[Parlami di tER #70] Un viaggio a Rimini

 | 

[Parlami di tER #70] Un viaggio a Rimini


Tempo stimato di lettura: 2 minuti

Parlami di tER è una serie di racconti dell’Emilia-Romagna. Sono sguardi d’autore gettati sulla regione da donne e uomini che son nati, vivono o semplicemente si sono innamorati di questa singolare, bellissima, terra con l’anima. PS: Se vuoi raccontare l’Emilia- Romagna che si vede dalla tua finestra sei benvenuta/o. Basta una mail a  <turismoemiliaromagna[at]gmail.com> o un commento qui sotto!

Dal 25 al 28 ottobre 2012 noi alunni della classe 5^C del Liceo Scientifico Tecnologico “Fermo Corni” di Modena abbiamo partecipato al viaggio premio vinto tramite il concorso “Adotta Una Parola va a Scuola.

Durante lo scorso anno scolastico, con il paziente supporto della professoressa di informatica, Giovanna Morini, per circa un mese e mezzo abbiamo lavorato, divisi in gruppi, alla realizzazione di tre voci su Wikipedia inerenti alla storia della nostra scuola; in particolare, abbiamo curato quelle relative a “ITIS Fermo Corni”, al suo fondatore Fermo Corni ed al figlio Guido.
È stata un’esperienza davvero interessante che ci ha permesso di scoprire e conoscere nozioni sul nostro istituto che, probabilmente, non avremmo mai avuto occasione di approfondire al di fuori dell’attività scolastica.
Obiettivo del progetto era quello di promuovere il turismo regionale tramite una delle più importanti fonti di raccolta delle conoscenze a livello mondiale: Wikipedia.

Dopo una lunga preparazione dell’itinerario della gita, il giorno 25 ottobre 2012 siamo partiti, in treno, dalla stazione di Modena. La nostra prima meta è stata la città di Rimini. Qui, dopo esserci sistemati in albergo, abbiamo goduto della vista del mare e di una buona piadina, tipico cibo “mordi e fuggi” della riviera romagnola. Nel pomeriggio, dopo una rilassante passeggiata in centro, abbiamo visitato il museo de “La casa del chirurgo”, luogo in cui sono stati rinvenuti i resti di una vecchia domus che si pensa fosse stata di un antico medico grazie agli strumenti ed agli utensili ritrovati pienamente legati a questa professione. I resti della pavimentazione poi, rimasti ben conservati nonostante il passare dei secoli, mostrano, con minuzia di particolari, l’attenta costruzione dei mosaici.


Il giorno seguente abbiamo visitato la città storica di S.Marino.

Tornati in hotel dopo un viaggio tra salite e discese, ci siamo preparati con una “bella dormita” alla tanto attesa giornata a Mirabilandia. Non ci siamo lasciati intimorire dalle variabili condizioni climatiche ed abbiamo passato un’entusiasmante mattinata, con l’adrenalina a mille ed il vento fra i capelli!
Dopo un pranzo un po’ “umido”, abbiamo assistito a ben due lezioni di fisica, nelle quali gli addetti ci hanno spiegato gli studi e le leggi fisico-matematiche che stanno alla base del funzionamento delle attrazioni del parco.

La nostra ultima tappa è stata il centro di Ravenna. Siamo andati a vedere la basilica di S. Apollinare Nuovo, la basilica di S. Vitale ed il battistero neoniano.

Così, dopo quattro giorni di distacco dalla solita routine scuola e “studio”, siamo rientrati tra le mura della nostra amata città.

PS: non abbiamo descritto le nostre serate e le successive nottate per permettere al lettore di provare piacere immaginandole! (cit. Poetica del vago e dell’indefinito di G. Leopardi).

Giada Cavazza & Federico Nuzzo

Autore:

Lascia un commento anche tu!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *