Guida gastronomica di fine settembre: MortadellaPlease e WineFoodFestival

 | 

Guida gastronomica di fine settembre: MortadellaPlease e WineFoodFestival


Tempo stimato di lettura: 4 minuti

Emilia-Romagna (si sa) fa rima con buona cucina e, soprattutto in questo periodo, sono tante le sagre e i festival dedicati ai piaceri della tavola. Ed ecco allora una guida agli eventi gastronomici in regione da qui alla fine di settembre!

Dal 20 al 22 Settembre a Zola Predosa torna il Mortadella, Please, la 7^ edizione del Festival Internazionale della Mortadella IGP (Facebook). Per tre giorni questo paese nella prima provincia di Bologna celebra la sua “regina” e tutte le altre eccellenze eno-gastronomiche del territorio.
Il Festival è organizzato dalla Strada dei Vini e dei Sapori “Città Castelli Ciliegi” insieme al Comune di Zola Predosa, con il patrocinio di Commissione Agricoltura Parlamento Europeo, Ministero delle Politiche Agricole e Forestali, Regione Emilia Romagna e Provincia di Bologna.

logo mortadellaplease

I festeggiamenti iniziano venerdì 20 Settembre, nella splendida cornice della settecentesca Villa Edvige Garagnani, con l’anteprima “Vivere di Gusto”, una serata dedicata alla gastronomia, tra musica ed esibizioni. In quattro aree del giardino della Villa, altrettanti gusti (dolce, salato, amaro e aspro) verranno raccontati e descritti mediante performance teatrali e di danza, mentre il pubblico potrà assaggiare le ricette a base di Mortadella preparate da rinomati Chef. Ai quattro gusti se ne aggiungerà un altro, alle ore 22, il piccante, interpretato dall’attrice comica Maria Pia Timo, madrina del Festival.

Sabato 21 e domenica 22 Settembre i festeggiamenti si spostano nel centro cittadino, che diventerà una vera Cittadella del Gusto. Non solo sarà possibile acquistare prodotti tipici e di stagione direttamente dai produttori, ma si potranno degustare menu originali a base di Mortadella abbinati al Pignoletto dei Colli Bolognesi, seguendo un percorso eno-gastronomico in 6 tappe per altrettante originali ricette realizzate dai fantasiosi Chef del Festival. I più curiosi potranno così farsi tentare dal nuovissimo gelato alla mortadella! Inoltre il Festival è attento anche ai sui visitatori affetti da celiachia, che potranno degustare un menu completo gluten-free.

La giornata del sabato si concluderà con la Saturday Mortadella Night.
Ci raccomandiamo di non fare le ore piccole però, perché domenica mattina (dalle 9 alle 13) le due aziende produttrici Alcisa e Felsineo, partner dell’evento, apriranno le porte dei loro stabilimenti per mostrare ai visitatori tutti i segreti della produzione della Mortadella (è disponibile un servizio navetta con partenza da Piazza Di Vittorio – la partecipazione alle visite e il servizio navetta sono gratuiti).
Sempre domenica il programma prevede la Mortazza Run, tante iniziative per i più piccoli (come il mercatino di cambio e scambio per bambini, uno spettacolo di burattini, le attività e laboratori presso Cà la Ghironda), spettacoli teatrali e, per concludere, un concerto funky/soul/blues.

E mentre girate tra gli stand e gustate le prelibatezze del Festival non dimenticate di partecipare al concorso Instagram #reginarosa, organizzato in collaborazione con l’Associazione Succede solo a Bologna (regolamento).

concorso reginarosa

Il Mortadella, Please è uno degli eventi del WineFoodFestival, l’ormai celebre calendario di appuntamenti gastronomici dell’autunno emiliano-romagnolo.
Nei prossimi 15 giorni in programma troviamo anche:

[half] Pianello Frizzante by ValtidoneWineFest [/half] [halflast]il quarto e ultimo weekend del Val Tidone Wine Fest, il festival che celebra la produzione vinicola tipica del piacentino. Il 21 e 22 Settembre sono dedicati al borgo di Pianello Val Tidone e al Pianello Frizzante, in abbinamento ai prodotti tipici locali (coppa, salame, pancetta, formaggi, miele..). In programma degustazioni, approfondimenti, spettacoli pirotecnici e teatrali, visite guidate alla Rocca d’Olgisio e la possibilità di fare un tour della vallata e dei vigneti in elicottero.[/halflast]

[half] Fiera del Fungo di Borgotaro [/half] [halflast]il secondo e ultimo weekend della Fiera del Fungo Porcino di Borgotaro (Facebook). Il borgo parmense rende omaggio al suo prodotto IGP con menù a tema, degustazioni, stand di gastronomia tipica e un gustoso AperiFungo. Tra gli eventi collaterali la mostra del coltello artigianale, il convegno “50 anni di sapori nelle valli del Taro e del Ceno”, l’escursione guidata Alla ricerca del miglior fungo d’Europa, il mercatino dell’antiquariato e lo spettacolo di musica itinerante Note di Fungo [programma, come arrivare].[/halflast]

[half] Festival del Prosciutto di Parma 2012 by FotoCarra [/half] [halflast]l’ultima settimana del Festival del Prosciutto di Parma (Facebook), che concluderà la sua 16^ edizione domenica 22 Settembre. Questa grande festa, che coinvolge i 13 comuni della zona di produzione del “Re dei prosciutti”, è l’occasione ideale per conoscere e degustare il miglior Prosciutto DOP e per apprezzare i suoi luoghi d’origine, grazie a un ricco calendario di iniziative all’insegna della gastronomia, ma anche dello spettacolo e della cultura. Una delle occasioni imperdibili è Finestre Aperte, grazie alla quale i prosciuttifici della zona saranno aperti al pubblico, offrendo la possibilità di assistere in diretta al ciclo di lavorazione e scoprire in prima persona come nasce il prodotto (disponibile un servizio di bus navetta gratuito). Ecco il programma suddiviso per giorni, gli eventi collaterali del festival e il calendario delle escursioni in bicicletta sulla strada del Prosciutto.[/halflast]

[half] Lambrusco Grasparossa by Marco Carboni, via Wikipedia [/half] [halflast]il weekend clou della 46^ Sagra dell’uva e del Lambrusco Grasparossa di Castelvetro di Modena. In Piazza Roma e per le vie del borgo si potranno assaggiare e acquistare i prodotti vinicoli (non solo il Lambrusco, ma tutti i vini tipici dei colli savignanesi, il Pignoletto e i rossi fermi) e gastronomici (come lo Zampone e gli insaccati, i Calzagatti, il Nocino, le confetture di Ciliegia Moretta, la Torta Barozzi, i Ciacci di castagne, i Borlenghi..) direttamente dai produttori. In programma anche rappresentazioni della vita dei contadini durante la vendemmia, mostre, conferenze, spettacoli e concerti, attività per bambini, una sfilata di moda, visite guidate e il tradizionale spettacolo dei Carri di Bacco (programma completo).[/halflast]

[half] Salamina ferrarese [/half] [halflast]il primo weekend della Sagra della Salamina da Sugo al cucchiaio a Madonna Boschi. L’iniziativa, organizzata dalla Pro Loco di Madonna Boschi, celebra questo inconfondibile prodotto, tra i più particolari della norcineria italiana. La salama viene prodotta usando diverse parti della scrofa adulta, a cui si aggiungono sale, vino, pepe, noce moscata e chiodi di garofano; viene quindi stagionata per circa un anno e cotta dentro un sacco di tela dalle sei alle otto ore in acqua bollente, per poi essere gustata in abbinamento ad un’abbondante purè di patate, che si sposa perfettamente al suo sapore deciso e piccante. Apertura stand: giovedì e venerdì 19.30-22.45 / sabato 19.15-23.00 / domenica 12.15-14.00.[/halflast]

Ma non è finita qui! Qui trovate l’elenco di tutte altre sagre e feste che ci prenderanno per la gola nelle prossime due settimane, come la Sagra del Tartufo di Castel del Rio (BO), la Fiera della Zucca a Reggiolo (RE), le Acetaie Aperte a Modena e provincia…

Autore:

Social Media Manager per @inEmiliaRomagna e mamma a tempo pieno.
Amo viaggiare, sia fisicamente che con la fantasia, grazie a film e libri, e celebro ogni giorno con un sorriso.

Lascia un commento anche tu!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *