[Parlami di tER #129] 5 ragioni per visitare Reggio Emilia in Italia

 | 

[Parlami di tER #129] 5 ragioni per visitare Reggio Emilia in Italia


Tempo stimato di lettura: 3 minuti

Parlami di tER è una serie di racconti dell’Emilia-Romagna. Sono sguardi d’autore gettati sulla regione da donne e uomini che son nati, vivono o semplicemente si sono innamorati di questa singolare, bellissima, terra con l’anima.
PS: Se vuoi raccontare l’Emilia-Romagna che si vede dalla tua finestra sei benvenuto. Basta una mail a <turismoemiliaromagna[at]gmail.com> o un commento qui sotto!

Mentre ci sono molte città in Italia che consiglierei di visitare, questa è una in cui consiglierei anche di vivere. Dopo aver trascorso appena una giornata qui ero pronta a fare le valigie e iniziare la caccia agli appartamenti. E ‘caratteristica, elegante e sofisticata ma anche molto accogliente. (E come potrebbe non esserlo, è la casa dell’ icona della moda Max Mara!)

reggio1

Le persone sono orgogliose, ma cordiali. In realtà, direi che ho incontrato gli italiani più gentili a Reggio Emilia. Mentre la zona non è frequentata tipicamente da turisti, i residenti sono molto desiderosi di accogliere i visitatori. Un signore in effetti ha fermato il nostro gruppo per strada e ci ha invitato nel cortile della sua casa per poter ammirare i merletti di pietra delle pareti affrescate, mentre lui ci spiegava la storia dell’edificio.

reggio2

Siamo andati dappertutto, i residenti erano desiderosi di dire ciao e condividere ciò che amavano di più della loro città. Dal ristorante da provare, ai posti per fare acquisti, e persino le opere d’arte imperdibili, c’era un fortissimo senso di comunità qui.

reggio3

Mentre potrei divulgare alcune ottime ragioni per visitare, confesso che sono un po ‘preoccupata che le grandi possano offuscare il suo fascino. Ma se siete il tipo di viaggiatore che ama andare fuori dai sentieri battuti, Reggio Emilia è sicuramente per voi. Ecco i 5 motivi per cui vi consiglio di andare lì:

1 – STORIA: Lo sapevate che la bandiera tricolore in Italia è stata adottata per prima a Reggio Emilia? C’è la “Sala del Tricolore” in Municipio e un piccolo museo dove si può imparare come la bandiera sia stata scelta per rappresentare la Repubblica Cispadana nel 1797 (60 anni prima che l’Italia diventasse un paese). Un altro fatto divertente, tutte queste piccole città come Reggio Emilia sono distanti 30 chilometri perché quella è la distanza che un soldato romano poteva camminare in un giorno.

reggio4

reggio5

2 – CIBO: Reggio Emilia è nota per la produzione del formaggio Parmigiano Reggiano e dell’aceto balsamico, ma vi consiglio di assaggiare anche i loro ravioli di zucca alle erbe quando li trovate sul menu. Per il pranzo, provate il Ristorante il Pozzo. Il loro cortile esterno è molto suggestivo e la loro selezione di pasta e vino ti fa venire voglia di restare tutto il pomeriggio.

reggio6

Passeggiando per le strade troverete oltretutto innumerevoli panetterie ad attirarvi con dolci appena fatti. C’è anche uno dei più creativamente stimolanti caffè che abbia mai visitato lungo Piazza Fontanesi. E ‘facile da trovare per via del suo nome: Caffe Fontanesi.

reggio7

3 – ARTI: Il Teatro Comunale Valli è semplicemente mozzafiato. Se avete la possibilità di vedere un concerto, un balletto, l’opera dal vivo in queste mura storiche, consideratevi tra i fortunati. Affreschi elaborati adornano il soffitto, il sipario è dipinto a mano, ed i palchi dorati con le loro schiacciate sedie di velluto rosso vi farà applaudire con strana eccitazione ancora prima che lo spettacolo sia iniziato.

reggio8

reggio9

Un altro punto di interesse è la collezione Maramotti, una mostra d’arte contemporanea nello storico stabilimento di Max Mara. L’ingresso al museo è gratuito, ma è necessario prendere un appuntamento.

4 – ISTRUZIONE : Se digitate su Google ” Reggio Emlia “, la prima coppia di risultati nella ricerca sono molto probabilmente su un metodo di educazione . Questo perché la zona è famosa per la sua filosofia di insegnamento che si concentra sull’incoraggiare i bambini ad esplorare ciò che interessa loro, e non ciò che è richiesto o necessario. Mentre eravamo in piedi in fila alla dogana aspettando il volo di ritorno verso gli Stati Uniti , Pete e io in realtà ci siamo trovati a chiacchierare con un compagno di viaggio che era un insegnante di rientro in Oregon dopo aver studiato l’approccio di Reggio Emilia in Italia . Com’è piccolo il mondo !

reggio11

5 – BICICLETTE: Essere la moglie di un ciclista per hobby, sono rimasta molto colpita dalla cultura della bici qui. Sembra essere il mezzo preferito di trasporto, sia pedalando con qualcosa di sportivo o elegante. Se avete voglia di andare a fare un giro o semplicemente una passeggiata in città, Reggio Emilia ha i più lunghi percorsi ciclabili per città in Italia. Non riuscivo a smettere di scattare foto di tutte le belle biciclette. Date un’occhiata …

reggio12

reggio13

Avete bisogno di una guida mentre siete lì? Se non parlate correntemente in italiano, ve lo raccomando. Otterrete molto di più dall’esperienza. Date uno sguardo a Italian Unplugged Tours  per le guide che vanno fuori dai sentieri battuti fino ad aree come Reggio Emilia.

Rivelazione: Il mio appartamento a Bologna è stato fornito dalla Regione Emilia-Romagna Turismo come parte della campagna # BlogVille creata da iAmbassador. Come sempre, i miei pensieri, le opinioni e l’entusiasmo per i viaggi e il cibo sono interamente mie.

_

Rachelle Lucas è una scrittrice, portavoce, e operatore video di viaggio. Lei crede che il modo migliore per conoscere una destinazione sia attraverso i suoi sapori e raccoglie le ricette dai suoi viaggi per ricrearli qui su The Travel Bite. Lei è attualmente la Food and Dining Insider per Visit Florida ed è stata recentemente nominata da KRED come una dei 50 migliori blogger di viaggio in tutto il mondo.
Per quanto Rachelle ami viaggiare e degustare cibi nuovi, ama anche correre. Ha completato la New York City Marathon e la Maratona Marine Corps così come altre 5 mezze maratone.
La storia tradotta qui sopra è stata pubblicata in lingua originale a questo indirizzo.

Autore:

2 commenti

  1. Mariella Manghi

    Tanti motivi per visitare e per vivere a reggio Emilia.

Lascia un commento anche tu!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *