Sciare in Emilia-Romagna: l’Appennino Modenese

 | 

Sciare in Emilia-Romagna: l’Appennino Modenese


Tempo stimato di lettura: 2 minuti

Se siete amanti dello sci e degli sport invernali, l’Emilia-Romagna vi aspetta nelle sue località sciistiche d’Appennino.


Con 50 km di discese e 26 piste collegate tra loro, il comprensorio sciistico del Cimone, nell’Appennino Modenese, è il più grande di tutto l’Appennino Tosco-Emiliano. Le piste sono servite da 21 impianti di risalita moderni e veloci, a cui si può accedere con lo stesso skipass; qui tutte le informazioni sulle aperture degli impianti, prezzi, servizi e la mappa.

Al Cimone (2165 mt) sono presenti numerosi campi-scuola, una pista per lo sci di fondo, una per le ciaspole (ecco il calendario delle escursioni guidate) e ben due Baby Park, uno al Cimoncino e uno al Lago della Ninfa.
Parte integrante dei 50 km di piste e accessibile con lo stesso skipass, è anche lo SnowPark Ninfa con numerose strutture in sequenza installate lungo tutta la pista: jump, rail e step-up per tutti i livelli, dai principianti ai più esperti.


Il Comprensorio Frassinoro-Piandelagotti, nel Parco del Frignano, si snoda lungo il crinale tosco-emiliano ed è conosciuto per essere il paradiso del fondo. Il Centro Fondo Boscoreale è infatti un importante centro per lo sci di fondo, con 50 km di tracciati che si moltiplicano grazie a vari raccordi con Toscana e Appennino Reggiano; sono inoltre attivi sentieri specificatamente dedicati alle ciaspole e su un anello di 2,5 km perfettamente illuminato ed innevato anche artificialmente è possibile praticare sci nordico ed escursioni sulle ciaspole anche in notturna. Nelle vicinanze, le piste di Lago Murato offrono anelli di varia lunghezza e difficoltà, per un totale di 10 km che attraversano paesaggi e vie storiche.
Per maggiori informazioni consultate la pagina dedicata sul sito appenninoeverde.it.


A Pievepelago e S.Annapelago si può sciare fin dentro il paesino grazie alle piste da fondo che si snodano a ridosso del centro abitato, mentre in località Acque Chiare è disponibile una suggestiva pista permanente per lo sci nordico. Ma non mancano 12 km di discese (2 piste rosse, 4 piste blu e 2 piste verdi) dotate di tre impianti di risalita (uno skilift e due seggiovie biposto), oltre allo SnowPark, perfetto per gli amanti della tavola.
Per maggiori informazioni consultate la pagina dedicata sul sito appenninoeverde.it.


Avete mai affrontato una discesa sulla neve a bordo di un gommone? È lo snow tubing e potete provarlo presso le Piane di Mocogno, una delle stazioni invernali più storiche d’Appennino, presente fin dal 1928.
La stazione comprende 4 piste da discesa, un campo scuola, un Baby Park ed una pista da slittino, mentre il Centro Fondo Piana Amorotti offre 45 km di piste da fondo divise in 8 anelli, con percorsi adatti sia ai principianti che ai più esperti.
Nei dintorni un circuito di sentieri per oltre 25 km sono dedicati alle escursioni con le ciaspole, disciplina che ha fatto diventare la stazione un punto di riferimento in tutto l’Appennino Emiliano.
Per maggiori informazioni consultate la pagina dedicata sul sito appenninoeverde.it.


Fiumalbo, pittoresco borgo di sasso nel Parco del Frignano, il vicino comprensorio invernale offre 2 anelli per lo sci di fondo, 2 piste per lo snow tubing e uno SnowPark attivo anche in notturna. Gli snowboarder potranno noleggiare tutta l’attrezzatura, comprese le racchette da neve, per salire sul Cimone e effettuare discese in free riding nella più assoluta libertà con un dislivello di ben 800 metri.
Per maggiori informazioni consultate la pagina dedicata sul sito appenninoeverde.it.

Autore:

Social Media Manager per @inEmiliaRomagna e mamma a tempo pieno.
Amo viaggiare, sia fisicamente che con la fantasia, grazie a film e libri, e celebro ogni giorno con un sorriso.

Un commento

Lascia un commento anche tu!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *