PerBacco quanti vini!

 | 

PerBacco quanti vini!


Tempo stimato di lettura: 1 minuto

Lo sapete quante sono le zone vitivinicole DOC e DOCG in Emilia-Romagna? Noi non lo sapevamo, e così siamo andati a vedere. Perchè per conoscerle e, soprattutto, gustarle ci sono le Strade dei vini e dei sapori.

Oggi ve ne raccontiamo alcune. Partiamo da Piacenza: la Strada dei vini e dei sapori dei Colli Piacentini si trova nel territorio centrale della provincia, fatto di colline punteggiate di ville e castelli, centri e borghi di grande interesse, alcuni dei quali toccati dalla Via Francigena. È un percorso che tocca Val Tidone, Val Trebbia e Bobbio, Val Nure; scoprite l’itinerario completo e i vini prodotti (con le relative caratteristiche).

Spostandoci verso Parma troviamo la Strada dei vini e dei sapori dei Colli di Parma, che si sviluppa per circa cento km nella fascia collinare orientale compresa tra le valli del Taro a ovest e quella dell’Enza a est, fino ai confini con le terre matildiche reggiane. Un percorso di parchi naturali, acque termali e castelli. Ecco l’itinerario completo e i vini prodotti.

A Reggio Emilia ce ne sono ben due: la Strada dei vini e dei sapori Colline di Scandiano e Canossa, duecento km nel territorio reggiano collocato fra l’alta pianura e le colline a sud della Via Emilia, spingendosi fino ai primi rilievi appenninici della provincia (itinerario e vini), e la Strada dei vini e dei sapori delle Corti Reggiane, trecento km nella “Bassa Reggiana”, pianura ricca di suggestioni storiche legate alle signorie che, nei secoli, hanno dominato queste terre: Gonzaga, Bentivoglio, Da Correggio, Visconti ed Estensi (itinerario e vini).

Anche a Modena ce ne sono due: la Strada dei vini e dei sapori Città Castelli Ciliegi, duecentocinquanta km nel territorio collinare a sud della Via Emilia, fra la valle modenese del Panaro e quella bolognese del Samoggia (itinerario e vini) e la Strada dei vini e dei sapori della Pianura Modenese, che si sviluppa nelle terre basse della provincia attraversate dai fiumi Secchia e Panaro (itinerario e vini).

In quel di Bologna troviamo la Strada dei vini e dei sapori dei Colli d’Imola, duecento km tra le colline e le valli dei fiumi Santerno, Sillaro e Sellustra (itinerario e vini) e la Strada dei Vini e Sapori dell’Appennino Bolognese, che rappresenta un ideale ponte tra le Strade “Città Castelli Ciliegi” e “Colli di Imola” (itinerario e vini).

Abbiamo inoltre la Strada dei vini e dei sapori della provincia di Ferrara, la Strada dei Vini e dei Sapori delle Colline di Faenza, la Strada dei vini e dei sapori dei Colli di Forlì e Cesena, la Strada dei vini e dei sapori dei Colli di Rimini

Abbiamo scoperto che le zone di produzione vitivinicola sono ben sedici! Ecco la lista.

Non ci resta che andare e controllare di persona la qualità dei vini. Attenzione però a non esagerare!

Autore:

Social Media Manager per @inEmiliaRomagna e mamma a tempo pieno.
Amo viaggiare, sia fisicamente che con la fantasia, grazie a film e libri, e celebro ogni giorno con un sorriso.

Lascia un commento anche tu!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *