[Parlami di tER #128] Una cosa da non perdere a Bologna

 | 

[Parlami di tER #128] Una cosa da non perdere a Bologna


Tempo stimato di lettura: 1 minuto

Parlami di tER è una serie di racconti dell’Emilia-Romagna. Sono sguardi d’autore gettati sulla regione da donne e uomini che son nati, vivono o semplicemente si sono innamorati di questa singolare, bellissima, terra con l’anima. Se vuoi raccontare l’Emilia-Romagna che si vede dalla tua finestra sei benvenuto. Basta una mail a <turismoemiliaromagna[at]gmail.com> o un commento qui sotto!

Immaginate, nel peggior scenario possibile, di avere a disposizione un tempo molto limitato da trascorrere nella città di Bologna “La Grassa“.

aworldtotravel 01

Questo sarebbe ancora accettabile, dal momento che riuscireste ad assaporare un po’ questa meravigliosa città, ma diciamo che abbiate due ore, o una e mezza, o una sola ora lì. Come godersi il meglio di quello che offre la città? Cosa non si può perdere? Qual è l’esperienza da fare assolutamente a Bologna, se si ha tempo di farne solo una?

Bene, prima lasciate che vi chieda: riuscite a salire le scale? Se la vostra risposta è sì*, non ho dubbi: dirigetevi subito alla Torre degli Asinelli!

aworldtotravel 02

(*Se d’altro canto non vi è possibile salire le scale, avete comunque un’ampia scelta di interessanti cose da fare. Il nostro suggerimento in questo caso? Passeggiare per i portici, per avere un assaggio del vivace centro storico della città. Di sicuro non ne rimarrete delusi!)

Arrivati a questo punto potremmo parlare per anni di statistiche e numeri. Del fatto che la Torre Asinelli, con i suoi 97m, sia la più alta torre pendente in Italia (mi dispiace, Pisa!), dei 498 gradini che si devono superare per arrivare in cima, dei suoi oltre otto secoli di storia, o del fatto che salire ha un costo di 3€. Ma queste notizie si trovano ovunque, non è vero?

aworldtotravel 04

Quindi, l’unica cosa che voglio dirvi è quanto INCREDIBILE sia la vista quando arrivate in cima. Un panorama a 360° accoglie voi e il vostro sudore per tutto il tempo che volete, dopo aver salito quel minuscolo numero di scalini. L’importante è che abbandoniate la torre prima della sua chiusura quando scende la sera, ovviamente..siete avvisati!

aworldtotravel 05aworldtotravel 06 aworldtotravel 07

Quando ho visitato Bologna lo scorso ottobre, dopo essere stato invitato dal progetto Blogville della regione Emilia Romagna, la mia intenzione era quella di visitare la Torre degli Asinelli ogni giorno, per catturare le luci della città alle diverse ore del giorno, e così via. Sembrava un’idea fantastica, ma la verità è che alla fine sono salito una sola volta. C’era così tanto da vedere e da fare nella regione …!

Ora diteci, qual è secondo voi la cosa da non perdere a Bologna?

Inma è una ragazza spagnola appassionata di viaggi che fa parte del team di scrittori e fotografi di A World to Travel, un travel blog specializzato in esperienze attorno al mondo. Trovate il post originale nelle due lingue spagnolo e inglese.

Autore:

Un commento

Lascia un commento anche tu!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *