[Mappe digitali] Il Quadrilatero dell’Unesco

 | 

[Mappe digitali] Il Quadrilatero dell’Unesco


Tempo stimato di lettura: 2 minuti

Cos’è il Quadrilatero dell’Unesco?
E’ il nome del recente progetto turistico e del corrispettivo sito nato per contribuire al rafforzamento del turismo nelle zone interessate dal terremoto dello scorso maggio.

Interessa le regioni dell’Emilia-Romagna, della Lombardia e del Veneto, con l’intento di incentivare e ridare forza al turismo nelle zone colpite, valorizzando le eccellenze dell’ampio territorio le cui estremità delineano appunto la forma di un quadrilatero.
Le aree coinvolte sono le Province di Modena, Ferrara, Reggio Emilia, Bologna, Mantova, Rovigo e Delta del Po, che sono state classificate dall’Unesco come Patrimonio dell’Umanità.
Queste zone sono infatti ricche di storia, cultura, arte, bellezze naturali e tradizioni enogastronomiche uniche, e il miglior modo affinché possano ottenere una valorizzazione e un aiuto pratico non è altri che il turismo.

Come?! Qualcuno ha già orecchiato di una qualche “gustosa” staffetta alla scoperta del Quadrilatero?!
Ebbene sì, una interessante particolarità di questo progetto prevede una speciale staffetta all’insegna della tradizione e del gusto.

Ogni weekend due curiosi food blogger andranno a scoprire le delizie di una zona del Quadrilatero, assieme alla cultura e storia del luogo. Tutto quello che vivranno lo documenteranno passo passo tramite i loro social network dando la possibilità a chiunque di far parte del loro tour inedito. In particolare su Twitter utilizzeranno l’hashtag #quadrilateroUnesco, e, proprio come in una staffetta, di volta in volta presenteranno la coppia successiva e la loro tappa.
La prima tappa si è tenuta proprio quest’ultimo weekend (27 e 28 ottobre) a Mantova, con le food blogger Paola www.paolasucato.it e Francesca www.milanolovesfood.com, che ne hanno già viste (e assaggiate!) delle belle. E la staffetta è solo iniziata, l’avventura continua per i prossimi quattro weekend al Wine Food Festival in Emilia Romagna, dove l’hashtag #wff accompagnerà quello di #quadrilateroUnesco. Se non volete rimanere indietro con la staffetta, sapete dove andare per non perdervela, e qui potete già sbirciare le prossime tappe.

Ma cerchiamo in breve di scoprire cosa ci offre questo sito.
L’interfaccia che ci si presenta è semplice e di facile intuizione. I tasti della barra in alto si possono ritrovare anche al di sotto dell’immagine centrale e sono come di seguito suddivisi:

– scorrendo il mouse su “Il Progetto” si apre un menu a tendina che porta alla spiegazione della nascita del progetto e all’elenco dei siti Unesco di ogni città, con un’immagine rappresentativa di ognuna di esse.
– Sotto “I Territori” un altro menu a tendina mostrerà I Territori, dove si può imparare di più sulle singole Province del Quadrilatero, Arte e Cultura con curiosità e luoghi di interesse delle singole zone, Il Fiume Po, in cui oltre alla sua presentazione si rimanda a ulteriori link informativi, e infine Enogastronomia, dove fra gustose ricette, prodotti DOP e IGP e specialità locali non tarderà a farsi viva l’acquolina in bocca.
“News” è la sezione dedicata a tutti gli ultimi aggiornamenti inerenti al progetto e all’iniziativa della “gustosa” staffetta.
– Il tasto “Video” porta nella Video Gallery, dove ora sono visualizzabili 7 brevi curiosi filmati
“Social Network” mostra i diversi canali social che ognuna delle regioni ha attive e su cui vengono quotidianamente condivise curiosità, informazioni, eventi e tanto altro
– Ultimo ma non meno importante è “Pacchetti Vacanza”, dove si può scegliere l’offerta che più fa al caso nostro e dare in tal modo un aiuto concreto alla zona del Quadrilatero.

Poichè questa terra è una terra che ha ancora bisogno di sostegno, è una terra che vuole ripartire col sorriso.

 

Lascia un commento anche tu!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *