinistra). Fatene buon uso e, soprattutto, non dite neiente allo chef 😉

Autore:

Lascia un commento anche tu!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *