[Parlami di tER #177] 10 consigli su come godersi il Darsena Open Show di Ravenna

 | 
By

[Parlami di tER #177] 10 consigli su come godersi il Darsena Open Show di Ravenna


Tempo stimato di lettura: 3 minuti

Parlami di tER è una serie di racconti dall’Emilia-Romagna. Sono sguardi d’autore gettati sulla regione da donne e uomini che son nati, vivono o semplicemente si sono innamorati di questa singolare, bellissima, terra con l’anima. Se anche tu vuoi raccontare l’Emilia-Romagna che si vede dalla tua finestra sei benvenuto. Basta una mail a <turismoemiliaromagna[at]gmail.com> o un commento qui sotto!

__

Sapete quando una cosa vi attira e più passano i giorni e più scoprite dettagli e più, diciamolo pure, vi fissate? Ecco, questo è quello che più o meno sta succedendo a me. Sabato 18 luglio, dalle 17 fino a tarda notte, Ravenna festeggerà alla Darsena la nomina della città a Capitale Italiana della Cultura 2015. Per l’occasione saranno organizzati oltre 20 appuntamenti di arte, cultura, intrattenimento, saranno allestiti 7 ristoranti per una tavolata lunga 300 metri e inaugurate anche 4 nuove aree di arredo urbano. Secondo Facebook a partecipare all’evento saremo circa 1700 ma io ho pensato: «Non bastano! Secondo me possiamo essere molti di più».

Per questo, se qualche giorno fa avevo raccontato in un post i 7 motivi per non perdersi (a mio parere) il Darsena Open Show, questa volta vorrei darvi 10 consigli su come godervi appieno l’evento in modo da preparare i partecipanti e perché no convincere anche gli indecisi.

unnamed

1. Partite presto, partite carichi

Il tutto parte dalle 17 e nonostante abbia provato a chiedere quale fosse l’orario migliore per iniziare ad andare in Darsena, mi è stato risposto alle 17 con estrema determinazione.

2. Seguite la parata degli artisti di strada in quel della Darsena

«Ma la parata di strada con comici, burattini, musica popolare e trampolate è itinerante?» Ebbene sì, sono riuscita a porre questa domanda! E la risposta di colui che avrà pensato che non devo essere molto sveglia è stata: «Sì, si muove, ma solo all’interno della Darsena». Posizionatevi alle 18 nella zona chiamata Testata della Darsena e poi seguite gli artisti di strada (a mio discapito vorrei dire che devo capire come risparmiare le mie energie che la serata è intensa).

3. Passate dall’Almagià

Qui si terranno eventi, convegni e spettacoli. Una varietà capace di includere alle 18 il convegno “Donne Capitale, dalla capitale europea della cultura alla capitale italiana” in cui le esperienze femminili verranno messe a confronto e poi dalle 20.30 spettacoli (per adulti e bambini) fino alle 23.

unnamed (2)

4. Preparatevi al party notturno che si terrà all’Almagià

Oltre alla cultura, oltre alle rappresentazioni teatrali, oltre ai convegni: dall’una di notte fino alle 4 all’Almagià si balla. Party a cura di “E production”.

5. Mettete scarpe comode

Avete presente l’area palco? La zona che prevede alle 19 Jam Session, alle 20.30 Bombino in concerto e alle 22 il gruppo Playing For Change che suonerà fino alle 23.15? Incredibile varietà musicale solo che non sono previste sedie, meglio mettere scarpe comode che la notte è lunga.

6. Scegliete il vostro menù

Si potrà mangiare in una tavolata di 300 metri circa con la presenza di ben 7 ristoranti nella zona chiamata Tavolata (che così siamo certi di non sbagliare) e per potersi godere la cena sarà sufficiente scegliere uno dei 7 menù proposti dai ristoranti presenti e mettersi in coda alla cassa relativa di quel ristorante. Ogni ristorante ha 3 piatti in offerta, di scelta ce n’è.

7. Potete fare shopping

Dalle 18 alle 24 nella zona Ex poste/Magazzini Posteriori c’è il mercatino vintage Urban Garage Sale che vende capi di seconda mano e non solo: arte, danza e musica live. Ve l’ho detto che è una serata intensa?

8. Passate a conoscere i mosaicisti

Quando si parla di mosaici ci si immagina spesso opere d’arte antiche e artigiani di lunga esperienza, mentre in questo caso lo spazio verrà lasciato a mosaicisti (giovani e non) che si cimenteranno in un’opera contemporanea! Non so voi, ma sono troppo curiosa visto che nel mio immaginario i mosaici devono avere per forza le tessere “bizantine”.

9. Anche se vi viene sonno, resistete fino a mezzanotte

Per le 23.30 iniziate a spostarvi verso l’area dell’Ex Tiro a Segno per essere pronti alle 23.45… Momento in cui apparirà dalle acque il mostro del quale ho chiesto, ma mi sono sentita dire soltanto: “Comparirà un mostro marino” senza nessuna aggiunta. Tocca stare svegli e vedere di che si tratta a questo punto.

10. Ormai che siete svegli, aspettate fino all’una

Onestamente mi conosco e temo di crollare a un certo punto solo che mi sono sentita dire: “A mezzanotte, dopo il mostro, vai verso la metà della banchina dove si terranno le proiezioni dedicate a Dante. Ti dico solo che sarà spettacolare”. Ecco! Dante l’ho vissuto ormai in tutte le salse, ma una video proiezione in 3D ammetto, mi manca. E poi sentirmi dire che è spettacolare con sincerità… mi ha convinta.

Energie ne abbiamo? Meglio andare a dormire presto la sera prima. Se volete vedere la mappa, gli eventi, gli orari in modo completo, visto che di cose ce ne sono davvero tante, consultate il sito www.ravennacapitale2015.it e scaricate il programma in .pdf #iocisaroperche il Darsena Open Show non sa neppure cosa sia la noia! 🙂

Simona Scacheri è giornalista e content strategist di professione ed è blogger per passione… In sintesi, quando non parlo, scrivo. Amo i vaggi, le mete lontane e poco turistiche. E ancora la montagna, l’alpinismo e gli scenari impervi. Nel mentre vivo tra Milano e Ravenna, corro sul lungo mare, prendo la metropolitana appena posso e scrivo di viaggi sì, ma anche lusso e benessere… La contraddizione fa parte di me!

Autore:

Lascia un commento anche tu!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *