Raccontare il Festival di Internazionale

 | 

Raccontare il Festival di Internazionale


Tempo stimato di lettura: Meno di un minuto

Raccontare il Festival di Internazionale non è niente facile.
Sì, certo, uno se la potrebbe cavare dicendo che per tre giorni ci sono a Ferrata giornalisti, scrittori e saggisti di tutto il mondo. O che la festa coinvolge mille e uno punti della città, e dà la possibilità di scoprire angoli di bellezza non sempre illuminati . O, ancora, che la tre giorni estense [quest’anno dal 30 Settembre al 2 Ottobre] consente di dare aria al cervello, bruciando le tossine da tiggì e aprendo la finestra sulle cose che succedono ai quattro lati del globo.

Ma la verità è che il Festival è molto più di questo. E’ la strana elettricità- per una volta tutta positiva- che senti all’arrivo in stazione mentre scarichi la bicicletta. O le code prima degli eventi, sempre lunghissime ma inopinatamente sorridenti e ordinate. Ed è soprattutto le migliaia di persone- spesso giovani o giovanissime- che trovi di fronte al Castello o nelle viuzze dietro il Ghetto. Perché la verità- forse è questo che provavo a dire e non ci riuscivo- è che Internazionale non è solo un giornale ma una community. E il Festival è il momento dell’anno in cui questa community si ritrova sta insieme e incrocia nuove persone.

Tra i protagonisti dell’edizione del 2011 segnaliamo Arundhati Roy, John Berger, Gipi, Giovanni De Mauro. E per ogni informazione vi rimandiamo al programma completo della rassegna e ai contatti di Ferrara Turismo.

Tags:

-

Autore:

2 commenti

  1. andrea

    ma dei pulsanti per condividere questi articoli su fb twitter mail?

    1. Giovanni Arata

      Ciao Andrea,
      l’assenza dei pulsanti di sharing e’ una mancanza grave, hai ragione. In questi giorni stiamo progettando il redesign del blog, e sara’ nostra cura inserire senz’altro i pulsanti di condivisione nella nuova versione.
      Intanto, grazie del suggerimento!
      giovanni, Staff TER

Lascia un commento anche tu!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *