[Parlami di tER #90] La tua migliore guida alla Motor Valley Italiana

 | 

[Parlami di tER #90] La tua migliore guida alla Motor Valley Italiana


Tempo stimato di lettura: 5 minuti

Parlami di tER è una serie di racconti dell’Emilia-Romagna. Sono sguardi d’autore gettati sulla regione da donne e uomini che son nati, vivono o semplicemente si sono innamorati di questa singolare, bellissima, terra con l’anima. PS: Se vuoi raccontare l’Emilia- Romagna che si vede dalla tua finestra sei benvenuto. Basta una mail a  <turismoemiliaromagna[at]gmail.com> o un commento qui sotto! 

Gli Americani pensano di conoscere le automobili e le motociclette. In effetti è vero, perchè non dovremmo? Quando sei in un paese che ti ha dato la Shelby Mustang, la Dodge Charger e le Harley-Davidson, è facile diventare un po’ arroganti sul proprio ruolo nella storia dei motori.

Ma pensiamoci seriamente per un secondo, se dovessi veramente scegliere un posto da visitare come “Terra dei Motori”, una Mecca delle automobili, preferiresti volare nella fredda, industriale Detroit o nelle soleggiate colline della Motor Valley Italiana, l’Emilia Romagna, cogliendo l’occasione di fare pure un trekking sugli Appennini? Non siete ancora convinti?

Schermata 2013-05-28 a 17.39.41

E se vi dicessi che potreste passeggiare dentro la fabbrica e il museo Ducati e guardare le moto mentre vengono costruite solo a qualche chilometro da Bologna, una città meglio conosciuta per la più antica università e quindi per la sua popolazione di giovani e divertenti studenti con un’attiva vita notturna tra i tetti di terracotta e i portici?

Schermata 2013-05-28 a 17.39.56
Già, sapevo che avrei attirato la vostra attenzione.
La maggior parte delle persone iniziano le loro avventure nella Motor Valley Italiana a Modena, città natale dell’ingegnere Enzo Ferrari e città sede del museo Ferrari (Museo Casa Enzo Ferrari) Anche se il futuristico museo giallo sembra fuori luogo in una città storica come Modena, esso è in effetti a pochi metri dalla vera casa di Ferrari.

Schermata 2013-05-28 a 17.43.26
Il museo vanta oltre 40 macchine in esposizione e mostre continuamente diverse, quindi non visiterete mai le stesse cose due volte.  C’è anche un’ala dedicata alla Formula Uno e alla sua storia, con caschi, guanti, scarpe e -ovviamente- macchine di decine di campioni del passato. Non ho ancora capito a chi dovrebbe interessare vedere le scarpe e i guanti ma immagino che un museo con solo delle macchine potrebbe essere considerato solo “un garage”.  🙂

Schermata 2013-05-28 a 17.43.36
E comunque il giallo è pienamente giustificato dal fatto che questo è il colore che Ferrari in persona scelse per il cavallino rampante del logo famoso in tutto il mondo.

Schermata 2013-05-28 a 17.43.44

Senza contare che potreste “rubare” una Ferrari F430 da una delle piste lì vicino e portarla al museo ufficiale Ferrari di Maranello.

Schermata 2013-05-28 a 17.43.58

Foto di Dave Bouskill, ThePlanetD

Il museo “offre una straordinaria esperienza nel mondo delle vetture del Cavallino Rampante, dove le macchine classiche e la storia costituiscono la premessa per conoscere i modelli di oggi, i loro contenuti e le tecnologie della Formula 1. Questa esperienza è composta, oltre che da importanti e significative vetture, anche da grandi schermi e filmati, dalla possibilità di trasformarsi in pilota di Formula 1 a bordo di simulatori semi professionali e da una ricca offerta, nel Ferrari Store, di pubblicazioni e memorabilia della storia della Marca” via Museo Ferrari

Ma la Motor Valley Italiana non si ferma qui, è anche la casa della Maserati, Lamborghini e altre aziende che finiscono in “i”  che costruiscono macchine velocissime. Se preferite la velocità a due ruote invece di quattro, dovete assolutamente fermarvi a Bologna per fare un giro alla Fabbrica e Museo Ducati.

Schermata 2013-05-28 a 17.47.00

Quando ho visitato la fabbrica Ducati con il progetto BlogVille mi sono trovato in compagnia di dozzine di fanatici di motociclette. Solo sette minuti di treno dalla stazione di Bologna e una breve camminata e già vedevo il murales “Grazie Carlos” che adorna il muro della fabbrica.

Schermata 2013-05-28 a 17.47.08

Qui, sono entrato nella sede della Ducati ho visto i suoi 500 meccanici e ingegneri, tutti con indosso almeno qualcosa dell’iconico rosso, mentre producono fino a 200 macchine al giorno. Un vero spettacolo.

Schermata 2013-05-28 a 17.47.18

Continuavo a trascinarmi via da montacarichi in funzione, meccanici che giravano con caffè in mano e ingegneri dall’aria intelligente che entravano nelle stanze sorvegliate dove si conduce la ricerca e lo sviluppo di nuovi modelli.

Schermata 2013-05-28 a 17.47.28

Camminando per l’edificio guidato dalla nostra guida, mi sentivo dentro una struttura  enorme come l’IKEA dove uomini e donne comprano in parti diverse per poi riunirsi come gruppi di folletti.

Schermata 2013-05-28 a 17.51.53

E’ il sogno di un fan di motociclette vedere nascere queste “creature” e ricevere pure una lezione di storia sul passato e il presente dell’azienda durante il giro.
Sfortunatamente, proprio come nella Fabbrica di Willy Wonka, i laboratori di sviluppo sono off-limits e non si può toccare niente. Questa camminata nella fabbrica mi ha convinto che Bologna sia quel tipo di città della Motor Valley Italiana che attrae il viaggiatore, accogliente e autentica senza diventare turistica e commerciale come molte altre città e musei.

Schermata 2013-05-28 a 17.52.03

La Ducati e la Ferrari non sono le sole aziende ad avere scelto la Motor Valley Italiana come loro casa, potete anche visitare la Lamborghini e la Maserati.

La Maserati purtroppo, permette solo a chi possiede una Maserati di entrare nella fabbrica, ma potete comunque visitare la galleria e vedere gli eccitanti nuovi modelli nel museo Panini subito fuori Modena.
Capisco che la Maserati voglia tenere la fabbrica segreta ma sinceramente, se possiedi una Maserati, perchè dovresti voler fare qualcos’altro nella vita oltre a guidarla? E’ come far rifare il seno alla tua fidanzata e poi andare nella fabbrica di silicone.

Schermata 2013-05-28 a 17.52.17

Come alla Ducati invece, si può fare un tour nella fabbrica Lamborghini di Sant’Agata Bolognese.
Comunque, anche se non ci sono due aziende produttrici di automobili uguali, io preferisco parlare di uno degli eventi più affascinanti che negli ultimi anni ha visto l’Emilia Romagna come protagonista.

Il 50esimo Anniversario della Lamborghini che ha avuto luogo a Bologna questo Maggio 2013.

La notizia più elettrizzantre è stata l’annuncio del debutto della macchina chiamata “Egoista”, costruita per assomigiare agli Apache, gli elicotteri da guerra con un motore da 600 cavalli e 10 cilindri a V.

Schermata 2013-05-28 a 17.52.27

Ma a parte questo annuncio, un convoglio di circa 350 Lamborghini e relativi proprietari hanno intrapreso un viaggio epico da Milano fino alla festa organizzata per loro a Bologna.
Io ho partecipato all’evento finale in un soleggiato Sabato pomeriggio in centro a Bologna, in Piazza Maggiore, e ho chiacchierato con i partecipanti al Grand Tour e ho visto le loro macchine da vicino al ‘Concorso di Eleganza Lamborghini 50° Anniversario’.
E’ stato il più grande incontro di Lamborghini di sempre. Qui, i giudici controllavano ogni macchina per conferire i vari premi a seconda delle categorie mentre migliaia di fan si raggruppavano intorno alla piazza facendo fotografie come meglio potevano.

Schermata 2013-05-28 a 17.52.39

Uno dei tanti momenti clou è stato quando uno dei più famosi test drivers, Valentino Balboni, ha guidato una delle uniche due 350 GT cabrio al mondo sul palco.
Io ho visto tutto ciò da di fronte, dal lato e perfino dalla cima di un castello, dove ho avuto la vista perfetta di una delle più belle macchine mai costruite. Questa è solo un piccolo assaggio di ciò che la Motor Valley Italian è veramente.

Schermata 2013-05-28 a 17.53.05

Tutti questi posti emozionanti sono disponibili in una sezione piccola dell’Italia, tra Bologna e Modena. Se vi svegliate abbastanza presto e se la vostra macchina è abbastanza veloce, potrete visitare la Motor Valley Italiana in un giorno, il che la rende una destinazione perfetta per prendersi una pausa dai vostri compagni di viaggio che magari non hanno tutte le stagioni di Top Gear in Blu-Ray.
La Motor Valley Italiana è il manifesto dell’ingegno umano ed è straordinario pensare che così tante idee e innovazioni provengano da un posti così vicini tra loro. Riporta alla realtà e dà modo di riflettere. Enzo Ferrari stesso una volta disse “Se puoi sognarlo, puoi farlo” e una gita in giornata nella Motor Valley Italiana è abbastanza per convincere anche il più cinico della verità di quet’affermazione.

Nota: La mia gita alla Motor Valley faceva parte della collaborazione con BlogVille e la regione Emilia Romagna.  Le opinioni sopraespresse sono mie.

Jason Batansky


Jason Batansky è un imprenditore/blogger di 25 anni che si è laureato al college nel 2010. Ha tre aziende online che gli permettono di viaggiare e vivere tra il Sud America, il Sud-Est asiatico e l’Europa, mentre lavora qua e là ogni volta che trova un accesso al Wi-Fi e la voglia di farlo, i due elementi necessari per condurre le attività online e può essere difficile che si presentino entrambe nel mondo.
Il link originale lo trovate qui.

Autore:

Lascia un commento anche tu!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *