[ParlamiditER #207] A.A.A Giovani Fotografi Cercasi

 | 

[ParlamiditER #207] A.A.A Giovani Fotografi Cercasi


Tempo stimato di lettura: 1 minuto

Parlami di tER è una serie di racconti dall’Emilia-Romagna. Sono sguardi d’autore gettati sulla regione da persone che son natie, vivono o semplicemente si sono innamorate di questa singolare, bellissima, terra con l’anima.
Se anche tu vuoi raccontare l’Emilia-Romagna che si vede dalla tua finestra sei benvenuto. Basta una mail a inemiliaromagna@aptservizi.com o un commento qui sotto!


Anno dopo anno fra i progetti di Fotografia Europea, festival internazionale dedicato alla fotografia contemporanea promosso dal Comune di Reggio Emilia, prende vita un percorso speciale dedicato ai giovani fra i 18 e i 25 anni.

Speciale Diciottoventicinque, appunto, nasce con l’idea di avvicinare i giovani alla fotografia ma non alla fotografia tecnica, la fotografia delle “belle foto”, piuttosto la fotografia intesa come arte, vera arte visiva.

Accompagnati da tutor professionisti con una serie di 10 incontri i ragazzi hanno la possibilità di capire nel profondo tutto quello che si nasconde dietro ad un’immagine e come si arriva a pensare -prima- e a realizzare -poi- un vero progetto espositivo (dallo sguardo e l’idea iniziale, passando per il click, fino ad arrivare alla fase dell’allestimento e il montaggio)…insomma un duro lavoro, anche perché il fine ultimo di questo percorso è proprio quello di esporre nel circuito ufficiale di Fotografia Europea, una bella vetrina, senza dubbio.

Il progetto che va avanti ormai da 6 anni, cerca sempre di rinnovarsi e quest’anno alla figura del tutor, l’artista curatore e docente allo Spazio Labò Giuseppe De Mattia, saranno accompagnati una serie di esperti che lezione dopo lezione tratteranno argomenti che potranno essere preziosi input per la formazione artistica dei partecipanti. Verranno approfonditi temi legati all’arte, alla fotografia contemporanea e alla comunicazione come: l’archivio, la fototeca, lo storytelling, il video, il libro fotografico e gli allestimenti.

Giuseppe De Mattia ha già le idee chiare su come far lavorare i giovani: in linea con il tema di Fotografia Europea 2017 Mappe del tempo. Memoria, archivi, futuro i ragazzi dovranno scavare fra i propri archivi fotografici di famiglia (analogici e digitali) che privati della propria identità verranno uniti e “mescolati” a quelli degli altri per creare un unico progetto.

Il senso è quello di tendere alla perdita del senso di “immagine propria” nel gesto artistico con uno sforzo finale che tende al lavoro di gruppo e in generale a costruire un ideale collettivo ha spiegato il nuovo tutor…insomma una bella sfida questo nuova edizione!

Le iscrizioni alla nuova edizione del progetto sono aperte fino al 7 dicembre, le modalità di partecipazione e tutte le info si trovano qui.

  • ©Alice Vacondio_ed. 2015

  • ©Irene Zinani_ed. 2016

  • Lezione_ed. 2016

  • Primo incontro_ed. 2016

  • Sopralluogo San Pietro_ed. 2016

Lascia un commento anche tu!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *