La linea ferroviaria Faentina

 | 

La linea ferroviaria Faentina


Tempo stimato di lettura: 1 minuto

Oggi andiamo alla scoperta dell’Appennino emiliano-romagnolo in treno, e lo facciamo con la linea ferroviaria Faentina che collega Faenza e Firenze. Insieme a sua sorella, la Porretana [di cui avevamo già parlato qui], è uno dei percorsi ferroviari più affascinanti d’Italia.

La storia
I lavori di costruzione inziarono il 9 novembre 1880, ma interessarono solo la tratta Faenza-Marradi, dato che non era stato ancora deciso se prolungare il percorso fino a Firenze. Il 26 agosto 1888 la tratta Faenza-Marradi fu completata e intanto iniziarono nel 1884 anche i lavori per collegare Firenze-Borgo S. Lorenzo che terminarono 6 anni dopo. E proprio un mese più tardi iniziarono i lavori per collegare Borgo S. Lorenzo-Marradi, la tratta centrale, la più complicata da realizzare visto che si dovettero costruire numerose gallerie. I lavori terminarono il 23 aprile 1893 e la tratta Faenza-Firenze fu inaugurata.

Negli anni successivi alla tratta fu data sempre meno “importanza” vista l’inaugurazione della direttissima Bologna-Firenze e gli investimenti più che altro destinati alla sorella Porretana. Durante la Seconda Guerra Mondiale la linea fu gravemente danneggiata e per molti anni non fu più ripristinata e i binari terminavano poco dopo Borgo S. Lorenzo. La tratta fu solamente riaperta completamente nel 1952, ma fu poi chiusa nel ’71.

Il 9 gennaio del ’99 la linea fu riaperta, ma con ancora alcuni problemi legati all’impossibilità di elettrificarla e di collegarla direttamente con la stazione principale fiorentina di S. Maria Novella. A partire da dicembre 2007 l’intera tratta è percorribile senza bisogno di effettuare il cambio alla stazione di Borgo S. Lorenzo con una corsa che collega Faenza-Firenze ogni ora/due ore al giorno in 1 ora e 50 minuti di viaggio.

Il percorso
Una serie di immagini relative alla tratta romagnola del percorso che partendo da Faenza tocca Brisighella, Fognano, Strada Casale, San Cassiano e San Martino in Gattara:



Percorriamo anche virtualmente insieme una parte della tratta romagnola da Faenza a Fognano con questo video

Oltre ad offrire la possibilità di raggiungere la Romagna o la Toscana in maniera low-cost [A/R Faenza-Firenze 16,30 €], questa tratta permette di ammirare alcuni dei paesaggi più suggestivi dell’Appennino e per coloro che sono amanti del trekking o della mountain bike basta scendere in una delle qualsiasi piccole stazioni ferroviarie montane per andare alla scoperta dell’Appennino.

Lascia un commento anche tu!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *