[Parlami di tER #102] Escursioni in Italia: a cavallo in Appennino

 | 

[Parlami di tER #102] Escursioni in Italia: a cavallo in Appennino


Tempo stimato di lettura: 3 minuti

Parlami di tER è una serie di racconti dell’Emilia-Romagna. Sono sguardi d’autore gettati sulla regione da donne e uomini che son nati, vivono o semplicemente si sono innamorati di questa singolare, bellissima, terra con l’anima. PS: Se vuoi raccontare l’Emilia-Romagna che si vede dalla tua finestra sei benvenuto. Basta una mail a  <turismoemiliaromagna[at]gmail.com> o un commento qui sotto! 

—-

Oggi abbiamo in programma una passeggiata a cavallo, con i bellissimi haflinger del Ranch Stella del Bosco. Mi accompagnano Betta e sua figlia Christelle, incontrate la sera prima ad una cena a casa di amici.

Balade_cheval_Apennins

In Emilia- Romagna le montagne le tocchi quasi con mano tanto sono vicine: in cinque minuti dalla città ti ritrovi immersa nei boschi o su piccoli sentieri di campagna…e c’è anche di che abbeverarsi lungo il cammino!

Randonnee_Cheval_Apennins

Sulla strada facciamo sosta a Sesta Inferiore, un piccolo borgo sui cui muri campeggiano diversi dipinti di Walter Madoi, artista originario del luogo. Si tratta in effetti di un vero e proprio museo a cielo aperto! E oggi sono particolarmente fortunata: Nando Donnini, giornalista di lungo corso locale, mi accompagna infatti in una sorta di visita guidata delle opere principali. Se l’argomento vi interessa, sappiate che in paese è stato predisposto un vero e proprio percorso dedicato a Madoi.

Parcours_Madoi_Sesta_Apennins

Peinture_Sesta_Madoi_Apennins

 

Village_Sesta_Apennins_Peintures

Riprendiamo il nostro cammino. E la strada ci porta a Lagoni, dove troviamo un bel lago e un rifugio per escursionisti in cerca di riposo…

Cheval_Lagoni_Apennins

Proseguiamo oltre e ritroviamo per il pranzo Adeline e Diadorim, anche loro ospiti di BlogVille, che hanno fatto il sentiero fin qui a piedi.

E’ l’ora del picnic. Togliamo le briglie ai cavalli per consentire anche a loro di riposarsi un po’. Noi mangiamo panini e loro pascolano: tutto regolare insomma.

Ranch_Stella_Bosco_Haflinger

La pausa dev’essere però un po’ noiosa per i nostri destrieri: non facciamo a tempo a voltarci che tutti e tre partono al galoppo come matti…l’erba doveva essere ben bene energetica! Dopo essere rimasta a bocca aperta per qualche istante, ed aver provato a corrergli dietro, alla fine me ne faccio una ragione: alla stalla ci sapranno arrivare sicuramente, e comunque corro più lenta di loro! Betta e Christelle corrono più veloci di me: a un certo punto perdo di vista anche le mie compagne e la voglia di smarrirmi in montagna è davvero poca. Mi affretto quindi a raggiungere Adeline e Diadorim.

Cheval_enfui

Riassunto delle puntate precedenti. Ho perduto il mio cavallo, ho perduto le persone che erano con me e non c’è campo per contattarle via cellulare. Inoltre, particolare non insignificante, sono in tenuta da equitazione in mezzo alle montagne. Adeline ha un paio di scarpe da prestarmi, e mi vanno come un paio di pantofole. Oltretutto non so voi, ma le passeggiate in montagna con gli stivali da equitazione non sono esattamente la mia specialità. E allora eccomi qua, in marcia a piedi insieme a loro.

Dopo circa una mezzora di cammino verso la cima della montagna- che ci avrebbe garantito una vista a 360° sulle vallate emiliane e toscane- si scatena un gran temporale….a questo punto sarebbe imprudente provare a salire o scendere oltre. Fortunatamente Diadorim è stato previdente: possiamo quindi sederci sui nostri sacchi a pelo mentre lui stende un telo per proteggerci dalla pioggia e ci offre una tazza di the caldo. Comincia un’ora e mezza di attesa.

Orage_Apennins

La pioggia perde di intensità: è tempo di scendere verso il rifugio e poi a Lagoni, dove si trova l’auto di Diadorim. Salvo che non abbiamo impermeabile- il mio ha preso il volo insieme al cavallo, in una delle sacche laterali della sella. Ma la nostra guida ha un altro asso nella manica: taglia il telo e ricava dei comodi poncho per coprirci. Telo blu, nastro adesivo grigio per fissarlo, pantaloni da equitazione e sneakers di marca…non mi sono mai sentita tanto elegante!

Orage_Bache

Finalmente arriviamo a destinazione e raggiungiamo in automobile il nostro bed and breakfast. Che piacere una doccia calda dopo tutte queste peripezie! La giornata è stata lunga anche per i nostri amici del Ranch: hanno ritrovato i cavalli molto lontani [o molto vicino al punto di partenza, questione di punti di vista]. Fortunatamente nessuno ha perso il buonumore: grazie a tutti per questa giornata che resterà senza dubbio scolpita nella nostra memoria.

Se volete leggere il racconto della giornata nelle parole di Adeline, lo trovate su Voyages etc 

Informazioni pratiche

Raggiungere l’Appennino
Avrete bisogno di un’automobile per raggiungere l’Appennino ed i suoi parchi naturali.

I Parchi dell’Emilia Occidentale
+39 0521.880363 ou +39 0521.896618
info.valli-cedraeparma@parchiemiliaoccidentale.it
Sito web

Rifugio Lagoni

Ranch Stella Del Bosco
Strada provinciale, Polita – 43021 Corniglio
+39 338 715 4757
vassy.e@libero.it
Pagina Facebook

Schermata 2013-08-20 alle 18.07.15

Lauréne è Bretone ma ha vissuto a lungo a Parigi. Le piace condividere i racconti dei suoi viaggi, siano essi vicini o lontani, lunghi o brevi. La versione originale del post qui sopra è stata pubblicata a questo indirizzo. Lauréne è stata ospite dell’edizione 2013 di Blogville

Autore:

Un commento

Lascia un commento anche tu!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *