Trekking Urbano #InEmiliaRomagna

 | 

Trekking Urbano #InEmiliaRomagna


Tempo stimato di lettura: 3 minuti

Oltre ad Halloween, il 31 ottobre si celebra la Giornata Nazionale del Trekking Urbano, un’iniziativa, che ci permette di scoprire gli angoli più sconosciuti ed inaccessibili delle nostre città: tema di questa XIV edizione “A passo di trekking tra misteri e leggende”.
Trekking Urbano è una piacevole e salutare attività che unisce al benessere fisico il privilegio di riappropriarsi del tempo, della memoria e dell’identità culturale dei luoghi.
Avremo la possibilità di passeggiare tra storia e magia, seguire itinerari sulle tracce di poeti e personaggi storici, conoscere di più sui tanti intrighi e andare scoprire luoghi insoliti e misteriosi.
Un’avventura per gli ospiti e una scoperta per i cittadini: un trekking per tutti i gusti. Impegnativi per i piedi più allenati e più leggeri per famiglie con bambini.
#InEmiliaRomagna sono 5 le città che aderiscono con tanti percorsi tutti per voi.
Partecipazione gratuita ma con prenotazione obbligatoria.

Per me è stata una piacevole scoperta e, da qualche anno a questo parte, tutte le volte che mi è stato possibile ho partecipato per scoprire tante cose sulla città felsinea che spesso non conoscono neanche i bolognesi purosangue 😉

Scegliete il vostro percorso, prenotate e preparate le vostre scarpe più comode

per vivere la città con curiosità al ritmo del vostro passo.

Trekking Urbano a Bologna

Leggende su Bologna: verità o bufala?

A Bologna, le “leggende metropolitane” non mancano: il drago del fiume Reno, un anello d’oro e d’argento grande quanto la terza cerchia di mura, gli anelli su Palazzo Pepoli Vecchio e il numero di archi del portico di San Luca. Il trekking svelerà le verità e le bufale legate alle tradizioni e alle storie che circolano da secoli in città.
Data: 31 ottobre e 1 novembre h. 15.00
Punto di partenza: Via Zamboni, 33
Durata: ca. 2 h e 30 min
Lunghezza: 2,5 km

Prenotazioni da lunedì 16 ottobre presso Bologna Welcome

Il 31 ottobre sarà possibile scegliere anche altri 18 trekking urbani, tra storia e magia, cronaca nera e undergrond, anche a 6 zampe (per partecipare in compagnia dei nostri amici cani!). Vi segnaliamo inoltre che Bologna estende l’evento al 1° novembre.

Trekking Urbano a Correggio (RE)

Correggio tra cronaca nera e leggenda: delitti, sparizioni e morti improvvise

Trekking con delitto, prima con la messa in scena dello spettacolo teatrale “Una Città nel paiolo” che racconta l’efferato delitto di tre donne (31 ottobre) poi con un tour animato direttamente da Antonio Allegri, detto il Correggio, tra i luoghi che hanno caratterizzato la sua misteriosa, seppur breve, vita.
Data: 31 ottobre h. 20.30 e 1 novembre h. 15.30
Punto di partenza: Via Borgovecchio, 39
Durata: ca. 3 h
Lunghezza: 1,5 km

Prenotazioni presso Informaturismo

Trekking Urbano a Forlì

Misteri e leggende sotto lo sguardo della Contessa

L’itinerario propone una visione della città all’epoca di Caterina Sforza, dando la dimensione della società forlivese di fine ‘400, attraverso quei fatti registrati come eccezionali o misteriosi che, messi in relazione con la vita quotidiana dell’epoca, conferiscono tridimensionalità alla percezione della storia e del luogo.
Data: 31 ottobre – 3 partenze  alle 14.00; 14.45; 15.30
Punto di partenza: Piazza Saffi, 8
Durata: ca. 3 h
Lunghezza: 4,5 km

Prenotazioni fino alle 11.00 di venerdì 27 ottobre presso URP Forlì e IAT Forlì

Trekking urbano #InEmiliaRomagna Forli WLM 2016,rocca_di_ravaldino,Ph. diego_baglieri

WLM 2016 ph. diego_baglieri

Trekking Urbano a Ravenna

A Spasso con Dante

Una passeggiata nella Ravenna dei tempi di Dante impreziosita dai canti che il Sommo Poeta dedicò al suo ultimo rifugio: dalla Pineta di Classe a Paolo e Francesca, ai Da Polenta. Tappe anche ad alcuni siti Unesco per parlare del rapporto tra Dante e il mosaico.
Data: 31 ottobre h.16.00
Punto di partenza: Zona Dantesca
Durata: ca. 1 h 30 minuti
Lunghezza: 5 km

Prenotazioni tramite TrailRomagna

Trekking urbano #InEmiliaRomagna Ravenna WLM 2015 zona_dantesca_e_tomba_di_dante, ph.iridelab

WLM 2015
ph. iridelab

Trekking Urbano a Salsomaggiore Terme (PR)

Salsomaggiore Terme: miti, leggende ed esoterismo di una città termale

Un percorso, quello della città termale, che si ispirerà ai simboli di un esoterismo collegato all’acqua e al suo potere rigenerante, dal Palazzo delle Terme Berzieri, tempio del benessere e cuore della città, al Palazzo dei Congressi e alla stazione dei treni, una piccola Milano Centrale di travertino rosa e bianco costruita nel cuore verde della città.
Data: 31 ottobre h.10.00
Punto di partenza: Piazza Berzier
Durata: ca. 2 h
Lunghezza: 3,5 km

Prenotazioni presso IAT Salsomaggiore Terme

Piazza Berzieri Salsomaggiore Terme

ph. @giorgia_chloe_nesli_orsi

E non dimenticare di raccontare il tuo Trekking Urbano

Per farlo sarà sufficiente scattare una foto e postarla con l’hashtag #trekkingurbano2017 su Instagram.
Per condividere con gli altri trekker, emozioni, scoperte e curiosità legate ai percorsi a cui hai partecipato, ricordando che postando un selfie potrete partecipare anche alla campagna di recruiting “Facce da Trekking”.

Trekking urbano #InEmiliaRomagna facce_da_trekking

4 cose da sapere sul Trekking Urbano

CHE COSA È IL TREKKING URBANO?
Un nuovo modo di fare turismo, lontano dai circuiti più conosciuti. Un turismo sostenibile e “vagabonding”, che privilegia gli angoli più nascosti e meno noti delle città d’arte italiane.

CHI PUÒ PRATICARE IL TREKKING URBANO?
Chiunque. Gli itinerari sono differenziati per lunghezza e per difficoltà al fine di poter essere percorsi sia da persone allenate che da trekker meno esperti.

QUANDO SI PRATICA IL TREKKING URBANO?
La giornata nazionale è il 31 ottobre ma ogni momento dell’anno è adatto per provarlo. Di giorno o di notte, d’estate o d’inverno. A differenza del trekking “classico, quello in città può essere praticato, seguendo gli itinerari proposti, con qualsiasi condizione meteorologica e in qualsiasi momento della giornata.

QUALI SONO I BENEFICI DEL TREKKING URBANO?
Fa bene allo spirito e alla mente e permette di mantenersi in forma, curando anche le conseguenze della vita sedentaria come stress e ansia.
Lo sapevate che per percorsi da 1 a 4 ore, si possono bruciare da un minimo di 450 kilocalorie (percorso di un’ora) a un massimo di 1.800 kilocalorie (percorso di quattro ore)?

Autore:

Sangue siculo - abruzzese, nata e cresciuta a Firenze, emiliano romagnola di adozione. Montanara inside da sempre da poco ha scoperto la sua passione anche per il mare...

Lascia un commento anche tu!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *