Piste aperte in tutte le stazioni: prezzi convenienti e tanto divertimento per tutti!

 | 

Piste aperte in tutte le stazioni: prezzi convenienti e tanto divertimento per tutti!


Tempo stimato di lettura: 1 minuto

piste aperteImpianti in azione nelle stazioni sciistiche dell’Emilia Romagna : sono tante le proposte e le novità non solo per chi scia ma anche per gli appassionati di ciaspolate, baby fondo, sleddog e snowboard. La parola d’ordine? Convenienza, ma anche sicurezza e soprattutto divertimento, per sciatori e non!

Per gli appassionati dello sci non c’è che l’imbarazzo della scelta: sull’Appennino dell’ Emilia Romagna ci sono ben 18 stazioni invernali e si scia su oltre 300 km di piste perfettamente battute. Oltre a Cimone (MO), Corno alle Scale (Bo), Cerreto (Re), si possono agganciare gli sci anche nelle località più piccole ma ben organizzate che si snodano tra Piacenza e la Romagna in paesaggi suggestivi all’interno dei nostri parchi nazionali e regionali. Dal Passo Penice, fra i comuni di Bobbio e Monsonico (Pc), a Schia e Prato Spilla sull’Appennino Parmense, da Civago, Alpe di Cusna (Febbio) e Ospitaletto nella provincia di Reggio Emilia, fino a Fiumalbo, Piane di Mocogno, Sant’Anna Pelago, Frassinoro e Piandelagotti nel modenese. E poi (last but not least!) l’Appennino Romagnolo con le località di Campigna e Le Balze Monte Fumaiolo.

Ovunque troverete offerte di vacanza per tutti i gusti, tra baby park modello, snow park con sequenze di salti di centinaia di metri, ciaspolate, sci di fondo e sleddog. Si può provare il ciaspoleering ovvero l’orienteering su ciaspole. Ci sono corsi per imparare a “leggere” la neve, c’è lo sci di fondo by night, magari lungo le strade di antichi borghi, c’è il nordic walking alla scoperta delle tracce degli animali. Moltissime sono le attività pensate e dedicate ai bambini. Senza dimenticare che a cena arriva ancora una sorpresa: la formidabile enogastronomia tipica!

Scettici? Venite a verificare di persona! Potete trovare offerte vacanza per tutti i gusti (e tutte le tasche) su www.appenninoeverde.it e www.visitemiliaromagna.com

Tags:


Autore:

Lascia un commento anche tu!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *