La Notte d’Oro di Ravenna si veste di Primavera

 | 

La Notte d’Oro di Ravenna si veste di Primavera


Tempo stimato di lettura: 2 minuti

Che la primavera è arrivata te ne accorgi improvvisamente, un giorno, appena uscito da lavoro. 
La sera prima per strada non c’era nessuno: solo tu, il freddo e una coppia a spasso col proprio cane; il giorno dopo, alla stessa ora, tutto è cambiato: il sole è alto in cielo, le strade sono un fiume di voci e schiamazzi e i dehors dei bar collezionano sorrisi e rumori di bicchieri di un aperitivo appena iniziato.
Del resto il bello di vivere in un paese come l’Italia è anche questo: temperature miti rendono il cuore più dolce, accrescono l’interesse verso il prossimo, offrendo la cornice giusta per riscoprire il mondo attorno a noi.

In quest’aria di rinascita, aumenta la voglia di stare all’aperto, ritrovare amici, conoscere nuove persone, spegnere la televisione e ricercare una socialità che le temperature invernali avevano momentaneamente sospeso.

A Ravenna, ad esempio, l’occasione giusta si presenta proprio questo sabato, il 21 aprile. Una delle più importanti città d’arte dell’Emilia Romagna ospita per la prima volta un’edizione primaverile della sua tradizionale notte bianca: la Notte d’Oro.

Alex Majoli | Andante

Alex Majoli | Andante

A tendere la mano a turisti, cittadini e curiosi è la FOTOGRAFIA, fil rouge dell’intera manifestazione. Come in un fermo immagine, la bellezza della città si blocca d’un tratto mentre attorno a lei mostre, proiezioni, incontri e musica dal vivo la abbelliscono nelle forme e nei modi.

Si parte dalla grande esposizione al Museo MAR dove su ben tre piani è allestita “Andante”, la personale del fotografo ravennate di fama internazionale Alex Majoli – già presidente della celebre agenzia Magnum Photos (dalle 18 alle 22 a ingresso gratuito) – che qui ripercorre la sua carriera dal 1985 fino a oggi.

Il percorso prosegue poi alla Biblioteca Classense. Nelle sale e nei chiostri di quello che un tempo era uno dei più importanti monasteri d’Italia, troviamo “Footage” di Leonardo Goni, incentrata su attimi sparsi di vita proprio di questo luogo e “Terra e Uomini. Tra Memoria e sentimento” di Pier Paolo Zani realizzata in collaborazione con il SiFest di Savignano. Risalendo le scale fino all’ultimo piano, si può accedere a un vero e proprio set predisposto nell’atrio dell’Aula Magna oppure farsi inglobare in un’installazione site-specific grazie alle cabine vintage presenti qui e nel vicino Palazzo Rasponi dalle Teste.

Notte d'Oro Primavera | Ravenna | Foto di Delio Mancini

Notte d’Oro Primavera (Ravenna) | Foto di Delio Mancini

Fotografia, dunque, ma in forme diverse e nei tanti luoghi della città, locali compresi: dalla mostra “Dei Paesi” di Pio De Rose a quella di #arRangiati dedicata alla 3° edizione della maratona fotografica di Ravenna, dall’esposizione “Darsena. The silente evening star” e “I Quaderni del corso di fotografia di Michele Buda” fino a quella di “Fotografare la musica. Alfredo Lando e i volti famosi della canzone italiana e straniera”.

Sfumature visive che ben si sposano alle visioni cinematografiche e del RACCONTO con il documentario dedicato al direttore della fotografia Carlo di Palma presso Palazzo Rasponi dalle Teste o con il cortometraggio Intercity di Silvia Bigi che si lega alla poetica di Raffaelo Baldini.

E poi, non meno importanti, l’arte e la bellezza dei monumenti del centro storico che per l’occasione rimangono aperti con visite guidate e percorsi tematici e un enorme mercato dei fiori nella centralissima Piazza Kennedy e, infine, la MUSICA con il grande concerto in piazza del Popolo. Da qualunque parte arriviate, tenete conto di passare per forza da qui.

Lodovica Comello e Giovanni Caccamoin concerto

Lodovica Comello e Giovanni Caccamo in concerto

Nel cuore pulsante della città si alterneranno dj set, live, proiezioni con i videoclip di Stafano Salvati e alle 22.45 l’esibizione di Lodovica Comello (nota per aver interpretato il ruolo di Francesca nella telenovela Violetta e per essere stata il volto televisivo della trasmissione Italia’s Got Talent) e Giovanni Caccamo (giovane cantante con alle spalle importanti risultati sul palco di Sanremo) che con le loro voci delizieranno il pubblico fino alla mezzanotte.

Insomma tra un evento, una mostra, una conferenza e una visita guidata sarete “costretti” a passeggiare per il centro storico della città. I locali sapranno come coccolarvi e allietare la vostra voglia di Primavera con concerti, degustazioni e aperitivi a tema. Sta a voi decidere dove fermarvi e cosa fotografare.

Autore:

Davide Marino nasce come archeologo ma finisce per fare altro. Razionale ma non metodico, lento e appassionato. Un giovane entusiasta dai capelli grigi

Un commento

  1. Rita

    No grazie

Lascia un commento anche tu!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *