[Parlami di tER #118] Saluti da Ravenna

 | 

[Parlami di tER #118] Saluti da Ravenna


Tempo stimato di lettura: 2 minuti

Parlami di tER è una serie di racconti dell’Emilia-Romagna. Sono sguardi d’autore gettati sulla regione da donne e uomini che son nati, vivono o semplicemente si sono innamorati di questa singolare, bellissima, terra con l’anima. Con il racconto di oggi prosegue la collaborazione tra TER e Ravenna2019 candidata Capitale Europea della Cultura, con una novità: Ravenna infatti ha passato il primo turno ed è una delle città finaliste per il titolo! Ogni secondo mercoledì del mese Ravenna continuerà a raccontarci un pezzetto di sé: una delle storie, dei progetti, delle ragioni che la rendono unica e ne fanno la candidata naturale per diventare Capitale Europea della Cultura 2019.

Avete amici lontani che vorreste avere con voi? Qualche parente che lavora all’estero? Quest’anno, per Natale o come augurio di un felice anno nuovo, perché non mandare una cartolina da Ravenna? Chi volesse spedire speciali cartoline dalla città è invitato il prossimo 13 dicembre al Teatro Rasi di Ravenna (h 18.30), mentre chi volesse ricevere una cartolina nella sua buchetta di casa (in tutto il mondo!) ci scriva il suo indirizzo a info2019@ravenna2019.eu e la avrà!

cartolina10_cf_web
Da qualche anno in città lavora un gruppo di persone che nell’immagine fotografica ha eletto il suo luogo di indagine. Osservatorio Fotografico – fondato da Silvia Loddo e Cesare Fabbri –  da tempo inventa una serie di progetti che raccontano i luoghi in cui viviamo per restituire all’immagine un valore conoscitivo per le comunità, strappando la fotografia e le sue riproduzioni al consumo dell’immaginario.
Così nasce l’idea di chiedere a fotografi professionisti uno sguardo sulla città di Ravenna e sul territorio circostante (spiagge, pinete, periferie ecc), concentrandosi sul formato “cartolina”.

jf_cartoline_pini1
E voi, se doveste produrre delle cartoline (da inviare a persone lontane, da tenere per voi come ricordo di un viaggio, da regalare a “forestieri”) quali scorci scegliereste?
Puntereste sul patrimonio architettonico, sui monumenti Unesco noti in tutto il mondo, sui mosaici?
Sulle architetture di archeologia industriale?
Sugli stabilimenti balneari?
Optereste per scene di paesaggi senza persone, o al contrario tentereste di fermare il brulicare quotidiano della città?
Mettereste delle scritte, come “Saluti da Ravenna”, o lascereste che fossero le sole immagini a parlare?
Come ripensereste alla cartolina e a sul ruolo considerando i tempi di street-crowd-photography che stiamo vivendo (dagli Mms a Instagram)?

 

Queste domande sono i probabili punti di partenza (insieme a molti altri che scopriremo!) della nuova serie di cartoline che verrà presentata il prossimo venerdì 13 dicembre alle 18.30 al Teatro Rasi di Ravenna, alla presenza dei fotografi coinvolti in un percorso giunto alla seconda edizione.

cf_cartoline_torri ammon
Roberta Galassini, illustratrice, faentina che ha ricostruito delle mappe immaginarie della città; Luca Di Giorgio, ravennate d’adozione che realizzato alcune vedute aeree; Marcello Galvani, di Massalombarda, che propone una serie di immagini della sua Romagna; Guido Guidi, fotografo cesenate, docente all’Accademia di Belle Arti della città dal 1989, che ha reso disponibile un’importante serie di ‘facciate’ realizzate nei dintorni di Fosso Ghiaia all’inizio degli anni Settanta; Theo Volpatti, fotografo valtellinese dell’agenzia Contrasto, che da molti anni vive e lavora a New York, che ha trascorso un po’ di tempo a Ravenna durante l’estate scorsa e propone un souvenir visivo delle sue esplorazioni nei lidi ravennati. Infine Emilio Macchia, che ha curato il progetto grafico realizzando la cartolina di invito.

L’appuntamento è dunque fissato per venerdì 13 dicembreSaluti da Ravenna alle 18.30 al Teatro Rasi, dove sarà possibile acquistare al prezzo simbolico di un francobollo la propria cartolina da Ravenna. Nei giorni successivi, sarà possibile acquistare l’intera serie di cartoline presso i bookshop dello stesso Teatro Rasi, del Museo d’Arte della Città e presso le librerie Dante (Via Diaz 38) e Liberamente (Viale Alberti 39).

Chi volesse ricevere a casa la sua cartolina può inviarci l’indirizzo postale a  info2019@ravenna2019.eu

Saluti da Ravenna è un progetto a cura di Silvia Loddo prodotto da Osservatorio Fotografico, in collaborazione con Ravenna 2019.
Le immagini fotografiche inserite si riferiscono alla collezione 2012 e sono di: Moira Ricci, Cesare Fabbri, Jonathan Frantini. Il progetto grafico è di Emilio Macchia

Lascia un commento anche tu!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *