[Open ER] A settembre arriva l’invasione POP

 | 

[Open ER] A settembre arriva l’invasione POP


Tempo stimato di lettura: 1 minuto

Colore, vitalità e rivoluzione: è l’arte POP in Italia che, nella seconda metà del ‘900, segnò un taglio netto con l’arte del passato, dando vita a un nuovo percorso artistico aperto a inediti stili e paesaggi.

italia-pop-fondazione-magnani-rocca-schifano-no

Mario Schifano – NO

Ed è proprio la Pop Art italiana ad aprire una nuova stagione di mostre ed esibizioni in Emilia-Romagna, grazie a ITALIA POP: appuntamento il 10 settembre alla Fondazione Magnani Rocca di Parma, dove fino all’11 dicembre sarà possibile ripercorrere lo straordinario fervore artistico che investì l’Italia a cavallo soprattutto degli anni ’60. Una mostra composta da circa settanta opere provenienti da importanti istituzioni pubbliche e prestigiose collezioni private che racchiude i più significativi passaggi di un fenomeno che si rivelò cruciale negli anni del boom italiano.

Cesare-Tacchi-Sul-divano-a-fiori-1965-inchiostro-e-smalto-su-stoffa-imbottita-su-legno-159-x-200x7-cm-1

Cesare Tacchi-Sul divano a fiori

Giangiacomo-Spadari-Escambray-monumento-1968-acrilico-e-tecnica-mista-su-tela-180x249-cm
In mostra, le opere di artisti come Valerio Adami, Piero Manzoni, Emilio Tadini, Aldo Mondino, Michelangelo Pistoletto, Gianni Ruffi, Mario Schifano Schifano, Umberto Bignardi, Sergio Lombardo, Cesare Tacchi ma non solo: accompagnano le opere pittoriche e scultoree alcuni significativi pezzi di design dell’epoca, oltre a rimandi all’editoria e alla discografia, che permettono allo spettatore di immergersi appieno nel clima culturale del tempo.

INFO:
Dal 10 settembre all’11 dicembre 2016.
Fondazione Magnani Rocca, via Fondazione Magnani Rocca 4, Mamiano di Traversetolo (Parma).
www.magnanirocca.it
Tel. 0521 848327 / 848148 info@magnanirocca.it
Il martedì ore 15.30, il sabato ore 16 e la domenica e festivi ore 11.30, 15, 16, 17, visita alla mostra ITALIA POP e alla Sala dedicata a Monet con guida specializzata; è possibile prenotare via mail a segreteria@magnanirocca.it, oppure presentarsi all’ingresso del museo fino a esaurimento posti.

Domenico Gnoli-Reggiseno

Domenico Gnoli-Reggiseno

Tags:

-

Lascia un commento anche tu!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *