[Parlami di tER #126] Emilia Romagna: nel cuore del Nord Italia

 | 

[Parlami di tER #126] Emilia Romagna: nel cuore del Nord Italia


Tempo stimato di lettura: 2 minuti

Parlami di tER è una serie di racconti dell’Emilia-Romagna. Sono sguardi d’autore gettati sulla regione da donne e uomini che son nati, vivono o semplicemente si sono innamorati di questa singolare, bellissima, terra con l’anima. PS: Se vuoi raccontare l’Emilia-Romagna che si vede dalla tua finestra sei benvenuto. Basta una mail a <turismoemiliaromagna[at]gmail.com> o un commento qui sotto!

—-

Ho avuto la fortuna di scoprire la campagna del Nord Italia- dell’Emilia Romagna per la precisione- insieme a persone che amano profondamente il luogo in cui vivono.

sasso_marconi

Sono stata a Sasso Marconi in un bel fine settimana di Ottobre. Ho potuto visitare il superbo Palazzo De Rossi, risalente al XVI Secolo, e l’affascinante borgo lì accanto , vedere un acquedotto romano incastonato nella roccia, approdare cenare e pernottare all’Isola del Sasso, un agriturismo collegato direttamente ad un vigneto. E soprattutto ho partecipato alla Tartufesta, che si tiene ogni ultimo fine settimana di Ottobre a Sasso.

sasso2

 

sasso3

 

sasso4

 

sasso5

La Tartufesta è un Festival dedicato ai tartufi ed a molto altro. Lasciate allora che vi racconti la mia domenica fuori dal comune.

Anzitutto devo dire che sono felice e sorpresa di vedere quanti italiani siano innamorati della propria terra. Tartufesta- la festa del tartufo bianco- dà a molti produttori ed appassionati locali la possibilità di venire a vendere i propri prodotti, il proprio sapere e la propria passione…il prezzo del tartufo può superare i 200 Euro l’etto. Sì avete letto bene: 100 Euro! E in mostra ci sono anche formaggio, vino, dolci, miele, olio d’oliva: tutte specialità che sono altrettanto belle che buone.

Secondo: questi luoghi colpiscono per il desiderio e la gioia di condividere che sprizzano da tutti i pori. Prendete per esempio Maura, che tramanda la tradizione delle Fritadelle di Castagno, una specie di ciambella con castagne che lei prepara ogni anno a beneficio dell’associazione ad esse dedicata. Ha i suoi piccoli trucchi per risultare più efficace, come ad esempio collegare la frusta ad un cacciavite elettrico per battere la pasta, quando è ancora bella densa. Prepara le frittelle a ritmo frenetico, alternando sorrisi, frittura e scoppi di buonumore.

Più tardi, Andrea ci racconta la sua passione per le api. “Ho una buona regina”, ci dice. Andrea fa fotografie ai piccoli animali, ma effettua anche registrazioni sonore dei suoni che producono. E poi produce non soltanto  miele, ma… anche birra!

La giornata vola via tra  degustazioni ed incontri. Tutto dedicato alla cultura locale, al buon cibo ed alle persone.

sasso7

 

sasso8

 

sasso9

 

sasso10

 

sasso11

 

Grazie all’APT regionale dell’Emilia Romagna che mi ha ospitato, portato a spasso e nutrito nel corso dei due giorni raccontati qui sopra.

Link utili: Città di Sasso Marconi /  Isola del Sasso  /  Palazzo Rossi 

—–

Aurélie Croiziers è appassionata di viaggi fin dall’infanzia e ormai da qualche anno anche di scrittura. Condivide i suoi reportage su  Curieuse Voyageuse. Nella primavera del 2009 ha deciso di stabilirsi in Cina; nel 2013 è stata ospite di BlogVille Emilia Romagna. Il testo tradotto qui sopra è stato originariamente pubblicato in lingua originale qui

Autore:

Lascia un commento anche tu!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *