Mosaico d’Europa Film Fest: il meglio del Cinema Europeo a Ravenna

 | 

Mosaico d’Europa Film Fest: il meglio del Cinema Europeo a Ravenna


Tempo stimato di lettura: 1 minuto

In questi giorni a Ravenna si sta svolgendo il Mosaico d’Europa Film Fest [MEFF], festival internazionale di cinema che si inserisce nel calendario di Prove Tecniche 2019, il programma d’eventi e incontri che la città di Ravenna organizza in occasione della candidatura a Capitale Europea della Cultura.

Il MEFF crea a tutti gli effetti un mosaico del cinema contemporaneo, affiancando e portando sugli schermi della città bizantina il meglio della nuova produzione europea.
Il programma del festival è suddiviso per aree tematiche; protagoniste sono le proiezioni del Concorso internazionale per lungometraggi, che racchiude una selezione delle migliori pellicole premiate ai principali festival internazionali di cinema.
In programma:
Elena di Andrei Zvyagintsev, che entra nella casa di una anziana coppia e ne indaga i rapporti familiari;
Play di Ruben Östlund, incentrato su casi reali di bullismo;
También La Lluvia di Icíar Bollaín, storia di un regista che vuole dirigere un film sovversivo su Cristoforo Colombo;
Tilva Rosh di Nikola Ležaić, che racconta il legame di amicizia tra due giovani serbi;
Parked di Darragh Byrne, con protagonista un uomo con nessun posto dove vivere se non la sua auto;
Stopped On Track di Andreas Dresen, che indaga il percorso interiore di un uomo in punto di morte;
Teddy Bear di Mads Matthiesen, sulle vicende di un body-builder molto timido;
Tyrannosaur di Paddy Considine, una storia di rabbia e redenzione.

Immancabile l’Omaggio ai maestri del cinema europeo, che quest’anno è dedicato all’attore, regista e sceneggiatore genovese Giuliano Montaldo, autore di capolavori come Sacco e Vanzetti del 1971.

Una sezione del festival è inoltre dedicata al cinema di animazione, con 6 tra le migliori novità attualmente prodotte, e anche l’ospite europeo di questa edizione del festival è collegato al cinema animato: si tratta di Phil Mulloy, regista e disegnatore dalla grafica minimalista e pungente.

In chiusura, domenica 22 aprile alle ore 20.30, un’evento speciale, l’incontro con la regista toscana Alice Rohrwacher che introdurrà il suo pluripremiato lungometraggio d’esordio Corpo Celeste [l’incontro è in collaborazione con Teatro delle Albe / Ravenna Teatro].

Ecco il programma completo del Festival, che si svolge nel nuovo Palazzo del Cinema e dei Congressi di Largo Firenze ed è organizzato dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Ravenna in collaborazione con FICE, CICAE e l’Associazione Ravenna Cinema e con il contributo del Ministero per i Beni e le Attività Culturali.

Tags:

- -

Autore:

Social Media Manager per @inEmiliaRomagna e mamma a tempo pieno.
Amo viaggiare, sia fisicamente che con la fantasia, grazie a film e libri, e celebro ogni giorno con un sorriso.

Lascia un commento anche tu!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *