Motor Show in centro a Bologna

 | 

Motor Show in centro a Bologna


Tempo stimato di lettura: 1 minuto

Emilia-Romagna, si sa, è terra di passione per i motori. E lo conferma l’attesa che c’è per il ritorno dell’evento dedicato a tutti gli appassionati delle due e quattro ruote: sta tornado Motor Show.
L’edizione 2016 porterà con sé una novità che coinvolgerà non solo la zona di Bologna Fiere ma l’intera città. Di cosa si tratta?

Il centro di Bologna ospiterà Motor Show Off, una mostra a cielo aperto che porta la passione per le auto e i motori in alcuni degli scorci più belli della città: dall’1 al 4 dicembre si apriranno le porte di cortili pubblici e privati, molti raramente visitabili, per accogliere modelli di vetture altrettanto preziosi.

Direttamente dal cuore della Motor Valley, ecco alcuni esempi delle supercar di Motor Show OFF:

Lamborghini_Aventador

PALAZZO D’ACCURSIO ospiterà la Lamborghini Aventador Miura.
Dove? Piazza Maggiore, 6.
Un’edizione speciale del modello Aventador Coupé che rende omaggio ai 50 anni della Miura, storica antesignana delle supersportive V12 Lamborghini, attraverso un design che combina storia e stile. Prodotta in soli 50 esemplari, la Aventador Miura Homage è la dimostrazione che Automobili Lamborghini guarda al futuro senza mai dimenticare le proprie radici.

Ferrari_attachment_118326
PALAZZO ISOLANI ospiterà la Ferrari Enzo.
Dove? Via Santo Stefano, 16.
Nella Enzo Ferrari del 2002 lo stretto legame con la Formula 1 si deduce già dalle linee carismatiche del corpo vettura, con il muso ispirato, per forma e funzione, alle monoposto della massima categoria dello sport automobilistico. Equipaggiata con un V12 a 65° di 5.998 cc (per una potenza massima di 660 CV a 7.800 giri/min), l’aerodinamica della Enzo è stata sviluppata per garantire la massima aderenza in tutte le condizioni di marcia. Accanto ai sistemi di regolazione automatica delle sospensioni, in funzione della velocità e del carico aerodinamico necessario, la Enzo presenta soluzioni inedite come i flap mobili nel muso per variare il flusso d’aria verso il fondo piatto della vettura e lo spoiler posteriore mobile. Ma il rapporto diretto con le corse riguarda anche le tecnologie costruttive, con il telaio in bra di carbonio e honeycomb, le leghe al magnesio per i cerchi oppure i freni carbo-ceramici. Una vettura estrema, in cui nulla è stato lasciato al caso. Anche il limite prestazionale del pilota è infatti innalzato attraverso una nuova interfaccia uomo-macchina: a partire dal cambio tutti i principali comandi vengono spostati sul volante, con una la di led nella parte alta a indicare il momento più opportuno per cambiare marcia. L’ennesima caratteristica mutuata dalla Formula 1. La Enzo Ferrari insieme a tante altre auto speciali del Cavallino Rampante è in esposizione al Museo Ferrari di Maranello nella mostra “Esclusività e Tecnologia, le Serie Speciali Limitate”.

La mappa completa:

MotorshowOFF_mappa_Bologna_SOLA_web
Tutte le info: www.motorshow.it/it/motor-show-off

Lascia un commento anche tu!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *